X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Sport all'aria aperta in primavera e in inverno: ecco alcuni pratici consigli

04/02/2014 11:41
Sport all'aria aperta in primavera in inverno ecco alcuni pratici consigli

La bella stagione è purtroppo ancora un miraggio, è per tenersi in forma la maggior parte delle persone si chiude nelle palestre e centri fitness super attrezzate, aspettando il sole e il caldo per tornar a muoversi nei parchi cittadini. Ma lo sapevate che nell'antichità gli atleti dell'antichità praticavano sport solo all'aperto, al di là delle stagioni?

Sport all’aria aperta. La bella stagione è purtroppo ancora un miraggio è per tenersi in forma la maggior parte delle persone si chiude nelle palestre e centri fitness super attrezzate, aspettando il sole e il caldo per tornar a muoversi nei parchi cittadini. Ma lo sapevate che nell’antichità gli atleti dell’antichità praticavano sport solo all’aperto, al di là delle stagioni?

Dando una sbirciata ai testi della storia antica si legge di strutture come il ginnasio , palestre con ambiente sia al chiuso che all’aperto, dove la gente si recava per massaggi e impegnarsi nella lotta, nel lancio del disco , del giavellotto ed in altre attività sportive.
In epoche più recenti circa mille anni fa coloro che si allenavano svolgevano prevalentemente attività come il lancio del disco, la salita della fune, la marcia, l’alpinismo ed il salto in lungo.

Articolo Free climbing

Da questo ne consegue che si allenavano in piedi senza supporti di macchine o panche, ma solo con l’ausilio di pesi più o meno rudimentali creando sorte di palle mediche, manubri ,trapezi, corde ed anelli.
A quell’epoca il ginnasta doveva essere prestante e veloce grazie alle attività che doveva mettere in pratica e con gli esercizi da effettuare esclusivamente all’aria aperta lo diventava inevitabilmente.
Gli anni passano e l’uomo si evolve. E con lui cambia anche la struttura della società e dei servizi e con la nascita dei poli urbani e quindi della civilizzazione, l’uomo si e’ impegnato per la creazione di un habitat sempre più confortevole. Oggi l’essere umano ha a sua disposizione una rete ricca di servizi confortevoli a sua disposizione, pensati per il suo benessere mentale e fisico. Ma nel contempo tutto questo confort ha reso lo stesso meno capace di integrarsi nella natura stessa, privandolo dei suoi sensi quale, l’udito, il tatto e capacità organiche sono andate mano a mano in parte perdendosi, perché non più stimolate come nei nostri progenitori.
Praticare sport all’aperto, a diretto contatto con la natura, risveglia nello sportivo la sua vera natura: quella dell’essere umano che, fin dalla sua prima comparsa sulla terra, sfrutta il suo corpo; plasmato per dominare l’ambiente circostante. Ecco qundi alcune idee da mettere in pratica per sfruttare al meglio l’attrezzo più importante che abbiamo a disposizione: il proprio corpo.
Sport all’aria aperta abbigliamento. Quindi se nello spazio scelto per fare sport c’è un muretto, una gradinata, ecco che lo possiamo sfruttare come uno step da palestra

Articolo make up primavera 2014

E’ fondamentale però fare attenzione al luogo in cui ci si muove. Da evitare sono le zone più inquinate, come strade e marciapiedi. Le polveri sottili, tipiche dell’inquinamento delle nostre città, possono infatti irritare l’apparato respiratorio. Per questo per camminare o correre scegli un parco vicino a casa o raggiungilo in macchina per poi allenarti tra il verde. Per andare in bici, invece, puoi optare per percorsi in campagna, che puoi raggiungere in pochi minuti in auto, appena fuori città. I I leggins in cotone sotto la tuta oppure pantacollant tecnici a doppio strato sono l’abbigliamento ideale per correre e muoversi all’aria aperta, in quanto mantenere il calore a contatto con il corpo.

L’ideale è indossare anche una maglia a maniche lunghe in cotone con il collo leggermente rialzato (ma non a lupetto), per coprire la gola senza essere impacciata. Sopra tutto puoi poi indossare una felpa in pile. Non dimenticarti, infine, i guanti e un cappellino di cotone.

Quindi se vi piace correre, camminare o andare in bicicletta, non avete più scuse: seguendo qualche piccola accortezza, potete continuare anche in inverno.

 
© Riproduzione riservata
Home
 



 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Nobel per la Letteratura 2016, vince Bob Dylan emblema di nuova espressione poetica

Il 109esimo premio Nobel per la Letteratura è stato vinto da Bob Dylan. Ad annunciarlo è l’Accademia di Svezia, con la motivazione : “i nuovi modi di espressione poetica”. Nel 2016 Bob Dylan ha pubblicato "Fallen Angels", Il primo lavoro è "Bob Dylan" (1962), cui seguirono 35 album come "Planet Waves" (1974),...

 

Dario Fo, il teatro della ragione umana nell'autore scomparso

Dario Fo, attore e scrittore scomparso all’età di 90 anni aveva da poco pubblicato “Charles Darwin. Ma siamo scimmie da parte di padre o di madre?”. Qui lo scienziato e viaggiatore viene proposto come assetato di conoscenza, con anni trascorsi in mare e terre lontane raccogliendo conchiglie, crostacei, coleotteri per studia...

 

Dan Brown, il nuovo libro dal titolo 'Origin' sarà pubblicato nel 2017

Dan Brown ha confermato che la casa editrice Doubleday  pubblicherà il nuovo libro nel 2017, dal titolo "Origin". Nella foto si mostra lo scrittore in piedi su una terrazza, con sullo sfondo la città di Firenze. Il libro tratterà ancora del professore esperto di simboli Robert Langdon, già raccontato nei quatt...

 

John Grisham, diffusa la trama del nuovo libro 'The Wishter' tra giudici corrotti e mafia

È stata diffusa in questi giorni la trama del nuovo libro di John Grisham, dal titolo "The Wishter" pubblicato il 25 ottobre 2016. Il romanzo ha come protagonista un giudice che per la sua posizione dovrebbe essere onesto e saggio, simboleggiando l'unione di integrità e imparzialità: quando l'uomo riceve una tangente ad occupa...

 

Anna Marchesini, i tre libri della brillante attrice scomparsa

Anna Marchesini, l’attrice scomparsa oggi all’età di 63 anni era anche una scrittrice raffinata, che in tre romanzi ha saputo alternare ironia e satira. Del 2014 è “Moscerine”, una serie di racconti che mostrano imprevisti che s’immettono nella quotidianità, “una carezza involontaria” ...

 

Steve Hackett e il suo apprezzato 'The Total Experience Live in Liverpool'

Steve Hackett ha appena pubblicato ‘The Total Experience Live in Liverpool’, una raccolta di due CD e due DVD dell’esperienza dal vivo a Liverpool. L’uscita del materiale è avvenuta ieri, 24 giugno 2016. Il famoso e apprezzato chitarrista inglese, come era avvenuto per l’uscira di ‘Genesisi Revisited&rsquo...

 

Marracash e Guè Pequeno e il primo nuovo album 'Santeria'

Marracash e Guè Pequeno sono alle prese con la pubblicazione del loro primo album scritto insieme, dal titolo ‘Santeria’, la cui uscita ufficiale è prevista proprio oggi, venerdì 24 giugno. I due artisti sono cresciuti a Milano, per le sue strade, e dopo ben 15 anni di carriera hanno deciso di pubblicare il loro pri...

 

Radiohead e il loro nuovo e struggente album 'A Moon Shaped Pool'

Radiohead hanno appena pubblicato il loro nuovo album dal titolo ‘A Moon Shaped Pool’, che proprio ieri ha visto la distribuzione in cd. Alcuni brani erano già stati lanciati, al cui ascolto si percepisce una profonda riflessione e profondità da parte di una delle band più note e amate. Burn The Witch. Questa belli...

 

Red Hot Chili Peppers e il nuovo malinconico album 'The Getaway'

Red Hot Chili Peppers si sono appena dedicati al loro undecisimo album, il nuovo disco dal titolo ‘The Getaway’, un insieme di canzoni che malinconicamente raccontano la vita adulta. Questo album segna la maturità del gruppo, con toni inaspettati. Dark Necessities. Tra le tante interessanti canzoni proposte nell’album &lsq...

 

Afterhours e il loro lucido e allucinante 'Folfiri o Folfox'

Gli Afterhours si sono appena dedicati alla pubblicazione del nuovo album ‘Folfiri o Folfox’, titolo che rappresenta due cure di chemioterapia che Manuel Agnelli ha purtroppo incontrato a causa della malattia del padre; i loro nomi ricordano una filastrocca, un ballo, qualcosa di leggero, così come l’orchidea riportata in c...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni