X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Monaco di Baviera Film Festival, intervista al direttore: ' coraggio e aria di sfida'

23/06/2016 12:53
Monaco di Baviera Film Festival intervista al direttore ' coraggio aria di sfida'

Mauxa ha intervistato il direttore del Monaco di Baviera Film Festival: il festival è uno dei più importanti della Germania.

Il Film Festival di Monaco di Baviera s’inaugura ogginella città tedesca: nato nel 1981, si distingue per originalità coraggio nella scelta dei film presentati. Mauxa ha intervistato il direttore, Diana Iljine.

”Essendo il più grande festival di cinema estivo della Germania, abbiamo Premiere con circa 200 nuovi film provenienti da tutto il mondo - dice Diana - La line-up va da registi come Jodorowsky a Serra, Almodóvar, Schrader. Non mancano scoperte da paesi come Vanuatu o il Nepal, che sono per la prima volta nel nostro programma. Siamo al passo con i tempi, con numerosi film provenienti da paesi di lingua araba o un focus sul cinema dal Brasile per l'anno delle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Ma è anche un anno molto buono per il cinema tedesco”.

Un documentario interessante è “Show What You Love”: “Si tratta del resoconto sul gruppo di registi di Monaco che si sono incontrati nel 1960 a Schwabing. In un senso più ampio, il titolo rappresenta ciò che si muove nel panorama attuale, con esigenze di coraggio, aria di sfida. Tutti i film condividono questo senso della passione dei loro creatori. I film hanno un enorme impatto emotivo. Di fronte all'esplosione di immagini in movimento nel nostro mondo digitale, come Festival vogliamo rafforzare e sostenere le sale cinematografiche come luogo di incontro sociale, un luogo per incontrare il nuovo e l’imprevedibile”.

D. Diama ci saranno anche incontri con attori, registi?

R. “Sì, questo è un aspetto fondamentale. Invitiamo i registi dei film e anche attori e membri dello staff. Saranno presenti alle loro proiezioni per presentazioni e domande-risposte. È possibile acquistare i biglietti per tutti gli eventi e le proiezioni di Filmfest München, camminare sul tappeto rosso con i registi, parlare con loro al cinema. Ci saranno retrospettive su Bahman Ghobadi, Christian Petzold, con l’attrice di Hollywood Ellen Burstyn”.

Per la cinematografia italiana sono presenti otto film, da “Sangue del mio sangue” di Marco Bellocchio a “Fiore” di Claudio Giovannesi, “Bella e perduta” di Pietro Marcello è in competizione al Concorso CineVision per Best International Film. “S for per Stanley”, documentario su l'autista italiano di Stanley Kubrick: infine il regista Stefano Sollima e l’attrice Greta Scarano presenteranno “Suburra”.

Essendo Monaco un polo dell’industria cinematografica, al festival si consolidano anche partnership commerciali: “Un terzo dell'industria cinematografica tedesca ha sede a Monaco di Baviera. Il Festival diviene luogo d'incontro per i professionisti del cinema provenienti dalla Germania, Distribs, dalla Svizzera e Austria. Inoltre, negli ultimi anni abbiamo notando un crescente interesse da parte dei produttori nazionali e scout internazionali di venire a Monaco di Baviera per la connessione con l'industria tedesca e i creativi che vivono qui”.

Altre forme audiovisive vengono ospitate al Festival, ”come le serie televisive, focus su film e giochi, quest'anno includiamo una proiezione a 360 gradi: è grazie ai nostri partner tecnici che possiamo realizzare ciò”.

La cultura a Monaco di Baviera ha un ruolo importante, afferma Diana: “Abbiamo un ottimo quartiere dei musei di fama internazionale, tra cui la Pinacoteca, il top delle orchestre classiche. Il Festival Opera porta molte produzioni a Monaco di Baviera. Ci sono teatri e festival del libro, nonché il Dok.fest, il festival internazionale del documentario. L'anno scorso con il Museo Brandhorst abbiamo lavorato per ‘Yes!Yes!Yes – Warholmania in Munich”, che mostra il lavoro di Andy Warhol nel museo e nelle sale cinematografiche. Quest’anno il regista Jan Bonny presenta ‘Rheingold’, con schizzi filmici nella Haus der Kunst”.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Festival di Cannes 2017: le immagini di Lily Collins e Jake Gyllenhaal al party della Hollywood Foreign Press Association

Nelle immagini che mostriamo ci sono gli ospiti invitati alla serata filantropica svoltasi al festival di Cannes per la International Rescue Committee (IRC), organizzata dalla Hollywood Foreign Press Association (HFPA). Preso il Nikki Beach hanno partecipato Jake Gyllenhaal, Ben Stiller, Tilda Swinton, Adam Sandler, Brittany Snow, Lily Collins, Du...

 

Le celebrità e lo sport: un connubio sempre vincente ad Hollywood

“Mens sana in corpore sano”: una grande verità che viene presa molto sul serio nel mondo di Hollywood, dove il culto del corpo e della (presunta) perfezione psico-fisica regna sovrano. Anche se le apparenze suggerirebbero il contrario, quello delle star è uno stile di vita per certi versi molto stressante, visto che da lor...

 

The Dinner, il film sulle colpe dei figli con Richard Gere e Laura Linney

The Dinner è il film di Oren Moverman con Richard Gere, Laura Linney, Steve Coogan e Rebecca Hall. Paul (Coogan) e sua moglie Claire (Linney), Stan (Gere) - fratello maggiore di Paul - e la consorte Katelyn (Hall) vanno ad un’elegante cena. Durante le portate, dall’aperitivo all’antipasto la scansione temporale segnata dal...

 

Il piacere dell'onestà: il controllo spia su smartphone da Shakespeare alla Corte europea

La possibilità di scoprire cosa affermi un’altra persona in nostra assenza è una delle curiosità insite nell’uomo. Già William Shakespeare in “Otello” (1603) raccontava di come il cinico Jago facesse ingelosire il protagonista: fa portare il fazzoletto della moglie Desdemona sulle mani del presunt...

 

Festival di Cannes, una foto storica con i protagonisti dei decenni

Al Festival di Cannes si è tenuto un photo call particolare, per celebrare i settanta anni dell’evento. Tra i vincitori c’erano Laurent Cantet  (Palma d’Oro nel 2008),  Jerry Schatzberg (Palma d’Oro Nel 1973),  Claude Lelouch  (vincitore del 1966),  Michael Haneke  (Palma d'Oro 2009-2012...

 

Film più visti della settimana, 'Alien: Covenant' e 'Everything, Everything' sono ai primi posti

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 19 al 21 maggio 2017 vede al primo posto la novità “Alien: Covenant” (36.160.621 dollari, leggi la recensione del comic): l'equipaggio di un’astronave scopre un paradiso inesplorato, dove però emerge anche una minaccia da cui fuggire. Al secondo posto sce...

 

Innamorato pazzo, il film commedia con Myrna Loy e William Powell sugli opposti conciliati

Innamorato pazzo (“Love Crazy”, 1941) è il film di Jack Conway con William Powell, Myrna Loy e Gail Patrick. usciva nelle sale statunitensi il 23 maggio del 1941. L’architetto eccentrico Steve Ireland (William Powell) e la moglie Susan (Myrna Loy) al quarto anniversario di matrimonio vorrebbero rivivere la prima notte...

 

Quando non erano famosi: i mestieri delle star agli esordi

Oggi li vediamo sulle riviste patinate, ma i protagonisti delle cronache mondane hanno dovuto percorrere una strada tutta in salita per raggiungere il successo. Dietro i volti distesi e imperturbabili di uomini e donne mature, molto spesso si nascondono ragazzi e ragazze che prima di raggiungere la fama hanno svolto i mestieri più duri e str...

 

Codice Unlocked, 'è tutta una questione di suspense': intervista all'attrice Jessica Boone

Codice Unlocked (Unlocked) è il film nelle sale diretto da Michael Apted. Nel cast ci sono Orlando Bloom, Noomi Rapace, Jessica Boone, John Malkovich e Michael Douglas. La trama s’incentra su Alice Racine (Noomi Rapace), agente della CIA esperta in interrogatori: reperisce informazioni su un imminente attacco a Londra e le riporta ad ...

 

Festival di Cannes 2017: le immagini di Jasmine Trinca e Stefano Accorsi per il film drammatico 'Fortunata'

Nelle immagini che mostriamo ci sono gli interpreti del film “Fortunata”, presentato al Festival di Cannes. La protagonista è Jasmine Trinca, che nelle foto è assieme al regista del film Sergio Castellitto, l’attore Stefano Accorsi e la sceneggiatrice Margaret Mazzantini. La trama è quella di Fortunata (Jasm...

 

Da non perdere

Ultime news
Recensioni