X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Holmes and Watson, la commedia musicale sugli iconici personaggi di Conan Doyle

24/12/2016 08:43
Holmes and Watson la commedia musicale sugli iconici personaggi di Conan Doyle

Sherlock Holmes e il fido dottor Watson sono due delle icone più amate della nostra cultura popolare. Dopo Robert Downey Jr e Jude Law, Benedict Cumberbatch e Martin Freeman, tocca a Will Ferrell e John C. Reilly fornirne una nuova interpretazione

Holmes and Watson” è il film che nel 2017 vedrà di nuovo recitare insieme Will Ferrell and John C. Reilly. I due hanno già dimostrato di avere una forte intesa in pellicole come “Fratellastri a 40 anni” e “Ricky Bobby – La storia di un uomo che sapeva contare fino a uno”, e sarà davvero interessante vederli alla prese con una delle coppie più iconiche non solo della letteratura, ma dell’intera cultura occidentale.

I due protagonisti sono stati annunciati lo scorso agosto, e nei mesi successivi il cast del film (che sarà diretto da Etan Cohen) ha continuato ad allargarsi, aggiungendo nomi sempre più interessanti. Il 17 novembre 2016, è stata confermata la presenza di Rob Brydon (Ispettore Lestrade), Kelly Macdonald (la signora Hudson) e Rebecca Hall (Gracie Hart). Le riprese sono cominciate a Londra il 6 dicembre, quindi per l’uscita del film dovremo aspettare almeno la seconda metà del 2017.

A rendere ancora più intrigante il progetto di “Holmes and Watson” è stata la notizia che Etan Cohen ha incaricato il compositore Alan Menken (autore delle colonne sonore di moltissimi film Disney, da “La Sirenetta” a “La Bella e la Bestia” a “Come d’incanto”) e il paroliere Glenn Slater di scrivere delle canzoni per il film. A detta di Slater, il film “comincerà nello stile di un musical, quasi alla Rex Harrison, e poi si trasformerà in uno spettacolo d’amore stravagante nello stile del pop e del soft rock anni ‘70, con un interludio lirico nel mezzo”.

Holmes and Watson” dimostra come Sherlock Holmes resti ineguagliato nella sua capacità di fare presa sul pubblico di tutte le generazioni ed età: un fascino senza tempo che lo ha fatto addirittura entrare nel Guiness dei Primati in quanto “personaggio più rappresentato al cinema”. È difficile che passi anche solo un anno senza che sul grande schermo o in tv non approdi una nuova incarnazione dell’icona creata da Arthur Conan Doyle. Qualunque adattamento che si rispetti non può però prescindere da uno degli elementi fondamentali del personaggio, ovvero la sua leggendaria amicizia con Watson.

Il buon dottore tende inevitabilmente ad essere messo in ombra dal suo ingombrante compagno di avventure, ma la verità è che senza di lui Holmes probabilmente non avrebbe riscosso tutto il successo che ha avuto. Watson è la sua spalla, il suo biografo, il suo compagno d’armi. È lui che mette in comunicazione il lettore (o spettatore) con Holmes. È attraverso gli occhi di Watson che conosciamo il grande detective, apprezzandone pregi e difetti, vizi e virtù. I due uomini sono legati da un profondo rapporto di amicizia, rispetto e amore, come esemplificato ne “L’avventura dei Tre Garrideb”, in cui Watson viene ferito durante un’indagine: "Valeva una ferita -molte ferite- scoprire quale miniera di lealtà e di affetto si nascondeva dietro quella sua maschera gelida. Per un momento quei suoi occhi freddi come l'acciaio si appannarono e gli tremarono le labbra. Per la prima e unica volta intravidi un grande cuore oltre che una grande mente. Tutti quegli anni di umile ma fedele servizio culminarono in quel momento della verità". E rivolgendosi alla persona che aveva sparato, Holmes dichiara: "Giuro il cielo che le è andata bene, signore. Se avesse ucciso Watson, non sarebbe uscito vivo da questa stanza."

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Altri articoli Home

Recensione del film Noi siamo tutto

La discendenza da un romanzo è evidente in “Noi siamo tutto” (“Everything Everything”), film di Stella Meghie tratto dall’opera di della scrittrice Nicola Yoon. Della reclusione in un appartamento della giovane adolescente Maddy Whittier (Amandla Stenberg), ai gesti che portano il suo nuovo vicino di casa Nick R...

 

'The Lifeboat', il film prodotto ed interpretato da Anne Hathaway ha un nuovo regista

Joe Wright non dirigerà più “The Lifeboat”, il film tratto dall’omonimo libro di Charlotte Rogan. Anne Hathaway resta comunque coinvolta nel progetto nei panni di produttrice e di attrice protagonista. Il romanzo di Rogan si apre con un processo in cui il personaggio principale, Grace Winter, è accusata di om...

 

Matt Damon, protagonista del nuovo film 'Charlatan'

Matt Damon interpreterà il ruolo del ciarlatano John R. Brinkley nel nuovo film “Charlatan”. La storia è quella reale di un uomo nel Kansas, sedicente medico che negli anni Venti introdusse un metodo chirurgico straordinario usando le ghiandole delle capre per curare l'impotenza negli agricoltori locali. Divenne cos&igrav...

 

Recensione del film Valerian e la città dei mille pianeti

Valerian e la città dei mille pianeti (“Valérian et la Cité des mille planètes") è il film di fantascienza di Luc Besson. L’esordio avviene in un luogo paradisiaco, tra esseri umanoidi ed esplosioni che avvertono di una minaccia imminente. Già qui Besson è vittima dello stesso materiale ...

 

First They Killed My Father, il film di Angelina Jolie conviene la critica

First They Killed My Father è il film di Angelina Jolie che ha ottenuto ottime recensioni negli Stati Uniti. La storia è quella dell’attivista Loung Ung, che per sopravvivere al regime cambogiano dei Khmer Rossi dal 1975 al 1978 vede disgregata la propria famiglia. La storia viene raccontata dalla protagonista, una bambina di c...

 

L'incredibile vita di Norman, incontro con Richard Gere: 'il mio personaggio vorrebbe esaudire le promesse'

L'incredibile vita di Norman (“Norman: The Moderate Rise and Tragic Fall of a New York Fixer”) è il film di Joseph Cedar con Richard Gere, presentato a Roma. La pellicola negli Stati Uniti è uscita ad aprile 2017 ed ha ottenuto recensioni positive. La storia racconta del faccendiere Norman Oppenheimer, che a New York tess...

 

Film più visti della settimana, la novità è 'American Assassin'

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 15 al 17 settembre 2017 conferma il primo posto per “IT”, tratto dal romanzo di Stephen King (218.710.619 dollari): la creatura malvagia che uccide i bambini della città è tornata, mentre sette abitanti cercano di eliminarlo. Al secondo posto entra “Ameri...

 

'Meg', l'horror con protagonista Jason Statham arriva nel 2018

Ha dovuto aspettare due decenni, ma Steve Alten avrà finalmente la soddisfazione di vedere il proprio best-seller trasformato in un horror da 150 milioni di dollari con Jason Statham nei panni del protagonista. In un primo momento “Meg” sarebbe dovuto uscire il 2 marzo 2018, ma poi la Warner Bros ha deciso di rimandarlo al 10 ag...

 

Red Sparrow, prime immagini del film thriller con Jennifer Lawrence

È stato diffuso il primo trailer del film “Red Sparrow”, diretto da Francis Lawrence (leggi l’articolo sul film). Nelle immagini appare la protagonista Dominika (Jennifer Lawrence) mentre attende nella prova camera. Seguono degli omicidi: in realtà lei è reclutata dalla Sparrow School, un servizio segreto di ...

 

L'imperatrice Caterina, il film dalle potenti passioni con Marlene Dietrich

L'imperatrice Caterina (“The Scarlet Empress”) è il film del 1934 di Josef von Sternberg che usciva in questi giorni nelle sale statunitensi. La giovane principessa tedesca, Sophia Frederica (Marlene Dietrich) è scelta dalla regina Elisabetta di Russia per sposare il nipote, il principe Pietro (Sam Jaffe), così da ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=22587639&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1