X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Federico Fellini: La Strada, il film classico con Giulietta Masina

29/10/2008 22:11
Federico Fellini La Strada il film classico con Giulietta Masina

Federico Fellini e Giulietta Masina in un film sul riscatto sociale e sull'importanza dei sogni

L'ingenua e indomita Gelsomina è venduta a Zampanò, un rozzo girovago che circola per i paesi e si esibisce come fenomeno forzuto. Gelsomina si avvicina a Zampanò, lo instrada quasi verso il buon senso, con la sua sincerità  riesce a fargli afferrare il senso delle cose.

Quando Zampanò incontra il Matto, un equilibrista filosofo, Gelsomina se ne affeziona: il Matto fa comprendere a Gelsomina l'importanza di restare se stessa, di avere fiducia nelle proprie capacità Zampanò, a causa di un diverbio uccide il Matto e Gelsomina ne resta sconvolta. Finirà girovaga e morirà  dimenticata, non senza aver fatto convertire Zampanò al commiserazione.

E' il film che fece conoscere al mondo Federico Fellini: Leone d'argento a Venezia, 2 Nastri d'argento (produzione e regia), Oscar 1956 per il film straniero, attribuito quell'anno per la prima volta. Nella figura dei personaggi così sproporzionati l'uno rispetto all'altro, Fellini riversa già la sua carica simbolista: il bene contro il male, la donna contro l'uomo, il perdono contro la punizione. Quasi ripescando nel teatro della commedia dell'arte, dà  uno schiaffo a tutto il cinema narrativo per presentare dei caratteri puri che per la loro concretezza si scontrano e per la loro stessa esistenza, senza intrecci obsoleti trascinano avanti il pathos  e la trama. Gelsomina è un personaggio che ode le voci uscire dai tronchi, che si commuove per un sassolino; Zampanò spezza le catene con i pettorali.

A Fellini l'idea del film scaturì da un ricordo della sua infanzia: i contadini che in lontananza andavano a scannare i maiali.

Dal film è tratto lo spettacolo teatrale scritto da Bernardino Zapponi e Tullio Pinelli.

LA STRADA. Italia, 1954. Regia: Federico Fellini. Soggetto: Federico Fellini, Tullio Pinelli. Sceneggiatura: Federico Fellini, Tullio Pinelli con la partecipazione di Ennio Flaiano. Produzione: Dino De Laurentiis, Carlo Ponti. Musica: Nino Rota, diretta da Franco Ferrara. Attori:Giulietta Masina, Anthony Quinn, Richard Basehart, Aldo Silvani, Marcella Rovere, Lidia Venturini. Genere: drammatico. Durata: 107'.

 
© Riproduzione riservata
Serie TV News
 
Personaggi correlati
Federico Fellini, Tullio Pinelli
Film correlati
La strada



Articoli correlati

Paolo Sorrentino, 'c'è l'influenza di Fellini' scrive la stampa estera sul film La giovinezza

Youth - La giovinezza di Paolo Sorrentino è stato presentato al Festival di Cannes, ottenendo pareri genericamente positivi. Peter Bradshaw su The Guardian ha definito il film “irto di occasionale debolezza (...) Michael Caine ha un volto imperscrutabile di delusione mondana, che rompe ogni tanto in un sorriso buffo”. L’am...

 

Anthony Quinn, cent'anni fa nasceva l'attore protagonista di Zorba il greco e La strada

Anthony Quinn è stato un attore molto affermato e celebrato, conosciuto soprattutto per i suoi ruoli di uomini duri e sanguigni. Nato in Messico il 21 aprile 1915, da bambino Quinn si trasferì con la sua famiglia a Los Angeles, dove cominciò a lavorare come attore cinematografico negli anni ’30 interpretando alcune parti ...

 

La strada, il film di Federico Fellini che sorpassa il neo-realismo

La strada di Federico Fellini usciva al cinema il 22 settembre 1954, con un cast composto da Giulietta Masina, Anthony Quinn, Richard Basehart e una produzione di Carlo Ponti e Dino De Laurentiis. La trama de La strada di Federico Fellini. La vicenda ruota attorno ad una giovane donna, Gelsomina che a causa dell’indigenza della famiglia &egr...

 

Federico Fellini: Amarcord, il film classico compie 40 anni

Amarcord è il film che usciva nei cinema quaranta anni fa. Era il 13 dicembre del 1973 quando la pellicola diretta da Federico Fellini seminava novità iconografiche al cinema, interpretato da Bruno Zanin, Magali Noël, Pupella Maggio e Armando Brancia. Negli Stati Uniti uscì il 19 settembre del 1974, vincendo L’Oscar ...

 

Fellini, regista della Dolce Vita: a vent'anni dalla morte le celebrazioni continuano

Ricorre oggi il ventesimo anniversario della morte di Federico Fellini, il regista riminese autore di capolavori immortali come "La Strada" (1954), "La Dolce Vita” (≤1960), ”Giulietta degli Spiriti” (1965) e "Amarcord” (1973) Il nome di Fellini non si presta ad equivoci: per chiunque è evocativo dell'età d'o...

 

Ettore Scola: Il Cavaliere della Repubblica rende omaggio a Fellini con un commovente film

Ettore Scola, regista e sceneggiatore considerato l'icona del cinema italiano celebre per aver diretto film come "C'eravamo tanto amati", "Una giornata particolare" e "La famiglia", rende omaggio al collega e amico Federico Fellini in occasione del 26° anniversario della sua scomparsa. Approdato alla Mostra di Venezia, l'artista vuole ricordar...

 

Federico Fellini, il regista 5 volte premio Oscar in un film dell’amico Scola

Federico Fellini torna sul grande schermo per un documentrario realizzato dall’amico regista Ettore Scola. “Che strano chiamarsi Federico” è il titolo, realizzato con un lavoro composito di documentazione e fantasia. Il film è un ricordo e ritratto di Federico Fellini, raccontato da Ettore Scola in occasione del ven...

 

Federico Fellini, anche l’Harley-Davidson del film Amarcord è in mostra a Modena

Federico Fellini e le moto usate nei suoi film sono al centro della mostra che s’inaugura il 18 maggio fino al 9 giugno al Museo Casa Enzo Ferrari di Modena. Si va dal motocarro di Zampanò usato ne “La strada” (1954) e guidato da Anthony Quinn con Giulietta Masina, la Vespa della “Dolce vita” (1959), la Harley D...

 

Federico Fellini, un film di Ettore Scola e la pubblicazione dell’ebook Il libro dei sogni

Ettore Scola, presidente del Bari International Film Festival ha annunciato che realizzerà un film su Federico Fellini. La pellicola s’intitolerà “Che strano chiamarsi Federico” e sarà un racconto del regista riminese, pervaso di ricordi e omaggi. Il film sarà sceneggiato dallo stesso Scola con le figli...

 

Festival di Cannes 2011: diario del terzo giorno, tra invidie familiari e pedofilia

Festival di Cannes 2011: diario del terzo giorno, tra invidie familiari e pedofilia. Nel terzo giorno del festival, dopo la Universal con Puss in Boots è la Disney a monopolizzare i flashes con Johnny Depp e Penelope Cruz che presentano Pirati dei Carabi – Oltre i confini del mare. E la competizione propone storie di rapporti tra adult...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni