X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione del film Sully

01/12/2016 07:30
Recensione del film Sully

Tom Hanks e Aaron Eckhart sono i protagonisti del film "Sully" diretto da Clint Eastwood.

Sully è il film di Clint Eastwood distribuito da Warner Bros. Nel cast ci sono Tom Hanks, Aaron Eckhart, Laura Linney e Anna Gun.

L’inizio del film mostra l’aereo guidato dal comandante Sullenberger- Sully (Hanks) che perde quota sopra il fiume Hudson, lambisce la metropoli di New York e si schianta contro i grattacieli. Il protagonista pronuncia: “Lorrie, ti amo”.

Già queste scene rendono il tenore del film. Per gli ingegneri aeronautici l’aereo guidato da Sully aveva abbastanza energia per il ritorno, tanto da non dovere atterrare sul fiume Hudson mettendo a repentaglio la vita dei 155 passeggeri. Sully è orgoglioso della sua scelta, ma sogna poi che in televisione una giornalista chieda agli spettatori: “Sully, sei un eroe, o un bugiardo”. Infatti per molti quell’ammaraggio non era necessario: secondo i dati della commissione d’inchiesta il motore avrebbe continuato a girare per tutto il volo di ritorno.

L’aspetto più evidente che emerge dal film è proprio questo conflitto tra istinto che ha portato Sully a compiere l’atterraggio, e la razionalità che avrebbe optato per altre scelte. Un istinto supportato da anni di esperienza. Così la domanda che fa subito porre il film è se i gesti impulsivi siano basati spesso sulla ragionevolezza, piuttosto che sconsideratezza.

Se Sully venisse reputato colpevole, sarebbe “esonero immediato senza pensione”, confida preoccupato alla moglie.

Clint Eastwood ha la capacità di rendere credibile una storia che parrebbe surreale se non fosse vera. L’evento accadde il 15 Gennaio 2009 . Come nel precedente film “American Sniper”, dove un cecchino è giustificato nelle proprie azioni il regista non giudica il personaggio, bensì lo lascia nei propri dubbi. Questo è uno degli squarci più allettanti del film, la possibilità di osservare un uomo in balìa dei propri sensi di colpa potendo parteggiare o meno per lui.

Il film perde verve nella narrazione delle vicende legali conseguenti la decisione di ammarare, come le simulazioni mostrate più volte durante l’incontro con la commissione d’inchiesta, l’ascolto della scatola nera. Momenti che avrebbero potuto essere condensati, per fuggire dal rischio di cronaca pura. Ma nonostante questa prolissità il film si conferma come uno dei miglior di Clint Eastwood, retto dalla robusta interpretazione di Tom Hanks, cui i dubbi modificano il volto.

L’incidente è stato causato da uno stormo di uccelli conficcati nei motori, così da mandarli in avaria. “Nessuno sopravvive agli atterraggi d’acqua”, si dannano dalla torre di controllo: da qui la figura dell’eroe emerge con più vigore. Non mancano momenti di ironia, come quando dopo l’atterraggio una donna anziana, Lucille Palmer (Delphi Harrington) chiede alla figlia. “Siamo vive, tesoro?”.

A ciò si deve aggiungere l’uso di effetti speciali di Ryan Meinardus (“Revenant”, “Jurassic World”) che riescono a ricreare le scene dell’impatto in maniera credibile, senza gli inutili rumori dei fragorosi action movie.

Tanto basta per decantare questo film e far dire che la scena iniziale tra i grattacieli era solo un sogno.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Clint Eastwood
Film correlati
Sully



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Clint Eastwood nuovo film, l'ammaraggio sull'Hudson dell'eroico capitano Chesley "Sully" Sullenberger

Clint Eastwood torna dietro la macchina da presa per raccontare la storia di un altro eroe, il capitano Chesley “Sully” Sullenberger. Nel gennaio del 2009, a comando del volo Us Airways 1549 appena decollato dall'areoporto neworchese di LaGuardia, Sullenberger è costretto ad un ammaraggio di emergenza sull'Hudson. Fu soprannomina...

 

American Sniper recensione film, Bradley Cooper è un cecchino infallibile nel nuovo capolavoro di Clint Eastwood

American Sniper è il nuovo film diretto da Clint Eastwood (Million Dollar Baby). È un biopic su Chris Kyle, cecchino e leggenda dei Nay Seals, tratto dall’autobiografia pubblicata in Italia da Mondadori. Il film esce nei cinema italiani giovedì 1 gennaio distribuito da Warner Bros. American Sniper trama, Chris Kyle &egra...

 

Il buono il brutto e il cattivo, il film di Sergio Leone con Clint Eastwood

Il buono il brutto e il cattivo di Sergio Leone. Il buono, il brutto e il cattivo (1966) è il film di Sergio Leone che conclude la cosiddetta “trilogia del dollaro”. Insieme a Per un pugno di dollari e Per qualche dollaro in più, porta infatti a compimento la visione poetica del regista, tanto debitrice alla narrazione di ...

 

The Taking, Bryan Singer produce un horror a basso costo e ad alta tensione

The Taking horror di Adam Robitel. Negli ultimi anni il mockumentary è diventato un vero e proprio genere cinematografico, che spesso e volentieri va a braccetto con i film horror: si tratta di un falso documentario, girato con le telecamere per riprendere eventi di finzione come se fossero reali. Quale migliore tentazione per aumentare la c...

 

American Sniper, Bradley Cooper cecchino letale nel nuovo film di Clint Eastwood

American Sniper film drammatico 2014. American Sniper è un film Usa del 2014, diretto da Clint Eastwood su sceneggiatura di Jason Dean Hall. Il film è basato sul libro American Sniper: The Autobiography of the Most Lethal Sniper in U.S. Military History di Chris Kyle (scritto con Scott McEwen e Jim DeFelice) e racconta la vera storia ...

 

Film Momentum, Olga Kurylenko, Morgan Freeman e James Purefoy insieme in Sud Africa

Momentum thriller di Stephen Campanelli. Non è mai troppo tardi. Lo può dir forte Stephen Campanelli, che di set ne ha calcati parecchi, essendo stato per trent’anni cameraman, con gli ultimi venti al fedele servizio niente di meno che di Clint Eastwood, che da “I ponti di Madison County” in poi non se ne è pi...

 

Clint Eastwood: il cast era sorpreso dalla scelta di dare a lui la regia di Jersey Boys

Clint Eastwood è il regista del momento con il film "Jersey Boys". Ma all'inizio non tutti sembravano essere d'accordo sul fatto che fosse lui a dirigere la pellicola. Il cast di Broadway che aveva interpretato il musical da cui è poi stato tratto il film era molto sorpreso dalla scelta di dare a Clint Eastwood la regia. John Lloyd Y...

 

Clint Eastwood, un nuovo amore per lui e il ritorno con Jersey Boys

Cleant Eastwood a 84 anni, il regista sta vivendo un periodo d'oro. Si vocifera infatti che abbia trovato un nuovo amore. Secondo  "Us Weekly" Cleant Eastwood sta frequentando una donna di nome Christina Sandera che lavora come sua Mission Ranch Hotel a Carmel, in California. Jersey Boys. Uscirà al cinema in questi giorni il ...

 

Clint Eastwood: un sanguinario cecchino all'orizzonte, il 20 giugno ecco i Jersey Boys

Clint Eastwood è ancora una volta dietro la macchina da presa per raccontarci un'altra storia appassionante che parla di musica. E' appena uscito il primo trailer di "Jersey Boys", nuovissima pellicola che uscirà nei cinema americani il 20 giugno. "Jersey Boys" racconta le vicissitudini dei Four Seasons, quartetto rock'n'roll molto a...

 

Sienna Miller, enigmatica in Mississippi Grind, Eastwood la vuole per American Sniper

Sienna Miller, l'affascinante attrice di "Casanova" e "G.I.Joe" è impegnata nelle riprese di "Mississippi Grind", film per la regia di Anna Boden e Ryan Fleck sul gioco del poker e sui rimpianti nella vita. La pellicola è in fase di ultimazione e sarà sugli schermi all'inizio dell'anno prossimo. American Sniper. Una grande nov...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni