X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Intervista a Mogol: il futuro della musica, 'sparirà ciò che non è online'

24/06/2015 09:35
Intervista Mogol il futuro della musica 'sparirà ciò che non online'

Mogol nell'esclusiva intervista a Mauxa racconta del futuro della musica e dell'importanza della formazione e didattica.

Abbiamo intervistato Giulio Rapetti Mogol, autore di testi tra i più famosi e riconoscibili della storia della musica italiana. Mogol da venti anni dirige anche il Cet, Centro Europeo Toscolano che forma i giovani artisti.

G.M. La canzone "Sbandando” contenuta nel'ultimo abum "Perfetto" di Eros Ramazzotti cita: "la vita un ragazzo che cerca solamente di capire / la vita di un ragazzo stanco di sbagliare". Come mai ha scelto questo tema dello sbandamento generazionale?

Mogol. Un ragazzo giovane parte sempre in quarta, ma non ha sempre le capacita di comprendere gli errori. Si lavora più d'istinto che di testa.

G.M. Il CD "Le canzoni di Mogol Battisti in versione rock New Era" ha ottenuto il premio della REA come miglior disco dell'anno 2014. In base a quale criterio avete scelto queste canzoni, soprattutto per il mercato digitale più giovane (da "Emozioni" a "Fiori rosa fiori di pesco", da "29 Settembre" a "Mi ritorni in mente)?

M. I New Era è un gruppo rock pieno di grandi artisti. L’album è stato votato da 400 emittenti. La scuola che dirigo, il CET, ha dimostrato ancora una volta la sua funzione. Alcune canzoni le hanno scelte i ragazzi.

G.M. Ci sarà un seguito quindi?

M. Abbiamo intenzione di realizzare una collezione, tutto il repertorio che abbiamo realizzato con Lucio Battisti. L'obiettivo era diffondere tutto ciò sui canali digitali, come iTunes. Anche io sono su Twitter, ho quindicimila fan.

L.S. Secondo i dati certificati da Deloitte e diffusi da FIMI, nel 2014 il mercato discografico è cresciuto del 4% rispetto all’anno precedente, per un fatturato di centoventidue milioni di euro al sell in. Come giudica la situazione attuale dell'industria musicale?

M. La chiusura dei negozi di dischi è reale. I bei dischi, quelli che non hanno solo un passaggio e via, avranno un futuro. Chi conserva i CD, da collezionista avrà in futuro ottimi risultati. Io credo di più ai dischi belli, che stanno uscendo e che hanno un po’ di mercato, come questi dei New Era.

L.S. Quale futuro immagina per il cantautorato italiano?

M. Se la tendenza è questa, sparirà ciò che non è online. Internet ha tanti pregi, e tanti aspetti gravi. Ero in un treno da Roma, e tutti i ragazzi erano con l’iPad e al computer, nessuno parlava con gli altri.

L.S. Cosa pensa dei talent show e della loro influenza sul panorama musicale?

M. Una volta per fare successo si doveva sfondare. Lucio Dalla è diventato grande dopo 10 album. Ora diventano noti in un mese e poi si esauriscono.

G.M. Come mai ha scelto di realizzare la scuola di musica CET in Umbria?

M. Volevo essere in mezzo ai boschi. Ho trovato questo appezzamento. I corsi sono vari, dalla scrittura di testi alla composizione, all'interpretazione.

G.M. Come si svolge la didattica?

M. La didattica è innovativa, siamo tra le scuole più avanti nel mondo, abbiamo dei grandi risultati. In oltre 20 anni di attività la Scuola del CET ha diplomato più di duemila e quattrocento allievi. Arisa ha vinto Sanremo, i cantanti dei New Era sono nostri. Gli allievi che hanno partecipato ai nostri corsi sono poi diventati autori e compositori di canzoni interpretate e incise da Mina, Adriano Celentano, Amedeo Minghi, gli Stadio, Renato Zero, Ornella Vanoni, Nek, Nina Zilli, Gianni Morandi. Un nostro allievo, Pascal, conduce la trasmissione Pascalistan su Deejay tv. Forse è la scuola di musica più innovativa al mondo, sia da punti di vista degli strumenti che usa che come didattica.

G.M. Il prossimo progetto qual è?

M. È “La Capinera”, un melodramma scritto insieme a Gianni Bella con la direzione artistica e la produzione del Maestro Gustav Kuhn. È tratto dal romanzo di Giovanni Verga, e debutterà al Teatro dell'Opera del Cremlino, a San Pietroburgo il 27 ottobre 2015. Per chi voglia partecipare c’è un pacchetto completo.

 
© Riproduzione riservata
Home
 



 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Festival di Sanremo: intervista alla nuova proposta Amara proveniente dal Cet di Mogol

Al Festival di Sanremo 2015 parteciperà Amara, giovane cantante che cercherà di imporsi nella sezione Nuove Proposte. Il brano che presenta è “Credo”, scritto da lei e da Salvatore Mineo. Il singolo farà parte dell’album d’esordio di Amara, “Donna Libera”. Amara nel 2010 ha vinto il pr...

 

Eros Ramazzotti, nuovo tour nel 2015: debutterà all'Arena di Verona

Eros Ramazzotti tour 2015, il nuovo tour del cantautore si intitola Eros Ramazzotti World Tour 2015 e partirà il 12 settembre 2015 dall'Arena di Verona. Ben 23 live per lo show prodotto da Trident Music, che proporrà anche i nuovi brani del nuovo album dell'artista che sarà pubblicato per Universal nella primavera del...

 

Eros Ramazzotti: oltre 2 milioni di view per 'Io prima di te', il cantautore ha sposato Marika Pellegrinelli

Eros Ramazzotti e Marica Pellegrinelli si sono spostati a Palazzo Reale di Milano. Le nozze si sono svolte con rito civile, alla cerimonia erano presenti solamente i testimoni. Noi Due, il repack dell'album 'Noi'  è stato rilasciato nel novembre 2013 da Universal Music, pubblicato anche nella versione spagnola, 'Somos Dos'. Il disco co...

 

Festival di Sanremo: intervista alla Nuova proposta Veronica de Simone finalista di The Voice

Mauxa intervista Veronica de Simone, cantante che parteciperà alla prossima edizione del Festival di Sanremo nella sezione “Nuove proposte”. Veronica de Simone ha partecipato a “The Voice”, giungendo nella cinquina finale. D. In “The Voice” sei giunta tra i quattro finalisti nel team Carrà: qual è l'insegnamento più importante che la Carrà ti ha f...

 

Eros Ramazzotti: a Sidney duetta con Alessandro Del Piero sulle note di 'Un angelo disteso al sole'

Il concerto di Eros Ramazzotti a Sidney ha riservato una sorpresa. Il cantautore ha invitato sul palco Alessandro Del Piero. L’ex calciatore della Juventus, ora del Sydney, è salito sul palco ed ha cantato insieme all’artista alcuni versi di ‘Un angelo disteso al sole’, il brano di grande successo pubblicato nell&rsqu...

 

Eros Ramazzotti, a Settembre riprende il tour. La prima parte si chiude all'Olimpico

Eros Ramazzotti salirà questa sera sul palco all’Olimpico di Roma, dove chiuderà la prima parte del "Noi World Tour". Il cantautore riprendera la sua tournée in autunno: l'11, il 13 ed il 14 Settembre sarà protagonista all’Arena di Verona. Si sposterà poi a Barcellona ...

 

Eros Ramazzotti e Nicole Scherzinger, intesa perfetta ed incalzante duetto in Fino all'estasi

Eros Ramazzotti e Nicole Scherzinger duettano insieme in “Fino all'estasi”, brioso singolo estratto dal disco “Noi”, dodicesimo album in studio di Ramazzotti e già triplo platino nella certificazione delle vendite. La coppia artistica è particolarmente riuscita: c'è grossa intesa fra i due, che si divert...

 

Radio Italia compie 31 anni con Zucchero e la band La Sesiòn Cubana

Tanti auguri per i suoi 31 anni a Radio Italia. Una delle network a lunga frequenza più celebri del Paese ha deciso di festeggiare il suo compleanno in piazza Duomo a Milano (come aveva fatto per i 30) con ospiti illustri e tutti i suoi radioascoltatori. Tra i cantati che hanno preso parte all'evento troviamo Eros Ramazzotti, che con i pres...

 

Max Pezzali e il suo nuovo lavoro Max 20, ad un anno di distanza da Hanno ucciso l'uomo ragno 2012

Per il suo nuovo cd Max Pezzali ha pensato bene di chiamare a raccolta i più grandi cantautori italiani e dare vita ad un opera corale di grande impatto. "Max 20", il suo nuovo lavoro, uscirà il 4 giugno e contiene 5 inediti e 14 duetti con amici e colleghi tra i quali Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Lorenzo Jovanotti, Elio, Fiorel...

 

Eros Ramazzotti, in un’intervista parla del Movimento 5 Stelle

Eros Ramazzotti in un'intervista a  Vanity fair racconta della sua professione e dell'opinione inerente i talent show. La carriera fu fulminea, “letteralmente dalla sera alla mattina sono passato dal non potermi permettere niente all’avere tutto. Avrei potuto sfrecciare in Ferrari davanti a quelli che mi avevano preso in giro perch...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni