X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Festival di Cannes: intervista al regista del film sull'isola dei sogni 'Diamond Island', Davy Chou

23/05/2016 11:33
Festival di Cannes intervista al regista del film sull'isola dei sogni 'Diamond Island' Davy Chou

Il Festival di Cannes nella Semaine de la Critique ha ospitato il film "Diamond Island" di Davy Chou. Mauxa ha intervistato il regista.

Il Festival di Cannes si è concluso ieri con la vittoria del film di Ken Loach “I, Daniel Blake”. Molti sono stati i film presentati nelle sezioni collaterali, e la Semaine de la Critique è quella che riscuote più attenzione da parte dei media. Mauxa ha intervistato Davy Chou, regista del film “Diamond Island” ben accolto dalla critica per la tematica affrontata.

Il film racconta di “Diamond Island”, centro polifunzionale situato in Cambogia, sul fiume Phnom Penh. Si tratta di paradiso moderno per ricchi, molti giovani lavorano alla sua costruzione: il personaggio di Lì crea nuove amicizie, riunendosi con il fratello maggiore Solei, il quale incita gli amici ad entrare nella gioventù urbana privilegiata della Cambogia, tra vita notturna e illusioni.

D. I “Diamond Island” i protagonisti sono i giovani che vivono in un paese con una crescita molto veloce. Perché ti sei appassionato alla loro storia?

R. “All’origine del film ci sono io che va a “Diamond Island”: questa grande isola vicino a Phnom Penh, in cui i privati hanno deciso di costruire questo tipo di Cambogia moderna del futuro ed è un'isola che è ancora in sviluppo. Ciò che mi colpì è vedere gli occhi dei giovani che vanno lì, lavorando come operai nella la costruzione di questa nuova area. Molte persone della classe media escono la era lì con le loro moto, con occhi meravigliati, pieni di curiosità e sognanti. E mi chiedo, essendo francese - nato e cresciuto in Francia - se questa cultura ci dia più opportunità di sentire la sensazione di meraviglia. Ho pensato di sviluppare un film che cerca di rispondere a questa domanda: cosa sognano tutti, andando in quest’isola?"

Il regista ha quindi realizzato interviste, cercando di comprendere la sensazione che avrei dovuto riproporre in una sceneggiatura.

Il film “Diamond Island” ha molte scene all’aperto: “Ho imparato che i film e le riprese è questione di adattamento, così si potrebbe avere un piano, uno più preciso, ma poi non si ha tempo per girare quattro scene, solo tre perché la luce non è buona, quindi bisogna adattarsi di nuovo. Più preparo lo script, più so quello che voglio, trovando modo di adattarmi: realizzare riprese in esterni è spesso difficile in Cambogia, soprattutto perché è molto caldo, la squadra si affatica rapidamente. Un altro problema era inserire i nostri personaggi in mezzo alla scena, tra veri operai che lavorano. È una questione di autorizzazione e di organizzazione, ma mescolare la finzione con il documentario nella stessa inquadratura è stato davvero emozionante per me”.

Davy Chou ha già partecipato al Festival di Cannes con “Cambogia 2099”.

D. Pensi che il festival sia importante per aumentare la visibilità di nuove produzioni?

R. “Mi sento molto onorato che il Festival di Cannes abbia selezionato due miei ultimi film. È stato incredibile mostrare il mio cortometraggio due anni fa alla Quinzaine des Réalisateurs, ma devo dire che mostrare un film qui a Cannes alla Semaine de la Critique è entusiasmante. Si ottiene attenzione, c’è una pressione continua, è anche molto stressante. Ma ho avuto la fortuna di essere molto ben circondato dalla mia squadra, naturalmente, ma anche da tre membri del cast che abbiamo portato dalla Cambogia, nonché da tutti i miei partner, il distributore Film du Losange e il mio produttore che veramente ci proteggono e ci difendono. Il film è stato ben accolto”.

Davy curerà nel dettaglio la promozione del film: “Abbiamo finito il film 5 giorni prima della proiezione ed è stata una corsa contro il tempo. Alla fine mi ritrovo stanco, pare di avere subito un lavaggio del cervello. Prima di pensare al prossimo film ho bisogno di riposo: forse sarà girato un po’ in Francia, un po' in Cambogia”

 
© Riproduzione riservata
Home
 



 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Mortal Engines, il nuovo film di fantascienza ideato da Peter Jackson

Il film. Lo scorso fine ottobre CominSoon.net ha pubblicato la notizia che Peter Jackson sta lavorando a un prossimo progetto cinematografico: la saga “Mortal Enginess”, adattamento dell’omonima serie di romanzi sci-fi per ragazzi di Philip Reeve. Il primo film è stato scritto da Jackson stesso insieme alla moglie Fran Wals...

 

Recensione del film La stoffa dei sogni

La stoffa dei sogni è il film di Gianfranco Cabiddu con Sergio Rubini, Ennio Fantastichini, Alba Gaïa Bellugi. Il film pecca di una eccessiva stravaganza, che rende le vicende spesso irreali. Come il fatto che in una nave viaggino contemporaneamente attori e persone scortate al carcere dell’isola dell’Asinara, oppure che si...

 

The Mummy, primo video del film horror

La Universal ha diffuso il primo sneak peek del film “The Mummy”. Su YouTube Il video ha raggiunto 10.990 visualizzazioni, mentre su Facebook 163 mila (leggi l'articolo sulm film). Nelle immagini si mostra il protagonista Nick Morton (Tom Cruise) mentre aiuta Jenny Halsey (Annabelle Wallis): appaiono poi della immagini di una mummia, u...

 

Recensione del film Sully

Sully è il film di Clint Eastwood distribuito da Warner Bros. Nel cast ci sono Tom Hanks, Aaron Eckhart, Laura Linney e Anna Gun. L’inizio del film mostra l’aereo guidato dal comandante Sullenberger- Sully (Hanks) che perde quota sopra il fiume Hudson, lambisce la metropoli di New York e si schianta contro i grattacieli. Il prot...

 

Shut In, nuove immagini del film thriller con Naomi Watts

Nuove immagini sono state diffuse del film “Shut In”, in uscita il 7 dicembre. Il film racconta le vicende i una psicologa infantile Mary (Naomi Watts) che lavora da casa: qui riceve i e soprattutto e si occupa del figliastro Stephen. Il giovane a causa di un incidente stradale è ridotto ad uno stato vegetativo: in quell’o...

 

Passengers, immagini di Jennifer Lawrence all'anteprima di Parigi del film

Jennifer Lawrence e Chris Pratt sono i protagonisti del red carpet svoltosi a Parigi, per l’udita del film “Passengers”. La trama di “Passengers” segue Aurora (Jennifer Lawrence) e Jim (Chris Pratt) sono due passeggeri che si trovano in un viaggio lungo 120 anni in direzione di un altro pianeta. Ma i loro baccelli di ...

 

Van Helsing, il reboot dell'amato personaggio creato da Bram Stoker

Sono ancora poche le informazioni che abbiamo sul nuovo film dedicato a Van Helsing, reboot che farà parte del vasto progetto messo in cantiere dalla Universal, ovvero lo “Universal Monsters Cinematic Universe”, per brevità detto UMCU. Il modello d’ispirazione è chiaramente il Marvel Cinematic Universe, e l&rs...

 

Recensione del film Amore e inganni

Amore e inganni (”Love & Friendship”) è il film di John Whitney Stillman in uscita il 1 dicembre, distribuito da Academy Two. Nel cast ci sono Kate Beckinsale, Chloë Sevigny, Xavier Samuel. “C’è un certo piacere nel vedere una persona pregiudizialmente avversa, riconoscere la superiorità altrui...

 

Evan Rachel Wood: 'non si può stare in silenzio', l'attrice confida due episodi di violenza

Evan Rachel Wood ha rivelato in una recente intervista a Rolling Stone di essere tata vittima di due abusi. “Sì. Sono stato violentata. Con un altro significato, mentre eravamo insieme, e in un'altra occasione, da parte del proprietario di un bar”: così si esprime l’attrice della serie “Westworld - Dove tutto ...

 

American Made, uscirà il prossimo anno il nuovo film thriller con Tom Cruise

Il film. Precedentemente noto con il titolo “Nema”, “American Made” è un thriller in fase di lavorazione co-prodotto da Ron Howard, diretto da Doug Liman (il regista di “The Bourne Identity”), scritto da Gary Spinelli e interpretato da Tom Cruise, Domhnall Gleeson (“Ex-machina") e Sarah Wright (gi&ag...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni