X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Libri Guareschi, Mondo piccolo: Gente così, indimenticabili don Camillo e Peppone

05/02/2014 14:00
Libri Guareschi Mondo piccolo Gente così indimenticabili don Camillo Peppone

Classici - Giovanni Guareschi, "Mondo piccolo. Gente così": nel 1980 la Rizzoli pubblica la raccolta di racconti inedita con protagonisti don Camillo e Peppone. Dei venti esilaranti episodi, ne proponiamo due.

Mondo piccolo. Gente così - Giovannino Guareschi nasce a Fontanelle di Roccabianca in provincia di Parma nel 1908. A dispetto del nome, ha una stazza imponente. Celebre per il baffo e il carattere sanguigno, Guareschi pubblica nel 1948 "Mondo Piccolo. Don Camillo" per Rizzoli, il primo di una serie di avventure con protagonisti gli intramontabili Don Camillo e Peppone: le loro rocambolesche avventure raccolgono un successo senza precedenti anche all'estero.
La saga del parroco di campagna e del sindaco comunista, ambientata durante l'immediato dopoguerra, in un paesino della bassa padana, diventerà altrettanti piccoli capolavori del grande schermo, grazie alle memorabili interpretazioni di Fernandel e Gino Cervi.
A dodici anni dalla scomparsa di Guareschi, nel 1980, Rizzoli dà alle stampe una raccolta di racconti inediti, "Mondo piccolo. Gente così": venti episodi in cui Camillo e Peppone tornano a deliziare il pubblico che non li ha mai dimenticati. Con un appunto a margine della raccolta, ammonisce Guareschi: “Così vi racconto, amici miei, in che modo sono nati il mio pretone e il grosso sindaco della Bassa. Già troppe volte li ho tirati in ballo costringendoli a fare le cose più strampalate dell'universo. Tanto strampalate che sono perfino vere...”.

Libro Sebastiao Salgado, Dalla mia terra alla terra

Gli irregolari – Capo-staffetta del comune a capo della volante-proletaria, lo Smilzo è un immorale e uno spudorato: convive con l'amante, la Moretta, rifiutando di regolarizzare l'unione con il sacramento del matrimonio. In paese, alla Moretta la chiamano la "mantenuta dello smilzo". Eppure è una grande lavoratrice. Le beghine la additano come una "sporcacciona" che gira “in bicicletta da corsa mostrando il sedere come la faccia”. Giuntale le male chiacchiere, da quel giorno, la Moretta indossa una tuta blu con il fazzoletto rosso al collo che non si toglierà più. Le vecchie non si arrendono e bussano alla porta di Peppone: come sindaco ha il dovere di tutelare la moralità pubblica. Anche don Camillo tenta il possibile, ma sia lo Smilzo che la Moretta non vogliono sentire ragioni, rimarranno compagni tuonando: “Il Padreterno se avesse stabilito che gli uomini e le donne si devono udire per mezzo del matrimonio, nel Paradiso terrestre ci avrebbe messo, oltre ad Adamo ed Eva, anche un prete! Verrà il giorno in cui la gente capirà che il matrimonio è una condanna alla galera e si sposerà senza il bisogno di preti e allora ci faremo tante feste da ballo nelle chiese!”
Sante parole proletarie. Tuttavia, tutto cambia quando allo Smilzo e alla Moretta nasce una bellissima creatura: torneranno dal parroco per battezzarla. Ma don Camillo si limiterà a soddisfare la richiesta di quei due “mammalucchi”?

Libro L'Atelier dei miracoli di Valérie Tong Cuong

In abito simulato – Peppone è sul treno quando scorge don Camillo senza la sottana del prete: perché si è travestito? Dimenticando l'acquisto dei pezzi di ricambio per il trattore, si copre la faccia con l'Unità e decide di seguirlo in incognita. Giunti alla stazione di Milano, si lancia all'inseguimento. Incontra un fotografo ambulante e non ci pensa due volte. Gli chiede di fotografare “quell'omaccio col paletò marrone e il cappello grigio” senza farsi notare: sei cartoline e un ingrandimento per la “modica” cifra di seimila lire, tremila subito. Il resto ad avvenuta consegna delle copie per il primo pomeriggio all'indirizzo della Fotoscat, la migliore di Milano. Peppone prosegue il taccheggiamento. Don Camillo sembra bighellonare senza meta. A Piazza della Scala, la faccenda si complica a causa della folla. Don Camillo attraversa la Galleria, gira lungo i portici di Piazza Duomo e scompare. Perso ormai le speranze, Peppone lo individua sulla soglia della Rinascente. Lo segue per tutte le scale mobili fino all'ultimo piano. Subito dopo, è costretto a rifarle, tutte in discesa. S'infila in una tassì. Osserva don Camillo davanti al portone della Montecatini immaginandosi complotti tra il clero vatico-americano e l'industria chimica alla vigilia delle elezioni. Ma davanti al portone di cristallo a due battenti scorrevoli funzionanti tramite una cellula fotoelettrica, don Camillo non fa che entrare e uscire divertito.
Poi a piedi verso una manifestazione di protesta circondata dalla Celere. Don Camillo vi rimane inghiottito tra le legnate dei celerini. Riesce a rifugiarsi dentro un caffè con Peppone sempre alle calcagne. Nel caffè è Peppone a prendersi le legnate, circondato da una trentina di “facce proibite” che lo individuano come “porco fascista”.
Finalmente Peppone e don Camillo si ritrovano su una panchina del parco:
«- Certo, - osservò molto sarcastico Peppone, - questi agenti del governo clericale che non rispettano neppure un sacerdote!...
- Ma anche questi comunisti che non rispettano neppure i compagni di fede!... - replicò don Camillo».
Infine, tutto è bene quello che finisce bene. Peppone raggiunge la Fotoscat, ma la ditta non esiste. Sul treno di ritorno, confida a don Camillo che Milano non è poi un gran che, mentre il parroco non riesce a togliersi dalla mente le meraviglie tecnologiche della scala mobile e del portone della Montecatini: «Una volta che fu arrivato a casa, don Camillo andò a inginocchiarsi davanti al Cristo dell'altar maggiore.
- Già di ritorno, don Camillo? Non ti sei divertito?
- Sì, Gesù, molto: ma non bisogna mai abusare dei divertimenti.
Sagge parole.»

Libro Carnevale in giallo: lo raccontano gli autori di casa Sellerio

Forse nessuno come Guareschi è riuscito a illuminare i pittoreschi umori della provincia italiana: le vicende di don Camillo e Peppone restano un incomparabile caposaldo della letteratura.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Home
 
Altri articoli Home

Dishonored: La Morte dell'Esterno, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Dishonored: La Morte dell’Esterno è lo spin-off della saga di Bethesda, sviluppato dagli Arkane Studios, un’opportunità a prezzo budget di far conoscere e apprezzare un universo tanto affascinante quanto oscuro. La serie ha avuto l’enorme merito di migliorare e far maturare il genere action-stealth, dove un’att...

 

Star Comics, il terzo numero di Dragon Ball Super in uscita

“Dragon Ball Super”, il terzo numero è in uscita per Star Comics, disponibile dal 25 ottobre. Il popolare manga è realizzato da Toyotarō, il quale aveva già curato la trasposizione fumettistica di “Dragon Ball Z: La resurrezione di 'F'” (2015), sotto la guida di Akira Toriyama. La trama riparte da ...

 

Chateau Bordeaux, l'ottavo volume della saga famigliare legata al celebre vino francese

Glénat Edizioni pubblica l'ottavo volume di “Châteaux Bordeaux”, il fumetto che coniuga la storia di una saga famigliare con quella del vino francese, tra i più apprezzati al mondo. La trama ha come protagonisti i tre fratelli Baudricourt. Alla scomparsa del padre, morto in circostanze mai, del tutto, chiarite, ered...

 

Pro Evolution Soccer 2018, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Pro Evolution Soccer 2018 è il videogioco calcistico sviluppato da Konami, l’appuntamento annuale con una delle serie storiche giapponesi, che ha affascinato e divertito milioni di utenti negli ultimi venti anni. Il calcio nato come ISS Pro sulla prima PlayStation ha da sempre dettato le regole per quanto riguarda l’aspetto simul...

 

Cinema Purgatorio, l'antologia di Alan Moore nel terzo volume di Panini Comics

Panini Comics pubblica il terzo volume di “Cinema Purgatorio”, in uscita per il 21 settembre. Il volume contiene i numeri #7-9. L'acclamata antologia, voluta da Alan Moore in bianco e nero, ha debuttato nel maggio 2016, grazie a una fortunata campagna di crowfunding su Kickstarter avviata da Avatar Press. La storia principale &egr...

 

Recensione Gasolina il nuovo fumetto pubblicato da Image Comics/Skybound

Gasolina è la nuova serie a fumetti pubblicata da Image Comics/Skybound, il primo numero arriverà nelle fumetterie americane il prossimo 20 settembre. il team creativo di questo nuovo lavoro è formato da Sean Mackiewicz ai testi mentre troviamo Niko Walter e Mat Lopes ai disegni e ai colori. Un nuovo fumetto dell’orrore s...

 

Archie il ragazzo più famoso di Riverdale torna in una nuova serie di fumetti pubblicata da Edizioni BD

Archie è uscito da poco grazie alla casa editrice Edizioni BD, questa famosissima serie americana è stata inedita in Italia fino a quest’anno. Il nuovo rilancio di tutta l’edizione è opera della casa editrice Archie Comics che ha deciso di portare i protagonisti nel XXI secolo. Il team creativo chiamato in questa fa...

 

Tecniche di assassinio attraverso i secoli, il manga di Shintaro Kago per Edizioni 001

001 Edizioni porta in Italia “Tecniche di assassinio attraverso i secoli”, il sorprendente manga del visionario fumettista giapponese Shintaro Kago. “Tecniche di assassinio attraverso i secoli” presenta undici racconti che fotografano la violenza della società odierna attraverso uno stile, tanto narrativo quanto illu...

 

Knack 2, recensione videogame per PS4

Knack 2 è il videogioco ideato da Mark Cerny, progettista di PlayStation 4, e sviluppato da Japan Studio, il seguito di uno dei giochi di lancio del 2013 per PS4. Il primo capitolo, presentato come un’importante esclusiva per la line-up della console Sony, si presentò con evidenti problemi tecnici e nelle meccaniche, risultando ...

 

Imaginary Fiends, il ritorno di Tim Seeley all'horror grazie a Vertigo Comics

Vertigo Comics ha in serbo una nuova miniserie di sei numeri: “Imaginary Fiends” disponibile dal 15 novembre. Il fumetto presenta un imprinting fantascientifico con connotazioni decisamente horror. A scrivere la sceneggiatura è stato chiamato Tim Seeley (“Hack/Slash”), fumettista specializzato nel genere. I disegni so...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=22587639&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1