X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Venezia 69: incontro con Claudia Cardinale, Doroteia nel film di Oliveira

05/09/2012 19:38
Venezia 69 incontro con Claudia Cardinale Doroteia film di Oliveira

O Gebo E A Sombra è il film di Miguel De Oliveira presentato fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia, con Claudia Cardinale e Michael Lonsdale

Abbiamo incontrato alla Mostra del Cinema di Venezia Claudia Cardinale, protagonista del film O Gebo E A Sombra di Manuel De Oliveira. Il film vede nel cast anche Michael Lonsdale, Jeanne Moreau, Leonor Silveira, Ricardo Trêpa e Luís Miguel Cintra: la storia è quella di Gebo e della moglie, che vivono in un’umile casa e che da tempo non hanno notizie del figlio, fino al suo arrivo inatteso e spiazzante.

Com’è stato lavorare con Manuel De Oliveira?
Claudia Cardinale. È un film girato in venticinque giorni, ed è stato semplice realizzarlo. Parla di povertà, di una donna . Doroteia - che pensa solo al figlio che non vede e che piange sempre. Oliveira ha un’energia incredibile.

Come si  è avvicinato al personaggio di Gebo?
Michael Lonsdale. Lui è un personaggio mesto, che fa un piccolo lavoro. Ha  paura di far soffrire la moglie. Mi sono completamente immedesimato in questa figura.

Come è stato affrontato il tema della povertà?
Luìs Miguel Cintra. Contare sulla presenza di attori straordinari è fondamentale. È stato bellissimo lavorare con un cast simile. Miguel mi disse che lo rimproveravano che lui non parlasse mai dei poveri nei film: vedendo gli attori mi accorsi che non erano vestiti da veri poveri. Quindi l’argomento della povertà passava ad un livello più alto, non tanto povertà ma filosofia della povertà. 

Cosa pensa di un maestro come Oliveira?
Claudia Cardiale. Manuel De Oliveira prima di arrivare sul set faceva nuoto. Realizzare una pellicola in così poco tempo è raro. Andrò al Festival in Portogallo e spero di vederlo lì. Ha realizzato un film toccante, c’è la povertà e anche il mistero: ma come una piece di teatro, siamo tutti lì.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Michael Lonsdale, Claudia Cardinale



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Il Gattopardo di Luchino Visconti compie mezzo secolo

Il film Il Gattorpardo capolavoro di Luchino Visconti compierà domani 50 anni. Era il lontano 27 Marzo del 1963 quando al cinema Barberini di Roma veniva proiettato per la prima volta la pellicola tratta dall'omonimo romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, aggiudicandosi la Palma d'oro come miglior film al 16° Festival di Cannes. E anco...

 

Recensione A Gebo e a Sombra, la menzogna per lenire le sofferenze

O Gebo e a sombra del regista ultracentenario Manoel de Olivera descrive un dramma familiare caratterizzato dalla menzogna che viene espresso attraverso un protettivo senso del dovere. Due donne in una casa attendono il ritorno del marito e padre acquisito, un cassiere che ha fatto dell'onestà la sua missione di vita. La moglie Dorotea (Cla...

 

Federico Fellini: Otto e mezzo, il film classico con Claudia Cardinale e Marcello Mastroianni

Guido Contini si trova in un ingorgo: all'improvviso tenta di uscire dall'auto ma il finestrino è sigillato. Lo ritroviamo in cielo, con una fune che gli strattona la caviglia. Precipita sulla spiaggia. Durante un incontro con un critico d'arte, alle terme di Chiancano, Guido ha la visone di Claudia: una ragazza dal viso candido e disciplin...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni