X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione film Lincoln, il tredicesimo emendamento visto da Steven Spielberg

24/01/2013 07:00
Recensione film Lincoln il tredicesimo emendamento visto da Steven Spielberg

"Che noi qui solennemente si prometta che questi morti non siano morti invano che questa Nazione, guidata da Dio, rinasca nella libertà, e che un governo del popolo, dal popolo, per il popolo non abbia a perire dalla terra."

Lincoln è il film con il quale Steven Spielberg ricostruisce un controverso periodo storico nel quale alcuni uomini hanno lottato per la conquista della libertà e per l'affermazione della pace, guardando con preoccupazione verso il futuro. Una lotta invisibile e colma di azioni a volte al limite della regolarità ma sempre rivolte alla ricerca di ciò che pareva giusto.

Abraham Lincoln (Daniel Day-Lewis) è un uomo stanco e, inconsapevolmente, agli ultimi mesi di presidenza. Tormentato dalla ricerca della pace, vede nell'approvazione del tredicesimo emendamento e nell'abolizione della schiavitù l'unico elemento che possa far cessare la guerra di secessione. Con ostinata determinazione e con l'aiuto del congresso riuscirà a far approvare quella che venne definita una delle più importante conquiste della storia.

"E' notte, la nave è mossa da un'energia spaventosa, a grandissima velocità. Benché sia impercettibile al buio, ho il presentimento che diriga verso una costa. Nessun altro sembra essere a bordo e sono abbastanza consapevole della mia solitudine." Lincoln faceva spesso sogni dei quali ricercava il significato, quasi fossero presagio delle sue decisioni che alimentavano i suoi dubbi relativi alle scelte da compiere, un futuro che per un uomo di legge doveva essere guidato dal diritto e dalla pace del popolo e tra i popoli. Ispirato dal libro dello storico Doris Kearns Goodwin dal titolo Team of Rivals: The Political Genius of Abraham Lincoln del 2005, il film di Spielberg è un affresco storico che descrive con lucida passione la ricostruzione dei fatti che hanno portato all'approvazione del tredicesimo emendamento alla Costituzione Americana, compiendo il passo più importante per l'abolizione della schiavitù.

Sebbene lo stesso Lincoln avesse dubbi sul futuro di quella scelta e fosse preoccupato dalle conseguenze alle quale avrebbe potuto portare, combattuto dalle differenze tra equità ed uguaglianza, egli fu mosso da una grande determinazione per permettere all'America di cominciare quel lento percorso di ricostruzione ormai ai suoi occhi inevitabile e necessario. Lincoln doveva essere il padre di quella ricostruzione, il fondatore del nuovo spirito della Nazione ma fu solo l'esempio da seguire. "Sono le 7 e 22 del mattino di sabato 15 aprile 1865. È finita. Il presidente non c'è più, ora appartiene alla storia." A colui che venne definito uno degli uomini che cominciò il processo di liberazione degli schiavi non è stato permesso di partecipare alla ricostruzione del proprio Paese, facendo così permanere uno storico interrogativo.

Oltre al significato storico che pervade questo film e alla rappresentazione della vita privata ed pubblica del sedicesimo presidente degli Stati Uniti, Spielberg fa emergere gli intrecci politici e la lotta tra classi individuando personaggi che hanno caratterizzato quel periodo. Tra i personaggi che meritano forse maggiore attenzione c'è sicuramente Thaddeus Stevens, interpretato magistralmente da Tommy Lee Jones, membro del Congresso e oratore sarcastico, fu tra i maggiori esponenti che hanno perorato la causa dell'uguaglianza.

Spielberg ha realizzato un film intenso e di grande spessore storico, dalla trama analitica e dalla narrazioni sostenuta e significativa. La regia è fluida, a volte limitata dalla visione degli eventi storici ma permette allo spettatore di comprendere le problematiche sottese alla vicenda, sorretta da un cast prestigioso che ha saputo esprimere performance di grande impatto e dare profondità ai personaggi interpretati. Tra gli altri interpreti, già citati, devono essere considerati gli attori Sally Field nelle vesti dell'inconsolabile Mary Todd Lincoln e l'attore Joseph Gordon-Levitt nei panni dell'insofferente Robert Lincoln.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
Lincoln



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Thank You for Your Service, il film drammatico con Haley Bennett e Miles Teller

Thank You for Your Service è un film drammatico sui traumi post-bellici tratto dal libro omonimo di David Finkel, sceneggiato e diretto da Jason Hall (attore e autore del copione di “American Sniper”) e interpretato da Haley Bennett e Miles Teller (protagonista di “Whiplash”). L’opera è prodotta dalla Dre...

 

Fraggle Rock: dal programma per bambini il nuovo film live-action con Joseph Gordon-Levitt

Un nuovo film in live-action. Dopo la sua partecipazione come guest-star nella nuova serie de “I Muppet”, l’attore trentacinquenne Joseph Gordon-Levitt produrrà e interpreterà un altro prodotto in live-action per ragazzi, questa volta destinato al grande schermo: “Fraggle Rock”. Finanziata dalla New Regen...

 

Snowden: il nuovo film biografico di Oliver Stone con Shailene Woolley e Joseph Gordon-Levitt

Snowden è un film diretto e co-sceneggiato da Oliver Stone (Platoon, Nato il quattro luglio), affiancato nella scrittura da Kieran Fitzgerald. La pellicola si basa su due libri, “The Snowden Files" di Luke Harding e “Time of the Octopus” di Anatoly Kucherena, entrambi riguardanti le vicende che hanno coinvolto l’ex in...

 

Il ponte delle spie, Steven Spielberg dirige Tom Hanks in una storia vera da Guerra Fredda

Il ponte delle spie (Bridge of Spies) film diretto da Steven Spielberg, sceneggiato da Matt Charman e da Joel ed Ethan Coen. Il film è stato presentato al New York Film Festival il 4 ottobre 2015. Trama. Negli anni ’50 l’FBI arresta Rudolf Abel (Mark Rylance), agente sovietico che vive a New York, acuendo il clima di paranoia ...

 

Natale col boss, la convivialità dei film di Natale che contagia anche gli Stati Uniti

Natale col boss è il film di Volfango De Biasi in uscita il 16 dicembre, con Lillo, Greg e Peppino di Capri. Inaugura il periodo dei cinepanettoni, ossia di pellicole tese a suscitare ilarità in periodo di festa. La commedia è sempre legata ad un momento di svago, l’equivoco è alla base della trama comica. In &ldq...

 

Il gigante gentile - The BFG, il film maestoso e adolescenziale di Steven Spielberg nel primo trailer

Il film “Il gigante gentile" ("The BFG”) diretto da Steven Spielberg ha il primo trailer, pubblicato dalla Walt Disney sul canale ufficiale YouTube. Nelle immagini si scorge già la commistione di tematiche adolescenziali e maestose, tipiche delle narrazioni del regista di Cincinnati. Una bambina - Sophie - la sera legge una favol...

 

Harrison Ford, inossidabile Indiana Jones: parola di Steven Spielberg

Indiana Jones 5. Tra il pubblico, c'è chi auspica "un perfetto Chris Pratt", ma Steven Spielberg ribadisce che nessuno rimpiazzerà Harrison Ford nei panni del leggendario archeologo: “Certamente non è mia intenzione considerare un altro attore per il ruolo”, racconta Spielberg a Screen Daily. Diversamente dagli eroi...

 

Jennifer Lawrence sarà Lynsey Addario nel nuovo film di Steven Spielberg e viene intervistata da Vogue

It's What I Do è il titolo provvisorio del nuovo progetto cinematografico di Steven Spielberg. Il film sarà l'adattamento dell'omonimo romanzo autobiografico scritto dalla fotogfrafa di guerra Lynsey Addario, che molto probabilmente sarà interpretata da Jennifer Lawrence. La Addario ha vinto il premio Pulitzer e ha realizzato d...

 

The Night Before: il nuovo film con Joseph Gordon-Levitt e Miley Cyrus

The Night Before. E’ un film commedia Usa del 2015, diretto dal regista statunitense 39enne Jonathan Levine ("Warm Bodies") su sceneggiatura dello stesso regista in collaborazione con Evan Goldberg, Kyle Hunter e Ariel Shaffir. "The Night Before" annovera nel cast Joseph Gordon-Levitt, funambolo incredibile in "The Walk”, diretto d...

 

Criminal: il film con Ryan Reynolds e Gal Gadot

Criminal. Dopo aver portato sul grande schermo con "The Iceman" (2012) la vera storia di Richard Kuklinski (un fantastico Michael Shannon), uno dei più efferati serial killer d tutti i tempi, il 42enne regista isareliano Ariel Vromen torna a raccontare un'altra mente criminale, stavolta frutto della ricca immaginazione di Douglas C...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni