X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Il Trono di Spade, le tinte thriller della serie tv targata HBO

07/09/2016 09:00
Il Trono di Spade le tinte thriller della serie tv targata HBO

È difficile spiegare fino in fondo il successo planetario dello show tratto dalla saga letteraria di George R.R. Martin. Tra i vari motivi, c'è di sicuro l'abilità degli autori di mescolare tutti i generi narrativi e quindi di attrarre tutti i tipi di pubblico. Vediamo in particolare cosa la serie tv prende in prestito dal thriller

Al di là delle divergenze, tutte le analisi de “Il Trono di Spade” concordano almeno su una cosa: uno dei più grandi punti di forza di questa saga è il sovvertimento delle aspettative, sia narrative che stilistiche. È una serie tv fantasy ma, soprattutto nelle prime stagioni, gli elementi fantastici vengono elargiti con molta parsimonia dagli autori. La magia è un’arte quasi del tutto dimenticata, i tre draghi di Daenerys e gli Erranti sono le uniche creature propriamente fantasy di tutto il telefilm, e non c’è traccia di elfi, nani o goblin.

L’intento di George R.R. Martin era proprio questo: prendere il modello di fantasy brevettato da Tolkien con “Il Signore degli Anelli” e sovvertirlo, rovesciarlo, trasferirlo in un mondo molto più simile al Medioevo che alla Terra di Mezzo. L’adattamento televisivo ha colto il suo intento, ed è diventato un calderone in cui si mescolano generi ed espedienti narrativi.

Il Trono di Spade” si svolge in un mondo minacciato da un’orda di zombie; ha elementi soprannaturali, come la magia e la preveggenza; ci sono il dramma familiare, l’introspezione psicologica, siparietti comici, e in un episodio della sesta stagione abbiamo perfino assistito al viaggio nel tempo. La serie tv inoltre utilizza spesso escamotage tipici del thriller per assicurarsi che gli spettatori restino incollati alla poltrona, paralizzati dall'ansia di sapere cosa sta per succedere.

Il thriller è un genere che per definizione stimola l'emotività del fruitore dell'opera d'arte, generando, tramite l'anticipazione, sentimenti contrastanti; nell'animo del lettore o dello spettatore convivono aspettativa, sorpresa, incertezza e terrore. La suspense è una delle armi principali de “Il Trono di Spade”: i registi degli episodi utilizzano spesso bruschi tagli per interrompere la scena e lasciare il pubblico col fiato sospeso o, al contrario, ricorrono a montaggi molto lenti (accompagnati da un’incalzante colonna sonora) per rendere ancora più spasmodica l’attesa per l’ennesimo colpo di scena.

Un ottimo esempio è la morte di Jon Snow, che chiude il finale della quinta stagione. La cinepresa riprende il personaggio, solo ed esangue sulla neve, utilizzando la cosiddetta “plongeé” (“God’s Eye view”, il “punto di vista di Dio”, in inglese), ovvero un’inquadratura dall’alto, quasi a filo di piombo, mentre in sottofondo la musica continua a crescere, finché lo schermo si rabbuia e partono i titoli di coda. È un momento che vale più di mille parole, e che ha alimentato le speculazioni dei fan per un anno intero.

Far morire in modo scioccante un personaggio cruciale è un espediente noto al thriller sin dai tempi di “Psycho” e, dopo sei stagioni, i fan de “Il Trono di Spade” ci hanno fatto l’abitudine. C’è chi avrà pensato subito alle terribili “Nozze Rosse”, ma l’esempio più calzante è forse la decapitazione di Ned Stark nel nono episodio della prima stagione. La morte di un personaggio così nobile e positivo massacra le aspettative degli spettatori e li catapulta in un mondo che di fantastico ha ben poco. Westeros è un continente dominato da un senso di catastrofe imminente; con la morte di Ned il pubblico si rende conto che il bene, stavolta, potrebbe anche non trionfare.

Tutto ciò si riallaccia alla definizione di thriller fornita dall’autore giallo James Patterson: “[…] Ma ciò che dà la varietà al genere del thriller è l'intensità delle emozioni che esso crea, in particolare l'apprensione e l'euforia, l'eccitazione e la mancanza di respiro, tutte progettate per generare quel brivido che è la cosa più importante di tutte. Per definizione, se un thriller non emoziona, non sta facendo il suo lavoro”.

 
© Riproduzione riservata
Home
 



 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

RomaFictionFest 2016: la presentazione della decima edizione della manifestazione

Abbiamo partecipato alla presentazione della decima edizione del RomaFictionFest, in programma dal 7 all'11 dicembre 2016 presso il The Space Cinema Moderno di Roma. Alla conferenza stampa hanno partecipato il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il Presidente della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma, Lor...

 

L'indagine nelle serie tv: la scena del crimine

La scena del crimine è tra gli elementi maggiormente significativi delle serie televisive poliziesche, da anni dominatrici dei palinsesti internazionali per ascolti e longevità. Gli episodi incentrati su un caso da risolvere permettono anche allo spettatore di calarsi nel ruolo di investigatore ed elaborare una personale versione dei...

 

Scandal 6, il volto intenso di Kerry Washington nel poster della nuova stagione

"Scandal 6" è uno degli appuntamenti più interessanti dell'inizio del 2017: la data da segnare in rosso è il 19 gennaio quando la ABC trasmetterà il primo di sedici episodi. Intanto i fan di questa serie tv possono gustarsi il poster ufficiale della sesta stagione che l'emittente statunitense appena pubblicato: vi campeg...

 

Zelig Event, nella prima puntata il ritorno di Ale e Franz, Teresa Mannino e Mr. Forest

In occasioni dei 20 anni del celebre varietà comico "Zelig", Canale 5 propone quattro serate evento condotte da Michelle Hunziker e Christian De Sica.  A "Zelig Event" partecipano numerosi comici. Nella prima puntata, in onda su Canale 5 il 1° dicembre 2016, ci sono anche Mr. Forest, i Pali e Dispari, Vincenzo Albano, Antonio ...

 

Intervista a Chiara Nasti, la fashion blogger protagonista del talent show 'Dance Dance Dance'

L’edizione italiana del talent show “Dance Dance Dance” va in onda sul canale FoxLife dal 21 dicembre 2016. La nuova produzione originale di Fox Networks Group Italy realizzata da Toro MediaCondotto vede protagoniste sei coppie formate da personaggi provenienti dal mondo dello spettacolo che si sfidano nella reinterpretazion...

 

Rocco Schiavone, il quinto episodio 'Era di maggio': un tragico evento sconvolge il protagonista

Il quinto episodio della serie televisiva "Rocco Schiavone" si intitola "Era di maggio" e va in onda su Rai 2 il 30 novembre 2016.  La trama si ricollega all'episodio precedente "Non è stagione", incentrato sul caso di un rapimento di una giovane ragazza, Chiara Berguet. Il mandante del rapimento sta per confessare i suoi legami con la...

 

The Affair, gli episodi della terza stagione rivelano le tensioni emotive dei personaggi

La terza stagione della serie televisiva "The Affair - Una relazione pericolosa" ha debuttato sul network statunitense Showtime il 20 novembre 2016. In Italia va in onda sul canale Sky Atlantic dal 30 novembre 2016.  La trama è incentrata sul personaggio di Noah Solloway, insegnante di New York, scrittore e marito di Helen So...

 

Taboo, il nuovo vivace promo della miniserie con Tom Hardy

La miniserie televisiva “Taboo” debutterà nel 2017, sul canale britannico BBC One il 7 gennaio e sull'emittente statunitense FX il 10 gennaio. La trama è ambientata nel 1814 e vede protagonista James Keziah Delaney, un uomo che ha trascorso un lungo periodo in Africa e torna a Londra per riscuotere l'eredit...

 

Stasera casa Mika, nella terza puntata le esibizioni di Eros Ramazzotti e Giorgia

La terza puntata dello show "Stasera casa Mika" va in onda su Rai 2 il 29 novembre 2016.  Il varietà condotto da Mika con Sarah Felberbaum e la partecipazione straordinaria di Virginia Raffaele ospita numerose personalità provenienti dal mondo dello spettacolo. Tra gli ospiti della terza puntata ci sono l'attrice spagnola Rossy...

 

Le amiche di mamma, la sitcom familiare che eccede nel sentimentalismo nostalgico

La seconda stagione della serie televisiva "Le amiche di mamma" (Titolo originale: "Fuller House") è disponibile sulla piattaforma streaming Netflix dal 9 dicembre 2016.  La sitcom familiare creata da Jeff Franklin è il sequel di "Full House" (Titolo italiano: "Gli amici di papà"), trasmessa dal 1987 al 1995 sul...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni