Beautiful, intervista all'attore Sean Kanan: 'considero l'Italia una seconda casa'

Tv / News - 27 May 2016 12:00

La soap opera statunitense intitolata "Beautiful" è giunta in Italia nel giugno 1990. Mauxa ha intervistato Sean Kanan, interprete del personaggio di Deacon Sharpe.

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

La soap opera statunitense intitolata “Beautiful” (Titolo originale: "The Bold and the Beautiful") ha debuttato su Rai 2 nel giugno 1990. Dal 1994 va in onda su Canale 5. 

Mauxa ha intervistato Sean Kanan, interprete del personaggio di Deacon Sharpe. L’attore statunitense racconta la sua esperienza sul set della soap opera creata da William J. Bell e Lee Phillip Bell e il buon rapporto instaurato con gli altri componenti del cast artistico e con la crew: “L'esperienza migliore che abbia mai avuto nella mia carriera è stata la collaborazione con Brad Bell nella creazione di questo personaggio imperfetto multi-strato, Deacon Sharpe.”


Soap opera Beautiful

La partecipazione a "Beautiful" ha permesso a Sean Kanan di accrescere notevolmente la sua popolarità televisiva internazionale: “La cosa più sorprendente di questo spettacolo è che viene distribuito in oltre 100 paesi. Mi ha dato un livello di notorietà in tutto il mondo, che non ho mai provato in qualsiasi altro lavoro, con l'eccezione del film Karate Kid 3. La serie detiene il Guinness World Record come soap TV più vista nel daytime. Si rivolge a tutte le culture e di tutti i paesi. Affascinante.”.

L'attore statunitense descrive il suo percorso di preparazione per interpretare il personaggio di Deacon Sharpe: “Ho svolto un grande lavoro personale nel creare una backstory per lui, da dove venisse e che cosa avesse passato. Sto sempre cercando di infondere una evoluzione al personaggio basata sui copioni.”.


Fin dal suo debutto, la soap opera statunitense ha saputo coinvolgere il pubblico televisivo italiano, che nel corso degli anni ha manifestato una grande affezione nei confronti dei numerosi personaggi intervenuti nella trama. Secondo l'opinione di Sean Kanan, tra le ragioni che giustificano l'imponente successo riscosso da "Beautiful" in Italia c'è "la moda": "Gli americani restano affascinati da un film italiano e viceversa" - aggiunge l'attore statunitense - "Un altro motivo del suo successo in Italia è elementare, va in onda su Canale 5 all'ora di pranzo quando molti italiani vanno a casa a mangiare. Si inserisce nel palinsesto nazionale.”

Nel futuro di Sean Kanan ci sono numerosi impegni cinematografici: "In questo momento ho un film intitolato "South 32" e sto facendo il giro dei vari festival cinematografici. Il film ha appena vinto il premio Best Thriller al Los Angeles Independent Film Festival. Un altro film che ho fatto, "Limelight", esce entro la fine dell'anno. Naturalmente non vedo l'ora di continuare il mio lavoro qui in Beautiful. Come sempre, considero l'Italia una seconda casa. Considero i miei fan italiani i migliori e più fedeli in tutto il mondo."

© Riproduzione riservata



Focus
img-news.png

Speciale Beautiful

Beautiful: interviste, news, recensioni, gallery, immagini del cast, protagonisti e approfondimenti sulla soap opera.Leggi tutto

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon