X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Sport all'aria aperta in primavera e in inverno: ecco alcuni pratici consigli

04/02/2014 11:41
Sport all'aria aperta in primavera in inverno ecco alcuni pratici consigli

La bella stagione è purtroppo ancora un miraggio, è per tenersi in forma la maggior parte delle persone si chiude nelle palestre e centri fitness super attrezzate, aspettando il sole e il caldo per tornar a muoversi nei parchi cittadini. Ma lo sapevate che nell'antichità gli atleti dell'antichità praticavano sport solo all'aperto, al di là delle stagioni?

Sport all’aria aperta. La bella stagione è purtroppo ancora un miraggio è per tenersi in forma la maggior parte delle persone si chiude nelle palestre e centri fitness super attrezzate, aspettando il sole e il caldo per tornar a muoversi nei parchi cittadini. Ma lo sapevate che nell’antichità gli atleti dell’antichità praticavano sport solo all’aperto, al di là delle stagioni?

Dando una sbirciata ai testi della storia antica si legge di strutture come il ginnasio , palestre con ambiente sia al chiuso che all’aperto, dove la gente si recava per massaggi e impegnarsi nella lotta, nel lancio del disco , del giavellotto ed in altre attività sportive.
In epoche più recenti circa mille anni fa coloro che si allenavano svolgevano prevalentemente attività come il lancio del disco, la salita della fune, la marcia, l’alpinismo ed il salto in lungo.

Articolo Free climbing

Da questo ne consegue che si allenavano in piedi senza supporti di macchine o panche, ma solo con l’ausilio di pesi più o meno rudimentali creando sorte di palle mediche, manubri ,trapezi, corde ed anelli.
A quell’epoca il ginnasta doveva essere prestante e veloce grazie alle attività che doveva mettere in pratica e con gli esercizi da effettuare esclusivamente all’aria aperta lo diventava inevitabilmente.
Gli anni passano e l’uomo si evolve. E con lui cambia anche la struttura della società e dei servizi e con la nascita dei poli urbani e quindi della civilizzazione, l’uomo si e’ impegnato per la creazione di un habitat sempre più confortevole. Oggi l’essere umano ha a sua disposizione una rete ricca di servizi confortevoli a sua disposizione, pensati per il suo benessere mentale e fisico. Ma nel contempo tutto questo confort ha reso lo stesso meno capace di integrarsi nella natura stessa, privandolo dei suoi sensi quale, l’udito, il tatto e capacità organiche sono andate mano a mano in parte perdendosi, perché non più stimolate come nei nostri progenitori.
Praticare sport all’aperto, a diretto contatto con la natura, risveglia nello sportivo la sua vera natura: quella dell’essere umano che, fin dalla sua prima comparsa sulla terra, sfrutta il suo corpo; plasmato per dominare l’ambiente circostante. Ecco qundi alcune idee da mettere in pratica per sfruttare al meglio l’attrezzo più importante che abbiamo a disposizione: il proprio corpo.
Sport all’aria aperta abbigliamento. Quindi se nello spazio scelto per fare sport c’è un muretto, una gradinata, ecco che lo possiamo sfruttare come uno step da palestra

Articolo make up primavera 2014

E’ fondamentale però fare attenzione al luogo in cui ci si muove. Da evitare sono le zone più inquinate, come strade e marciapiedi. Le polveri sottili, tipiche dell’inquinamento delle nostre città, possono infatti irritare l’apparato respiratorio. Per questo per camminare o correre scegli un parco vicino a casa o raggiungilo in macchina per poi allenarti tra il verde. Per andare in bici, invece, puoi optare per percorsi in campagna, che puoi raggiungere in pochi minuti in auto, appena fuori città. I I leggins in cotone sotto la tuta oppure pantacollant tecnici a doppio strato sono l’abbigliamento ideale per correre e muoversi all’aria aperta, in quanto mantenere il calore a contatto con il corpo.

L’ideale è indossare anche una maglia a maniche lunghe in cotone con il collo leggermente rialzato (ma non a lupetto), per coprire la gola senza essere impacciata. Sopra tutto puoi poi indossare una felpa in pile. Non dimenticarti, infine, i guanti e un cappellino di cotone.

Quindi se vi piace correre, camminare o andare in bicicletta, non avete più scuse: seguendo qualche piccola accortezza, potete continuare anche in inverno.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Care figlie vi scrivo, il libro tra cinema e passione di Marisa Bruni Tedeschi

Care figlie vi scrivo è il libro uscito di recente di Marisa Bruni Tedeschi che racconta una famiglia cresciuta tra il cinema la politica.  Marisa Bruni Tedeschi è pianista, ha vissuto una vita da artista: racconta qui la giovinezza nell'Italia fascista, la morte precoce del padre, l'incontro nel 1952 con il marito Alberto, indu...

 

'Nei paesi anglosassoni il mercato della comicità è più sviluppato': intervista a Francesco De Carlo

Abbiamo intervistato il comico Francesco De Carlo, tra gli autori del programma di Rai 3 "Nemico Pubblico" e nel cast di "Stand Up Comedy" su Comedy Central. Nel corso della sua carriera in televisione è stato monologhista nei programmi di Sabina Guzzanti e Neri Marcorè, e ha partecipato a "Aggratis" su Rai 2 e agli "Sgommati El...

 

Stand-up comedy, un genere 'da praticare e far conoscere': intervista a Velia Lalli

Abbiamo intervistato Velia Lalli, irriverente comica tra i panelist del programma televisivo "Sbandati" in onda su Rai 2 e recentemente protagonista della rassegna di Stand Up Comedy Live presso lo Spazio Diamante di Roma, dove ha presentato il suo nuovo spettacolo.  D: “Lasciate che i pargoli vengano a me”, come mai hai scel...

 

Anna Frank Museum: intervista sulle parole 'mai più'

Il 12 giugno 1942 Anna Frank ha tredici anni. Riceve un diario con la copertina con i quadretti bianchi e rossi. È il giorno del suo compleanno. Comincia a scrivere, lo porta sempre con sé. Tre mesi dopo la famiglia Frank - di origini ebraiche - entra in clandestinità. Siamo ad Amsterdam. Per sfuggire alle deportazioni naziste...

 

'Il detective Charlie Parker assume il dolore degli altri': intervista allo scrittore John Connolly

John Connolly è uno degli scrittori irlandesi già prolifici: ha scritto la serie di romanzi sull’ex detective della Polizia di New York, Charlie Parker che dopo la morte della moglie e della figlia si mette in proprio: spesso interagisce con il mondo soprannaturale, negli anni ha varie donne, possiede varie pistole ma non ne usa...

 

Carrie Fisher, i suoi libri in cui racconta un'altra Hollywood

Carrie Fisher, l’attrice scomparsa all’età di 60 anni non era solo la protagonista di “Star Wars” nel ruolo della Principessa Leila. Ha lavorato in film come “L'uomo con la scarpa rossa” (1985) con Tom Hanks, “Hannah e le sue sorelle” (1986) di Woody Allen. Fino a cammei in serie come “Se...

 

Animali fantastici e dove trovarli: il libro che racconta i dettagli del film

"Animali fantastici e dove trovarli”, film di David Yates trae spunto da un taccuino usato da Harry Potter per studiare nella scuola di Hogart, anch’esso inventato dalla scrittrice J. K. Rowling. Su questa evocazione è stato pubblicato il libro “La valigia di Newt Scamander. Esplora i segreti del film Animali fantastici e ...

 

JK Rowling: via Twitter regala ad una bambina di Aleppo una copia di Harry Potter

JK Rowling ha inviato un libro di “Harry Potter” ad una giovane ragazza siriana di Aleppo. Secondo quanto riportato da Twitter Moment, la ragazza si chiama Bana ed è una bambina di 7 anni che vive nella città nel mezzo della guerra civile siriana. L’obbiettivo della richiesta effettuata dalla madre era distrarla dal...

 

Trolls, i libri che raccontato le creature presenti anche nel film

Vari sono i libri che racconta i Trolls, le creature presenti anche nel film “Trolls” della Dreamworks attualmente nelle sale. “Arrivano i troll!” di Alan MacDonald e illustrazioni di M. Beech mostra le avventure dell’originale famiglia di corpulenti e maleodoranti troll norvegesi che scombina la vita dei nuovi vicini...

 

Dance Dance Dance, l'edizione italiana del talent show debutta a dicembre su FoxLife

L’edizione italiana del talent show “Dance Dance Dance” debutta su Fox Life il 21 dicembre 2016. La nuova produzione originale di Fox Networks Group Italy realizzata da Toro Media vede protagoniste sei coppie di personaggi famosi, chiamate a cimentarsi nella reintepretazione di storiche coreografie tratte da videoclip musicali e ...

 

Da non perdere

Ultime news
Recensioni