X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Intervista allo scrittore Lee Child, autore del personaggio Jack Reacher

18/10/2016 07:30
Intervista allo scrittore Lee Child autore del personaggio Jack Reacher

Mauxa ha intervistato Lee Child, scrittore dei romanzi che hanno come protagonista Jack Reacher. Dai romanzi sono stati tratti due film interpretati da Tom Cruise.

Lee Child è l’autore del personaggio letterario Jack Reacher, apparso per la prima volta nel 1997 nel romanzo “Zona pericolosa” (“Killing floor”). Mauxa lo ha intervistato.

Nei ventuno romanzi pubblicati, che hanno venduto più di 60 milioni di copie Jack Reacher si delinea come nato a Berlino Ovest nel 1960 da madre parigina, padre militare statunitense, cresciuto con il fratello maggiore Joe in vari villaggi dell’esercito. Da militare è Maggiore, è pluridecorato e abile tiratore. Quando lascia l’esercito conduce una vita vagabonda negli Stati Uniti, con poco soldi e uno spazzolino da denti. Dopo aver lasciato l’esercito è arrestato per omicidio, scoprendo che la vittima è proprio il fratello Joe.

Il romanzo del 2005 “La prova decisiva” (“One Shot”) è stato adattato nell’omonimo film del 2012 interpretato da Tom Cruise. “Jack Reacher - Punto di non ritorno” (“Jack Reacher: Never Go Back”, 2013) è trasposto al cinema nel film in uscita il 20 ottobre, distribuito dalla Paramount Pictures.

D. Nel romanzo "Jack Reacher, Never Go Back" la donna occupa un ruolo importante. Come mai?

Lee Child. Perché le donne occupano un ruolo importante in tutti i libri di Reacher. Anzi, in tutte le nostre vite. In questo caso particolare ho voluto esplorare la tensione all'interno di un rapporto che è stato in parte romantico e in parte professionale. Reacher deve interagire con Susan Turner, in parte per cortesia, e in parte perché è insito nel suo status.

D. Hai lavorato anche alla sceneggiatura del film?

L. C. Ho avuto un ruolo ufficiale nella produzione, ho visitato il set molte volte. Ho anche un piccolo cameo nel film.

D. Se tu fossi un personaggio di un romanzo, quale azione vorresti eseguire?

L. C. Se potessi farla franca, vorrei agire come fa Reacher.

D. "Night School" è il prossimo romanzo. Ci puoi raccontare qualcosa sulla trama?

L. C. Si tratta di un prequel, ambientato venti anni fa, nel 1996. Reacher è ancora sotto le armi. Volevo esplorare quel periodo in cui sapevamo di essere di fronte ad un nuovo tipo di minaccia per la sicurezza, ma non avevamo esattamente la certezza di cosa si trattasse. Trovo molto interessante il fatto che le agenzie governative siano disposte ad ammettere di avere di fronte qualcosa che ancora non hanno compreso, o non sanno come trattare. Nella storia di "Night School", un’unica frase è stata udita: "L'americano vuole un centinaio di milioni di dollari”. Da chi, e per cosa?

D. Sei inglese, ma sei andato a vivere a New York. C’è un motivo particolare?

L. C. Amo le città, e New York è la più grande di tutte.

D. Una domanda sulla tua vita privata. Come è la tua giornata tipo?

L. C. Sono molto sedentario. Non ho hobby tranne la lettura. Sono indifferente al cibo. Non faccio mai attività fisica. E quando si tratta di tecnologia, sono al passo con i tempi di dieci anni prima.

D. All’inizio dei tuoi romanzi ci sono sempre azioni, piuttosto che descrizioni: "Sono stato arrestato da Heno’s a mezzogiorno” in “Killing floor” (“Zona pericolosa”). "Alla fine hanno messo Reacher in una macchina e lo condussero in un motel ad un miglio di distanza” in “Jack Reacher: Never Go Back” (“Jack Reacher - Punto di non ritorno”). Come mai questa scelta?

L. C. Perché voglio afferrare il lettore all'inizio, con un senso di azione dinamica. Dando il senso di domande a cui rispondere.

D. Qual è il tuo film preferito e perché?

L. C. Questa è una domanda difficile. Forse "Seven", che è molto coraggioso dal punto di vista della scrittura.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Assassinio sull'Orient Express, Willem Dafoe nel cast del nuovo film dedicato a Poirot

Il nuovo adattamento di “Assassinio sull’Orient Express”, diretto da Kenneth Branagh, è una realtà sempre più vicina. Dopo una serie di incidenti di percorso, tra cui la rinuncia al progetto di Angelina Jolie, la produzione del film sembra procedere a gonfie vele. La maggior parte del cast è già ...

 

Luchino Visconti, una mostra a Roma espone i bozzetti dei suoi film

Alla Casa del Cinema di Roma si è inaugurata la mostra e retrospettiva “Talenti intrecciati: Visconti, Garbuglia, Tosi”. Fino al 22 febbraio saranno esposti bozzetti dello scenografo Mario Garbuglia e del costumista Piero Tosi, realizzati per i film di Luchino Visconti, assieme alle fotografie di Mario Tursi. Vari sono...

 

Annihilation, dall'omonimo romanzo di VanderMeer il nuovo film sci-fi con Natalie Portman

Il progetto. “Annihilation” è un film di fantascienza prodotto dalla Paramount, diretto da Alex Garland (già regista e sceneggiatore dello sci-fi “Ex Machina”) e interpretato da Natalie Portman, Oscar Isaac e Jennifer Jason Leigh. L’opera è l’adattamento cinematografico di “Annientament...

 

Funne - le ragazze che sognavano il mare: intervista alla regista del film Katia Bernardi

Funne - le ragazze che sognavano il mare è il film documentario di Katia Bernardi in questi giorni nelle sale. La storia segue dodici ottantenni che abitano in un paese di montagna delle Dolomiti e che non hanno mai visto il mare. Così in occasione del ventennale di un circolo di pensionati si decide di avviare una raccolta fondi per ...

 

Logan, immagini feroci nel nuovo trailer del film

Un nuovo trailer del film “Logan” è stato pubblicato: su YouTube la clip ha raggiunto 108.675 visualizzazioni in poche ore, su Facebook 248 mila. Nelle immagini vediamo la piccola Laura Kinney / X-23 (Dafne Keen) mentre sgranocchia delle patatine in un supermercato ed è fermata da un commesso: lei con una mossa da judo lo...

 

Recensione del film Qua la zampa!

Qua la zampa! (“A Dog's Purpose”) è il film di Lasse Hallström con Dennis Quaid, Britt Robertson e K.J. Apa. Nel 1962 Ethan Montgomery (Bryce Gheisar) e sua madre (Juliet Rylance) salvano un cucciolo di Golden Retriever ferito e abbandonato. Il cucciolo viene adottato, e il diversivo che porta nella casa è quello di ...

 

Carlo Verdone, il nuovo film sarà una tragicommedia sulla convivenza

Carlo Verdone ha annunciato con queste parole il suo prossimo progetto: “Il mio nuovo film sarà corale ed esplorerà le fragilità e le debolezze della convivenza ai nostri tempi”. La dichiarazione risale allo scorso giugno, ed è stata rilasciata dall’attore e regista romano in vista di “Alberto il ...

 

Recensione del film Arrival

Arrival è il film di Denis Villeneuve con Amy Adams, Jeremy Renner e Forest Whitaker (leggi l'intervista agli interpreti). Un’astronave è posizionata sopra un vasto prato. Louise Banks (Adams) è una linguista che è arruolata per cercare di comunicare con gli alieni. In seguito anche Ian Donnelly (Jeremy Renner), f...

 

Raw, nuove immagini del film horror sul cannibalismo

Nuove immagini di “Raw” sono state diffuse, il film horror di Julia Ducournau. Nelle immagini la protagonista Justine (Garance Marillier) entra nella nuova scuola, poi lei viene immessa in un rito in cui deve mangiare carne. In altre scene assaggia con voracità della carne cruda presa dal frigorifero, infine è a letto con...

 

The Founder, 'non si diventa un milionario essendo un boy scout': intervista all'attore del film David de Vries

The Founder è il film di John Lee Hancock, con un cast composto da Michael Keaton, Nick Offerman, John Carroll Lynch, Laura Dern e David de Vries. La trama è quella di Ray Kroc, venditore dell’Illinois che incontra Mac e Dick McDonald. I due avevano avviato un’attività di vendita di hamburger nella California del S...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni