X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Venezia 73: La Region Salvaje, recensione del grottesco e sovversivo inno al piacere

06/09/2016 07:30
Venezia 73 La Region Salvaje recensione del grottesco sovversivo inno al piacere

Amat Escalante, Palma d'Oro a Cannes 2013 per la Miglior regia per Heli, torna con il suo quarto lungometraggio, presentato in concorso al Festival di Venezia 2016, proponendo un ritratto sconcertante di una società insoddisfatta che anela al piacere.

Il regista messicano Amat Escalante raduna per la prima volta intorno a sé attori professionisti per comporre un film-dramma esistenziale con elementi che guardano all’horror e al fantasy, per parlare delle difficoltà della società odierna ad accettare la propria condizione di vita, rifugiandosi in un luogo-non luogo in cui i desideri più primordiali di appagamento del piacere sono accolti e soddisfatti.

Alejandra (Ruth Ramos) è una giovane donna, già madre di due bambini, che non prova più alcun sentimento verso il marito Angel (Jesus Meza), persa in un’esistenza che le scivola addosso. La sua vita, così come quella del fratello omosessuale Fabian (Eden Villavicencio), verrà sconvolta dall’arrivo di Veronica (Simone Bucio), una ragazza che permetterà loro di entrare in contatto con una creatura proveniente da un luogo imprecisato di un altro pianeta capace di sopperire alla mancanza di piacere. Ma quando la relazione con il mostruoso essere si farà più intensa, arrivando a coinvolgere più personaggi, Alejandra sarà testimone di avvenimenti che cambieranno per sempre la sua mera esistenza.

Amat Escalante ha girato il suo La Region Salvaje (The Untamed) interamente nei dintorni di Guanajuato, città messicana che gli ha dato i natali nel 1979. Il regista ha deciso di ambientare il suo quarto lungometraggio nella sua terra in quanto ha voluto porre l’attenzione su una delle zone più cattoliche del Messico e sulle sue contraddizioni. Traendo ispirazione da due articoli pubblicati proprio sul giornale locale di Guanajuato, Amat Escalante decide di rispondere in modo sovversivo e assolutamente anticonvenzionale al razzismo dilagante nel suo Paese, razzismo contro donne abusate, additate come prostitute, e contro uomini omosessuali, considerati dei pervertiti.

In La Region Salvaje la creatura, mostruosamente somigliante al celebre alien dell’omonimo film di Ridley Scott, funge da soluzione tangibile ai problemi manifestati dai personaggi. La caratteristica comune a tutti gli attanti dell’azione inseriti nel film da Amat Escalante è la perenne e pressante insoddisfazione, dunque il mostro giunge da un non-luogo ultraterreno proprio per appagare il desiderio sessuale che nasce con l’istinto più primordiale di riprodursi, facendo provare una forma di piacere capace di appagare il vero Io di ogni singolo personaggio.

Volendo narrare attraverso le immagini piuttosto che attraverso dialoghi e narratori, Amat Escalante riduce l’utilizzo della parola al minimo necessario, considerando le immagini come “parole perfette”. In modo diretto, crudo e violento La Region Salvaje si fonda, quindi, su diversi intrecci amoroso-sessuali che denotano un’ossessione per il sesso, letta però come mezzo per alleviare il dolore di una vita insoddisfacente.

 
© Riproduzione riservata
Home
 



Altri articoli Home

Recensione del film Captain Fantastic

Captain Fantastic è il film di Matt Ross, con un cast composto da Viggo Mortensen, George MacKay, Samantha Isler e Trin Miller. Vincitore del premio della regia al Festival di Canne 2016, racconta di un padre, Ben Cash (Mortensen) che con i sei figli vive nelle foreste del Pacifico nord-occidentale. Li educa da solo perché la moglie ...

 

La legge della notte, il poster del film di Ben Affleck

È stato diffuso il poster ufficiale del film “La legge della notte” (“Live by night”), diretto dal premio Oscar Ben Affleck. Mell’immagine c’è il protagonista Joe Coughlin (Affleck), vestito on un completo bianco che punta una pistola. La trama è ambientata negli anni ’20: Joe Coughli...

 

L'uomo lupo, il film horror che esplorò le paure umane

L'uomo lupo (“The Wolf Man”) è il film horror di George Waggner che usciva in questa settimana nel 1941. Nel cast c’erano Lon Chaney, Claude Rains, Evelyn Ankers e Béla Lugosi. La trama segue Lawrence Talbot, che torna nella sua tenuta di famiglia nella campagna inglese dopo un'assenza di diciotto anni negli Stati U...

 

Film più visti della settimana in USA: 'Moana' e 'Arrival' restano nella top 5

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 2 al 4 dicembre 2016 presenta sempre il primo posizione il film della Disney “Moana” (“Oceania”): la giovane imperatrice Vaiana che deve riportare il benessere nella propria isola totalizza 119.888.330 dollari (leggi l'articolo sull'incontro con i registi).. Al s...

 

Alita: Battle Angels, dall'omonimo manga il nuovo film sci-fi diretto da Robert Rodriguez

Alita: Battle Angels è un film in fase di progettazione e lavorazione prodotto da James Cameron e Jon Ladau, i quali – in collaborazione con la Fox – stanno sostenendo il progetto tramite la loro Lightstorm Entertainment. L’opera sarà diretta da Robert Rodriguez (“Machete”) e interpretata da Christoph Wal...

 

Sully, intervista all'attrice del film Delphi Harrington: 'ogni momento del set di Clint Eastwood è stato prezioso'

Delphi Harrington è interprete del film “Sully”, diretto Clint Eastwood. L’attrice ha lavorato molto a teatro, nonché in serie storiche come “Where the Heart Is” (1973), “Law & Order: Unità Speciale” (1999), "House of Cards” (2015). Mauxa l’ha intervistata. Sully raccon...

 

Spider-Man Homecoming, le ultime novità sul reboot Marvel dell'Uomo Ragno

Nonostante tra il 2012 ed oggi siano usciti ben due film sull’Uomo Ragno, “Spider-Man: Homecoming” è uno dei cinecomic più attesi dei prossimi anni. Ad alimentare l’hype è soprattutto il fatto che la Sony ha finalmente deciso di “prestare” il personaggio (di cui detiene i diritti) ai Marvel S...

 

La festa prima delle feste, nuovo video del film commedia con Jennifer Aniston

Un nuovo trailer del film “La festa prima delle feste” è stata diffuso su YouTube. Nelle immagini si mostrano Carol Vanstone (Jennifer Aniston) mentre propone la chiusura dell’azienda di cui è manager, a meno che il fatturato non aumenti. Così il fratello Clay Vanstone (T.J. Miller) organizza una festa con cui...

 

xXx - Il ritorno di Xander Cage, immagini dell'anteprima al Brazil Comicon

La Paramount Pictures ha presentato al Brazil Comicon il film “xXx - Il ritorno di Xander Cage”. Erano presenti i protagonisti Vin Diesel e Nina Dobrev, che hanno raccontato al pubblico la loro esperienza sul set. La trama segue l’atleta e funzionario de governo Xander Cage (Diesel), creduto morto da tempo e che esce dall’e...

 

Mortal Engines, il nuovo film di fantascienza ideato da Peter Jackson

Il film. Lo scorso fine ottobre CominSoon.net ha pubblicato la notizia che Peter Jackson sta lavorando a un prossimo progetto cinematografico: la saga “Mortal Enginess”, adattamento dell’omonima serie di romanzi sci-fi per ragazzi di Philip Reeve. Il primo film è stato scritto da Jackson stesso insieme alla moglie Fran Wals...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni