X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Norwegian International Film Festival: il cinema tra i fiordi, intervista al direttore

21/08/2017 08:00
Norwegian International Film Festival il cinema trafiordi intervista al direttore

Mauxa intervista il direttore del Norwegian International Film Festival

Il Norwegian International Film Festival è il maggior evento cinematografico della Norvegia, che si è sempre contraddistinto per saper alternare opere popolari con film indipendenti. Si svolge dal 20 al 26 agosto: Mauxa ha intervistato il direttore, Tonje Hardersen.

D. Una sezione del Norvegian Film Festival è il nordic focus. Di cosa si tratta?
R. Le nostre sezioni collaterali sono appunto il Nordic Focus e il French Touch. La prima presenta film provenienti dai paesi nordici, mentre l’altra propone opere francesi.

D. Il programma principale cosa prevede?
R. La sezione principale ospita film di qualità per la maggior parte raccolti dai Festival di Cannes e Berlino, e variano molto in forma e argomento.

Tra i film della sezione principale ci sono film come “The Emoji Movie” e “Cars 3”, passando per “The Beguiled” di Sofia Coppola è “Happy End” di Michael Haneke. La varietà del programma oscilla dell'erotismo di “The Double Lover” al resoconto storico di “Lumiére”, dal terrore di “47 metri” alla comicità di “Dan Dream”.

Per il focus nordico “3 things” racconta di un ladro contratta con la polizia chiedendo tre cose; “Beyond Dreams” è la storia di una giovane che esce dal carcere e che vorrebbe cambiare vita, nonostante le amiche la cerchino ancora per nuove imprese; “Garden Time” vede due giovani ricordare la loro infanzia, con i genitori che erano tossicodipendenti è una nuova vita da pianificare ; “Small Town Killers” è la vicenda di due artigiani che dopo anni di fatiche vorrebbero godersi i soldi e uccidere le mogli, le quali però sono più furbe del previsto. “Star Boys” propone la rivoluzione sessuale che sconvolge le tradizioni di un tranquillo paese del nord della Finlandia.

D. Il vostro festival è molto seguito anche dai giovani.
R. Sì, è una nostra peculiarità. Considera che le nostre proiezioni scolastiche sono così popolari che raccolgono circa 8.000 bambini. Poi non mancano incontri con attori e registi, soprattutto protagonisti dei paesi nordici che incontrano il pubblico.

D. Ci saranno anche dei film italiani?
R. Purtroppo no, quest'anno non abbiamo avuto l'opportunità di ospitare film italiani.

D. Il festival funge anche da vetrina per titoli da distribuire in Norvegia?
R. I nostro mercato attira circa 400 partecipanti provenienti da più di 30 nazioni, quindi l'attività di vendita è molto attiva. Vengono mostrati nuovi titoli nordici e lavori in corso. C'è anche un forum di coproduzione dove i produttori che cercano partner finanziari lanciano il loro film.

D. Il festival come si è evoluto nel corso degli anni?
R. Il festival è iniziato nel 1973 come primo festival in Norvegia ed era principalmente riservato ai proprietari di cinema norvegesi e alla stampa. Trent'anni fa, si trasferì definitivamente alla città di Haugesund e realizzò gli Amanda Awards (gli Oscars norvegesi) come parte del festival. Il marchio si è consolidato da più di 20 anni fa e The Norwegian Film festival è diventato un punto di incontro essenziale per l'industria cinematografica internazionale e nordica.

D. Come viene vissuto il festival dalla popolazione dei fiordi?
R. Il festival si svolge nell'affascinante città di Haugesund sulla costa occidentale della Norvegia. La città ha una piccola popolazione, ma il festival è diventato sempre più popolare tra gli abitanti che amano vedere le star nordiche sia sul red carpet che sullo schermo. Per il terzo anno il festival annuncerà due nuovi nomi di attori norvegesi che lasceranno sulla strada principale di Haugesund.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione film DC Comics, Justice League

Justice League è il film tratto dall’omonima serie a fumetti che unisce alcuni degli eroi più importanti della DC Comics in una trama che ha il prevalente scopo di presentare i personaggi al grande pubblico. L’inizio di una nuova ed attesa saga dove l’inevitabile esigenza di calare i protagonisti nella storia e di pr...

 

The Force, David Mamet scriverà il film diretto da James Mangold

La Fox ha annunciato che il 1 marzo 2019 sarà la data di uscita ufficiale di “The Force”, il thriller poliziesco diretto da James Mangold, regista di “Logan” e “Walk the Line – Quando l’amore brucia l’anima”. Il film sarà un adattamento dell’omonimo romanzo di Don Winslow (e...

 

Quentin Tarantino, il nuovo film prevede un budget da 100 milioni di dollari

Per il nuovo film di Quentin Tarantino si è avviata una gara nella scelta del distributore. Dopo lo scandalo sul produttore Harvey Weinstein, la sua società Weinstein Company non si occuperà più della distribuzione dei film di Tatantino, chiudendo una collaborazione avviata nel 1992 con "Le iene”. A contendersi l...

 

Recensione del film The Big Sick

The Big Sick è il film di Michael Showalter con Kumail Nanjiani, Zoe Kazan, Holly Hunter. Kumail (Kumail Nanjiani) è un giovane comico di standup di Chicago, usa la sua auto con Uber e la notte si esibisce. Negli sketch ironizza sulla cultura pakistana, e questo aspetto è tenuto nascosto alla famiglia musulmana.Durante uno spe...

 

Film più visti della settimana, ‘Thor: Ragnarok’ e ‘Daddy's Home 2’ ai primi posti

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 10 al 12 novembre 2017 conferma al primo posto "Thor: Ragnarok” (212.068.013 dollari,  leggi l’articolo): Thor lotta contro l’ex alleato Hulk, impedendo anche ad Hela di distruggere la civiltà asgardiana. Al secondo posto c’è la novit...

 

Cate Blanchett, è horror il nuovo film tratto da un romanzo

Cate Blanchett dopo il ruolo di Hela nel film “Thor: Ragnarock” lavorerà ad un film horror. “The House with a Clock in its Walls” è tratto da un romanzo del 1973, scritto da John Bellairs. L'orfano Lewis Barnavelt (Owen Vaccaro) si trasferisce nella città di New Zebede, nel Michigan. Qui abita lo zio Jo...

 

Lav Diaz, il nuovo film è un’opera rock

Lav Diaz, vincitore del Leone d’oro al Festival di Venezia 2016 con “The Woman Who Left” è al lavoro al nuovo film, dal titolo "Ang Panahon ng Halimaw" (letteralmente, “La stagione del diavolo”). Il film mescola musica, opera rock e dramma. A produrlo è Bianca Balbuena, che ha già lavorato a &ldqu...

 

Agadah, intervista all’attore del film Alessio Boni

“Agadah” è il film di Alberto Rondalli nelle sale da questa settimana. Mauxa ha intervistato l’attore Alessio Boni, che in queste settimane è anche al cinema con “La ragazza nella nebbia” e la serie tv “La strada di casa”. D. Nel film “Agadah” interpreti Pietro Di Oria. Puoi racco...

 

Cosa regalano a Natale le star

Per le persone cosiddette normali, i regali consistono in oggetti di prezzo variabile: un libro, una sciarpa, nelle occasioni speciali un orologio, magari un gioiello. Raramente capita che qualcuno ci sorprenda il giorno del nostro compleanno regalandoci una Porsche. Quando parliamo di celebrità, questi parametri si rovesciano. Le star del ...

 

Forever My Girl, il film con Jessica Rothe

È stato pubblicato un nuovo trailer del film “Forever My Girl”, diretto da Bethany Ashton Wolf. La storia racconta di un musicista, Liam Page (Alex Roe) che dopo essere andato via dal suo paese per un decennio è diventato una stella della musica. Ora decide di tornare a casa e riconquistare la donna che lasciò, Jos...

 
Da non perdere


Ultime news
Recensioni