X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Monaco di Baviera Film Festival, intervista al direttore: ' coraggio e aria di sfida'

23/06/2016 12:53
Monaco di Baviera Film Festival intervista al direttore ' coraggio aria di sfida'

Mauxa ha intervistato il direttore del Monaco di Baviera Film Festival: il festival è uno dei più importanti della Germania.

Il Film Festival di Monaco di Baviera s’inaugura ogginella città tedesca: nato nel 1981, si distingue per originalità coraggio nella scelta dei film presentati. Mauxa ha intervistato il direttore, Diana Iljine.

”Essendo il più grande festival di cinema estivo della Germania, abbiamo Premiere con circa 200 nuovi film provenienti da tutto il mondo - dice Diana - La line-up va da registi come Jodorowsky a Serra, Almodóvar, Schrader. Non mancano scoperte da paesi come Vanuatu o il Nepal, che sono per la prima volta nel nostro programma. Siamo al passo con i tempi, con numerosi film provenienti da paesi di lingua araba o un focus sul cinema dal Brasile per l'anno delle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Ma è anche un anno molto buono per il cinema tedesco”.

Un documentario interessante è “Show What You Love”: “Si tratta del resoconto sul gruppo di registi di Monaco che si sono incontrati nel 1960 a Schwabing. In un senso più ampio, il titolo rappresenta ciò che si muove nel panorama attuale, con esigenze di coraggio, aria di sfida. Tutti i film condividono questo senso della passione dei loro creatori. I film hanno un enorme impatto emotivo. Di fronte all'esplosione di immagini in movimento nel nostro mondo digitale, come Festival vogliamo rafforzare e sostenere le sale cinematografiche come luogo di incontro sociale, un luogo per incontrare il nuovo e l’imprevedibile”.

D. Diama ci saranno anche incontri con attori, registi?

R. “Sì, questo è un aspetto fondamentale. Invitiamo i registi dei film e anche attori e membri dello staff. Saranno presenti alle loro proiezioni per presentazioni e domande-risposte. È possibile acquistare i biglietti per tutti gli eventi e le proiezioni di Filmfest München, camminare sul tappeto rosso con i registi, parlare con loro al cinema. Ci saranno retrospettive su Bahman Ghobadi, Christian Petzold, con l’attrice di Hollywood Ellen Burstyn”.

Per la cinematografia italiana sono presenti otto film, da “Sangue del mio sangue” di Marco Bellocchio a “Fiore” di Claudio Giovannesi, “Bella e perduta” di Pietro Marcello è in competizione al Concorso CineVision per Best International Film. “S for per Stanley”, documentario su l'autista italiano di Stanley Kubrick: infine il regista Stefano Sollima e l’attrice Greta Scarano presenteranno “Suburra”.

Essendo Monaco un polo dell’industria cinematografica, al festival si consolidano anche partnership commerciali: “Un terzo dell'industria cinematografica tedesca ha sede a Monaco di Baviera. Il Festival diviene luogo d'incontro per i professionisti del cinema provenienti dalla Germania, Distribs, dalla Svizzera e Austria. Inoltre, negli ultimi anni abbiamo notando un crescente interesse da parte dei produttori nazionali e scout internazionali di venire a Monaco di Baviera per la connessione con l'industria tedesca e i creativi che vivono qui”.

Altre forme audiovisive vengono ospitate al Festival, ”come le serie televisive, focus su film e giochi, quest'anno includiamo una proiezione a 360 gradi: è grazie ai nostri partner tecnici che possiamo realizzare ciò”.

La cultura a Monaco di Baviera ha un ruolo importante, afferma Diana: “Abbiamo un ottimo quartiere dei musei di fama internazionale, tra cui la Pinacoteca, il top delle orchestre classiche. Il Festival Opera porta molte produzioni a Monaco di Baviera. Ci sono teatri e festival del libro, nonché il Dok.fest, il festival internazionale del documentario. L'anno scorso con il Museo Brandhorst abbiamo lavorato per ‘Yes!Yes!Yes – Warholmania in Munich”, che mostra il lavoro di Andy Warhol nel museo e nelle sale cinematografiche. Quest’anno il regista Jan Bonny presenta ‘Rheingold’, con schizzi filmici nella Haus der Kunst”.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Film più visti della settimana: 'Fast & Furious 8' e 'Baby Boss' mantengono immutata la classifica

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 21 al 23 aprile 2017 conferma al primo posto il film “Fast & Furious 8” (“The Fate of the Furious”, 163.304.635 dollari): Dom Toretto a causa di una seducente Cipher tradisce la famiglia e gli amici tentano di redimerlo (leggi la recensione). Al secondo posto...

 

Recensione del film La tenerezza

La tenerezza è il film di Gianni Amelio nelle sale. Nel cast ci sono Renato Carpentieri, Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi (leggi l'articolo sull'incontro con il cast) Il film esplora come l’incosciente che è fuori di noi possa segnarci. Così il protagonista Lorenzo (un compatto Renato...

 

L'inganno, immagini dell'infrazione dei tabù nel video del film con Nicole Kidman

È stato pubblicato un nuovo trailer del film “L’inganno”, diretto da Sofia Coppola. Nel trailer si mostra Martha Farnsworth (Nicole Kidman) che gestisce un collegio: arriva John McBurney (Colin Farrell) un soldato trovato nei paraggi, e le giovani cominciano a provare attrazione per lui. Da Edwina Dabney (Kirsten Dunst) a ...

 

Tribeca Film Festival, 'siamo attenti a ciò che emerge': intervista a Tammie Rosen

Il Tribeca Film Festival si svolge a New York fino al 30 aprile. Fondato nel 2002 da Robert De Niro e Craig Hatkoff negli anni si è sviluppato fino a presentare film come “Insomnia", “La leggenda degli uomini straordinari”, “Spider-Man 3” e “The Avengers”. Nel 2016 il vincitore è stato “...

 

Erin Moran, aveva recitato anche al cinema l'attrice scomparsa protagonista di 'Happy Days'

Erin Moran, attrice che nella  sitcom "Happy Days"  interpretava il personaggio di Joanie Cunningham è scomparsa all’età di cinquantasei anni. L’attrice originaria di Burbank è stata trovata morta in una roulotte nella contea di Harrison, nell'Indiana. Ancora sono ignote le cause della morte, per cui si a...

 

Intervista all'attore Emrhys Cooper: dal film 'Kushuthara' al prossimo 'Nosferatu'

Mauxa ha intervistato Emrhys Cooper, protagonista del film “Kushuthara: Pattern of Love”, uscito negli Stati Uniti e in Gran Bretagna e diretto da Karma Deki. Cooper ha lavorato anche a serie tv come “Mistresses”, “Vanity”. D. Nel film “Kushuthara”, nel ruolo di Charlie. Come ti sei avvicinato a ques...

 

Jack Nicholson, sarà nel remake del film 'Toni Erdmann' l'attore che compie 80 anni

Jack Nicholson, l’attore che compie oggi ottanta anni ha recitato in 65 film. Tra le pellicole emblematiche a cui ha lavorato ci sono “Qualcuno volò sul nido del cuculo” (1975),  “Shining” (1980), “Easy Rider” (1969), “Chinatown” (1974), “The Departed - Il bene e il male&rdquo...

 

The Divergent Series: Ascendant, la saga si chiuderà con un film per la TV

Con un annuncio senza precedenti, l’anno scorso la Lionsgate ha rivelato che il quarto capitolo della saga “Divergent”, inizialmente intitolato “The Divergent Series: Ascendant” sarebbe diventato un film per la TV, “Ascendant”, magari da concepirsi come episodio pilota di un’ipotetica serie spin-off. ...

 

Boston - Caccia all'uomo: il terrorismo raccontato in un video del regista Peter Berg

Il regista Peter Berg in un video racconta come la popolazione di Boston collaborò durane le riprese del film “Boston - Caccia all’uomo” di cui è regista. È stato diffuso un nuovo video del film “Boston - Caccia all’uomo” in cui il registe Peter Berg racconta quale fosse la necessità ...

 

Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse: il film commedia sul 'padre chioccia' con Omar Sy

Famiglia all’improvviso - Istruzioni non incluse è il film nelle sale diretto da Hugo Gélin con Omar Sy, Clémence Poésy, Antoine Bertrand, Gloria Colston. La storia è quella di Samuel che vive nel Sud della Francia: non ha troppe preoccupazioni giornaliere, finché una ex ragazza si presenta dice...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni