X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Quello che non uccide, la Sony prepara il sequel di Uomini che odiano le donne

06/05/2017 08:00
Quello che non uccide la Sony prepara il sequel di Uomini che odiano le donne

Il film si baserà sull'omonimo romanzo scritto da David Lagercrantz, giornalista e scrittore al quale è stato affidato l'arduo compito di proseguire la seguitissima saga letteraria creata da Stieg Larrson, morto d'infarto nel 2004

La Sony Pictures ha confermato che “Quello che non uccide”, sequel di “Millennium – Uomini che odiano le donne” (diretto da David Fincher e uscito nell’ormai lontano 2011), arriverà nelle sale il 5 ottobre 2018; è previsto che le riprese comincino questo settembre, anche se ancora non è stato annunciato nessun membro del cast.

A dirigere ci sarà Fede Álvarez, regista di “Man In The Dark” (“il titolo originale era “Don’t Breathe”), film horror che nel 2016 si è guadagnato un buon 86% su Rotten Tomatoes, il famoso aggregatore di recensioni. Come già detto, “Quello che non uccide” avrà un cast completamente nuovo, ma finora non sono stati annunciati neanche gli interpreti dei due ruoli principali, ovvero Lisbeth Salander (interpretata da Rooney Mara nella versione di Fincher, e da Noomi Rapace negli adattamenti svedesi) e Mikael Blomkvist. La sceneggiatura è stata scritta dallo stesso Alvarez insieme a Steven Knight (“La promessa dell’assassino”, “Peaky Blinders”) e Jay Basu. “Millennium – Uomini che odiano le donne” aveva riscosso un buon successo, guadagnando 232,6 milioni di dollari in tutto il mondo e ottenendo ben 5 nomination all’Oscar (alla fine si è portato a casa solo quello per il montaggio), ma gli impegni di Fincher e dei protagonisti (Daniel Craig e la già citata Rooney Mara) hanno reso evidentemente impossibile la rapida realizzazione di un sequel.

Quella di “Millennium” è una pluripremiata (tanto in Svezia quanto all’estero) trilogia di best-seller ideata dal giornalista Stieg Larrson, morto nel 2004 prima ancora che i suoi romanzi fossero pubblicati. Stando alle cifre aggiornate al marzo 2015, i tre libri - “Uomini che odiano le donne”, “La ragazza che giocava con il fuoco”, e “La regina dei castelli di carta” - hanno venduto oltre 80 milioni di copie in tutto il mondo. Sempre nel 2015, David Lagercrantz ha pubblicato “Quello che non uccide” (“The Girl in the Spider’s Web” sul mercato anglosassone) con il benestare del padre e del fratello di Larrson, i quali detengono tutti i diritti legati alla saga.

Sono in molti a ritenere che lo straordinario successo della trilogia di “Millennium” sia da ricondursi primariamente a Lisbeth Salander, l’affascinante hacker che con il suo disinteresse per la morale e le convenzioni sociali, il suo aspetto androgino, la sua genialità imprevedibile, i suoi tatuaggi, il suo abbigliamento punk e il suo passato tragico, è entrata ormai a far parte a tutti gli effetti dell’immaginario popolare. Un personaggio sfaccettato e complesso, un’eroina sui generis che cattura il lettore con la sua capacità di rialzarsi sempre dopo i colpi inferti dalla vita e dal fato.

Il rischio, nel creare una personalità tanto ricca e forte, è di non riuscire poi ad affiancargli una degna controparte. Fortunatamente Mikael Blomkvist, l’altro protagonista della saga, si rivela all’altezza di un confronto tanto difficile, e assolve perfettamente il compito di interpretare un eroe più canonico.

Alla forza dei personaggi, si aggiunge la grande abilità di Stieg Larrson di tessere trame mozzafiato in cui si intrecciano famiglie disfunzionali, strani rapporti interpersonali, violenza, stupro e morte. È un mondo fatto di hacker, serial killer e sfruttatori, dove gli eventi si susseguono un colpo di scena dietro l’altro, e in cui i casi di cronaca servono a mettere in evidenza verità più oscure e profonde. I temi principali di “Millennium” sono la violenza perpetrata dai uomini nei confronti delle donne, la misoginia, l’uso del sesso come strumento di abuso e maltrattamento; il tutto narrato con uno stile che mescola sapientemente ricerca, rigore giornalistico, suspense e introspezione psicologica.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

Articoli correlati

Boy, a breve le riprese del nuovo film thriller fantascientifico con Noomi Rapace

Boy è un thriller fantascientifico in fase di pre-produzione le cui riprese inizieranno il prossimo agosto. Il film è tratto da una sceneggiatura di Mattson Tomlin entrata nel 2015 nella “Black List” dei migliori script non ancora portati sul grande schermo e verrà diretto da Jonas Arnby, cineasta danese già ...

 

The Discovery, il romantic sci-fi con Robert Redford e Rooney Mara

The Discovery è un film di fantascienza - con sfumature romantiche - diretto da Charlie McDowell e scritto a quattro mani insieme a Justin Lader, prodotto da Alex Orlovsky della Verisimilitude e da James D. Stern della Endgame Entertainment, finanziato invece da Endgame Entertainment e Protagonist Pictures.  Il regista americano non ...

 

Enzo Ferrari: il nuovo film di Michael Mann con Christian Bale e Noomi Rapace

Enzo Ferrari è un film in fase di lavorazione diretto da Michael Mann e interpretato da Christian Bale e Noomi Rapace, la quale è in trattative per confermare il contratto. Tratta dal libro di Brock Yates “Enzo Ferrari: The Man, the Cars, the Races, the Machine”, l’opera si dovrebbe concentrare sul 1957, anno importa...

 

Alien: Covenant, il film di Ridley Scott avrà come protagonisti Michael Fassbender e Noomi Rapace

“Alien: Covenant”, sequel di “Prometheus” (2012), rappresenta il secondo capitolo della trilogia prequel dell’universo connesso ad “Alien”. Il nuovo lungometraggio vedrà alla regia Ridley Scott, autore del primo film della saga datato 1979, e avrà come protagonisti Michael Fassbender e Noomi R...

 

Seven, il film di David Fincher con Brad Pitt, Kevin Spacey e Morgan Freeman

Seven è un film thriller diretto da David Fincher, scritto da Andrew Kevin Walker (anche autore del romanzo da cui è tratta la pellicola), fotografato da Darius Kondhi (“C’era una volta a New York”) e interpretato da Brad Pitt, Morgan Freeman, Kevin Spacey e Gwyneth Paltrow. Considerata come uno dei migliori thriller...

 

Lion, il nuovo film drammatico con Nicole Kidman e Rooney Mara

Lion è un film statunitense drammatico diretto da Garth Davis (co-regista della miniserie televisiva ideata da Jane Campion “Top of the Lake – Il mistero del lago”) e interpretato da Nicole Kidman, Rooney Mara e Dev Patel (il protagonista di “The Millionaire”). L’opera è tratta dal libro autobi...

 

Orlando Bloom: con Noomi Rapace nel nuovo film e ospite al Giffoni Festival

Orlando Bloom sarà tra gli ospiti della 45esima edizione del Giffoni Experience, che svolgerà dal 17 al 24 luglio 2015. L’attore si allinea infatti al tema di quest’anno, che è “carpe diem”: Bloom ha interpretato il personaggio di Legolas, arciere della trilogia de “Il Signore degli Anelli”. ...

 

Weightless, il nuovo film di Terrence Malick con Rooney Mara, Ryan Gosling e altre star

Weightless è il nuovo film scritto e diretto dal regista di culto Terrence Malick. Come sempre accade con il cineasta, le notizie sul suo lavoro sono ancora poche e tali rimarranno fino alla sua prima proiezione pubblica. Quello che però si riesce ad evincere è che l’opera dovrebbe essere distribuita nel 2016 e che ha un ...

 

Video Synchronicity, serie tv nata dal genio di David Fincher

David Fincher Video Synchronicity. David Fincher, (il regista di Gone Girl, The Social Network e Seven) decide di tornare alla origini con Video Synchronicity (trasmessa da Hbo), una nuova serie TV che per stile narrativo e suspance è anni luce dai toni dark di House of Cards. Video Synchronicity è una commedia ambientata nei pri...

 

Child 44 recensione film, una tenace ricerca del killer in URSS per Tom Hardy

Child 44 - Il bambino numero 44 film diretto da Daniel Espinosa, scritto da Richard Price, e prodotto da Michael Schaefer, Greg Shapiro e Ridley Scott. La pellicola è tratta dall’omonimo libro di Tom Rob Smith e tratta la storia vera del Killer di Rostov, Andrej Romanovič Čikatilo. Child 44 trama. Siamo a Mosca nel 1952, la ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni