X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Monaco di Baviera Film Festival: 'sperimentiamo stili', intervista alla direttrice

30/06/2017 08:00
Monaco di Baviera Film Festival 'sperimentiamo stili' intervista alla direttrice

Mauxa ha intervistato Diana Iljine, direttrice del Munich International Film Festival

Il Munich International Film Festival (Filmfest München) è il più grande festival del cinema estivo in Germania. Si svolge in questi giorni, e ogni anno ospita circa 200 lungometraggi e documentari, con circa 80.000 spettatori. Si svolge a Monaco Gasteig: Monaco subì le occupazioni degli Asburgo nel 1704 e il 1742 e nel fu capitale del nuovo regno di Baviera. Qui nacque Elisabetta di Baviera, sposata poi con Francesco Giuseppe I d’Austria e divenuta Sissi.

Mauxa ha intervistato la direttrice del Festival, Diana Iljine.

D. Puoi dirci su cosa verte la programmazione di quest’anno?

Monaco Film Festival. Il Festival ospita molti film contemporanei provenienti da tutto il mondo, con una retrospettiva su Sofia Coppola. Il programma di quest'anno ha due grandi tematiche: resistenza creativa e giovani in movimento.

D, Come mai avete scelto questi temi?

M. F. F. Perché molti filmmakers si trovano a confrontarsi con la stessa domanda: cosa succede intorno a noi, in Europa e in tutto il mondo, politicamente e dal punto di vista socio-economico? Ognuno di loro trova un angolo artistico unico per esprimere il loro punto di vista individuale. Oltre a ciò, il Munich Film Festival proietterà la prima mondiale del primo documentario cinematografico su Bud Spencer, “They Called Him Bulldozer” di Karl-Martin Pold.

D. Il Filmfest Nights Out cos’è?

M. F. F. Si tratta di incontri unici tra i registi, l'industria cinematografica e gli appassionati di cinema. Si combina la passione per il cinema con un'atmosfera rilassata, dove le persone si incontrano prima e dopo le proiezioni. Tra panel e domande.

D. Ci saranno molti film italiani?

M. F. F. Sì, Giovanni. Uno dei nostri programmatori, Christoph Gröner scopre le tendenze emergenti del nuovo cinema italiano. Quest'anno ci si concentra su come la ribellione di una generazione dell'Italia protesti contro lo status quo: uno dei film salienti sarà “Fortunata” di Sergio Castellitto che ha vinto il premio come migliore attrice per l’interpretazione di Jasmine Trinca nella sezione Un Certain Regard al Festival di Cannes. Poi ci sarà “Cuori Puri” di Roberto de Paolis su una ragazza adolescente che spinge i confini della sua stretta educazione cattolica. Infine “Dalida” di Liza Azuelos sulla famosa cantante e attrice non convenzionali, interpretata dal promettente Sveva Alviti.

D. Quindi il Festival alterna film selezionati con un forte rigore ad una certa convivialità.

M. F. F. Effettivamente sì. Ad esempio non c’è un mercato cinematografico come a Cannes o Berlino, ma è ugualmente un punto di incontro importante per l'industria cinematografica, specialmente con particolare attenzione al mercato tedesco, dove il Festival è una piattaforma di networking centrale per l'industria, i distributori e i filmmakers. Si potrebbe dire: il nostro mercato cinematografico si svolge presso il giardino della birra.

D. Il festival è nato nel 1983, divenendo il secondo più importante della Germania dopo Berlino. Un ottimo traguardo.

M. F. F. Negli ultimi anni il Filmfest München è cresciuto molto: sta attirando sempre più star internazionali. È diventata una piattaforma di networking centrale per l'industria cinematografica, e una delle più grandi piattaforme per i giovani registi tedeschi. Dal 2013 presenta anche delle proiezioni speciali di serie televisive, come la serie italiana “Gomorra” nel 2014.

  D. Monaco di Baviera ha circa 1,5 milioni di abitanti. C’è vivacità cultura?

M. F. F. La città è sempre stata un centro culturale con ottimi teatri, un teatro d'opera rinomato (Il Teatro Nazionale dove Richard Wagner esordì con molte opere. n.d.r.), un'enorme varietà di musei e diversi cinema, con particolare attenzione alla cultura alta, molto simile all'Italia.

D. Quindi il Festival qui trova una collocazione ideale.

M. F. F. All’interno di questa scena culturale il nostro Festival si è affermato come un highlight estivo, dove sperimentare nuovi film provenienti da tutto il mondo. I turisti posso dovere la vita di Monaco di Baviera di notte, con una birra fredda bavarese assieme alle proiezioni all'aria aperta, vicino al fiume Isar. Ultimo ma non meno importante, Monaco è vicino all'Italia e alle Alpi. Come si dice il gergo: Monaco è la città più settentrionale d'Italia, dove si può provare un modo di vivere italiano.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Robert Pattinson parla delle nozze con FKA twigs

Robert Pattinson ha raccontato la vita priva e l’esperienza nel film “Twilight” in un’intervista a “The Howard Stern Show” andata in onda sulla radio Howard 100 questa settimana. Riguardo alle nozze con FKA twigs (il cui vero nome è Tahliah Debrett Barnett) ha affermato che la data del matrimonio è...

 

Recensione del film Landline, i veri tradimenti in famiglia

Landline è il film di Gillian Robespierre con John Turturro uscito nelle sale statunitensi nei giorni scorsi. Un uomo può tradire la moglie, ed essere pedinato dalle figlie? È questo l’assunto del film, che vede nel cast Jenny Slate, Edie Falco, Abby Quinn. Fin dall’inizio si comprende che il film vira verso la co...

 

Full Metal Jacket, l'attore Matthew Modine incontrerà il pubblico

Il film di Stanley Kubrick “Full Metal Jacket” aprirà quest'anno il Festival HollyShorts che si tiene a Los Angeles. L’evento inizierà il 10 agosto e per l’occasione del trentesimo anniversario del film di Stanley Kubrick sarà presente l’attore Matthew Modine, che parteciperà ad un speciale...

 

Michelle Rodriguez, è una vedova rapinatrice nel nuovo film 'Widows'

Michelle Rodriguez sarà una vedova esperta in rapine nel nuovo film “Widows”, tratta dall’omonima serie andata in onda nel 1983 e 1985. L’attrice è apparsa da poco in “Fast & Furious 8” e nei quattro film precedenti, nel ruolo di Letty Ortiz, moglie fedele di Dominic Toretto. Ha lavorato in &ld...

 

Film più visti della settimana, 'Dunkirk' svetta al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 21 al 23 luglio 2017 vede svettare al primo posto la novità “Dunkirk” (50.500.000 dollari, leggi l’intervista): la storia è quella dell’operazione Dynamo, con cui nel 1940 si effettuò l’evacuazione delle truppe inglesi e franco-belghe da...

 

L'arte digitale, inserire il tempo nelle immagini: intervista all'artista San Base

San Base è uno dei maggiori esponenti dell’arte digitale. L’artista ha perfezionato un nuovo tipo di arte, chiamata Generative Art in cui l'opera artistica nasce da un software, che rielabora continuamente un’immagine iniziale. Questa rielaborazione viene poi spesa al muro, con uno schermo LCD o al plasma. Il risultato &egr...

 

Recensione del film Past Life, il dramma familiare apprezzato dalla critica

“Past Life” è un film di Avi Nesher, uscito negli Stati Uniti dopo essersi fatto apprezzare nel circuito dei festival indipendenti. Il film si apre nel 1977 a Berlino Ovest, dove Sephi (Joy Rieger), una cantante e aspirante compositrice israeliana, spicca come solista durante l’esibizione del coro della sua accademia. Dopo...

 

Bright, prime immagini del film crime con Will Smith

Bright è il film crime e fantasy di David Ayer il cui trailer è stato presentato al San Diego Comic-On. La trama si svolge in un mondo alternativo moderno, dove da secoli convivono esseri umani, orchi, elfi e fate. Scott Ward (Will Smith) è un un ufficiale di polizia che fa coppia con il primo poliziotto Orco (Joel Edgerton), ...

 

Il fantasma e la signora Muir, il sogno di un amore nel film classico di Joseph L. Mankiewicz

Il fantasma e la signora Muir (“The Ghost and Mrs. Muir”) è il film di Joseph L. Mankiewicz che usciva nelle sale statunitensi in queste settimane. A Londra alla fine dell’800 la giovane vedova Lucy Muir (Gene Tierney) si trasferisce nel villaggio di Whitecliff, vicino al mare nonostante la disapprovazione della suocera An...

 

Proud Mary, prime immagini del film sull'assassina professionista

Taraji P. Henson appare nel primo trailer del film thriller "Proud Mary”, film di Babak Najafi. Nelle immagini la protagonista Mary, una spietata assassina professionista, che incontrando un giovane ragazzo scarpe di avere un istinto materno finora sconosciuto. Nelle immagini inizialmente si allena, si trucca, poi indossa un giubbotto di pel...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni