X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Il Trono di Spade, le tinte thriller della serie tv targata HBO

07/09/2016 09:00
Il Trono di Spade le tinte thriller della serie tv targata HBO

È difficile spiegare fino in fondo il successo planetario dello show tratto dalla saga letteraria di George R.R. Martin. Tra i vari motivi, c'è di sicuro l'abilità degli autori di mescolare tutti i generi narrativi e quindi di attrarre tutti i tipi di pubblico. Vediamo in particolare cosa la serie tv prende in prestito dal thriller

Al di là delle divergenze, tutte le analisi de “Il Trono di Spade” concordano almeno su una cosa: uno dei più grandi punti di forza di questa saga è il sovvertimento delle aspettative, sia narrative che stilistiche. È una serie tv fantasy ma, soprattutto nelle prime stagioni, gli elementi fantastici vengono elargiti con molta parsimonia dagli autori. La magia è un’arte quasi del tutto dimenticata, i tre draghi di Daenerys e gli Erranti sono le uniche creature propriamente fantasy di tutto il telefilm, e non c’è traccia di elfi, nani o goblin.

L’intento di George R.R. Martin era proprio questo: prendere il modello di fantasy brevettato da Tolkien con “Il Signore degli Anelli” e sovvertirlo, rovesciarlo, trasferirlo in un mondo molto più simile al Medioevo che alla Terra di Mezzo. L’adattamento televisivo ha colto il suo intento, ed è diventato un calderone in cui si mescolano generi ed espedienti narrativi.

Il Trono di Spade” si svolge in un mondo minacciato da un’orda di zombie; ha elementi soprannaturali, come la magia e la preveggenza; ci sono il dramma familiare, l’introspezione psicologica, siparietti comici, e in un episodio della sesta stagione abbiamo perfino assistito al viaggio nel tempo. La serie tv inoltre utilizza spesso escamotage tipici del thriller per assicurarsi che gli spettatori restino incollati alla poltrona, paralizzati dall'ansia di sapere cosa sta per succedere.

Il thriller è un genere che per definizione stimola l'emotività del fruitore dell'opera d'arte, generando, tramite l'anticipazione, sentimenti contrastanti; nell'animo del lettore o dello spettatore convivono aspettativa, sorpresa, incertezza e terrore. La suspense è una delle armi principali de “Il Trono di Spade”: i registi degli episodi utilizzano spesso bruschi tagli per interrompere la scena e lasciare il pubblico col fiato sospeso o, al contrario, ricorrono a montaggi molto lenti (accompagnati da un’incalzante colonna sonora) per rendere ancora più spasmodica l’attesa per l’ennesimo colpo di scena.

Un ottimo esempio è la morte di Jon Snow, che chiude il finale della quinta stagione. La cinepresa riprende il personaggio, solo ed esangue sulla neve, utilizzando la cosiddetta “plongeé” (“God’s Eye view”, il “punto di vista di Dio”, in inglese), ovvero un’inquadratura dall’alto, quasi a filo di piombo, mentre in sottofondo la musica continua a crescere, finché lo schermo si rabbuia e partono i titoli di coda. È un momento che vale più di mille parole, e che ha alimentato le speculazioni dei fan per un anno intero.

Far morire in modo scioccante un personaggio cruciale è un espediente noto al thriller sin dai tempi di “Psycho” e, dopo sei stagioni, i fan de “Il Trono di Spade” ci hanno fatto l’abitudine. C’è chi avrà pensato subito alle terribili “Nozze Rosse”, ma l’esempio più calzante è forse la decapitazione di Ned Stark nel nono episodio della prima stagione. La morte di un personaggio così nobile e positivo massacra le aspettative degli spettatori e li catapulta in un mondo che di fantastico ha ben poco. Westeros è un continente dominato da un senso di catastrofe imminente; con la morte di Ned il pubblico si rende conto che il bene, stavolta, potrebbe anche non trionfare.

Tutto ciò si riallaccia alla definizione di thriller fornita dall’autore giallo James Patterson: “[…] Ma ciò che dà la varietà al genere del thriller è l'intensità delle emozioni che esso crea, in particolare l'apprensione e l'euforia, l'eccitazione e la mancanza di respiro, tutte progettate per generare quel brivido che è la cosa più importante di tutte. Per definizione, se un thriller non emoziona, non sta facendo il suo lavoro”.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Notorious, la serie tv che racconta la commistione tra legge e mondo dello spettacolo

La serie televisiva "Notorious" debutta su FoxLife il 16 gennaio 2017.  Scritta e prodotta da Josh Berman, la fiction segue l'evoluzione del rapporto tra l'avvocato Jake Gregorian e Julia George, produttrice della trasmissione televisiva "Louise Herrick Live", raccontando la risultanza della commisione tra legge e mondo dello spettacolo. &nbs...

 

I bastardi di Pizzofalcone, la terza puntata tra oscuri e complessi intrighi

La terza puntata della fiction "I bastardi di Pizzofalcone" va in onda su Rai 1 il 16 gennaio 2017.  L'ispettore Giuseppe Lojacono e gli altri protagonisti sono impegnati a indagare su un nuovo caso. Una cameriera è rinvenuta cadavere in una cantina di un condominio di Pizzofalcone. Gli indizi lasciano presumere che a compiere il delit...

 

Kyle XY, recensione del primo episodio della serie tv

La serie televisiva "Kyle XY" propone un racconto che combina aspetti fantascientifici con inclinazioni propriamente teen drama. La trama è incentrata su un personaggio dall'identità misteriosa e dotato di strabilianti peculiarità. "La mia è una nascita fuori dal comune", la frase pronunciata dal protagonista inaugura l...

 

Un passo dal cielo, incontro con il cast della quarta stagione della serie tv

Abbiamo partecipato alla conferenza stampa di presentazione della quarta stagione della serie televisiva “Un passo dal cielo”, tenutasi a Roma presso la Casa del Cinema il 13 gennaio 2017. La fiction è ambientata a San Candido e segue i casi affrontati dalla piccola comunità delle guardie forestali. La trama si focalizza ...

 

Amore pensaci tu, il difficile ruolo di padre raccontato dalla nuova serie tv

La serie televisiva "Amore pensaci tu" debutta a febbraio su Canale 5.  Versione italiana della comedy australiana "House Husbands", la trama della fiction si concentra su quattro personaggi e racconta ironicamente le difficoltà del ruolo di padre a tempo pieno.  Gli interpreti principali sono Emilio Solfrizzi, Valentin...

 

Il bello delle donne, Claudia Cardinale punta di diamante della fiction Mediaset in chiave femminile

Ancora poche ore e "Il Bello delle donne", fiction sulla vita delle donne nella società italiana contemporanea, tornerà sui nostri teleschermi con otto nuovi episodi che porteranno il totale delle puntate a 44; si tratta a tutti gli effetti di una quarta stagione ma, visto che la terza andò in onda nel lontano 2003, gli scenegg...

 

Sanremo 2017: da 'Pregherò' a 'Se tu non torni', le cover dei cantanti in gara

Nella terza serata della sessantasettesima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, in onda su Rai 1 il 9 febbraio 2017, i cantanti in gara reinterpretano brani che hanno segnato la storia della della musica italiana. Queste le cover dei 22 Campioni: Al Bano con "Pregherò", Bianca Atzei con "Con il nastro rosa",&nb...

 

The Magicians, recensione del primo episodio della serie tv

Abbiamo guardato il primo episodio di "The Magicians", adattamento televisivo dell'omonimo libro di Lev Grossman.  La fiction esplora l'ambito della magia tramite un racconto che esula dal mondo reale ed è ambientato all'interno di una fantomatica scuola, all'interno della quale i protagonisti scoprono come utilizzare le proprie capaci...

 

Sanremo 2017, Maria De Filippi: 'la mia è una partecipazione vera e propria'

La conferenza stampa di presentazione della sessantasettesima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo ha avuto luogo questa mattina presso il Teatro del Casinò della cittadina ligure. Confermando le indiscrezioni mediatiche dei giorni scorsi, è stata ufficializzata la presenza sul palco dell'Ariston di Maria De Filipp...

 

Dance Dance Dance, nella quarta puntata tornano le esibizioni singole

Il quarto appuntamento con l'edizione italiana del talent show "Dance Dance Dance" va in onda su FoxLife l'11 gennaio 2017.  Nella puntata precedente è avvenuta la prima eliminazione, la coppia formata da Mirco Bergamasco e Ati Safavi ha abbandonato il programma. Nel nuovo appuntamento tornano le esibizioni singole, pertanto sul palco ...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni