X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Banff Mountain Film Festival 2016, il successo e gli highlights del tour

07/03/2016 11:01
Banff Mountain Film Festival 2016 il successo gli highlights del tour

Il Banff Mountain Film Festival World Tour Italy sta registrando il pienone nelle sale, da Japan by Van ai premiati Eclipse e Chasing Niagara: quando l'avventura emoziona sul grande schermo.

Sarà Varese, questa sera, a radunare gli appassionati della montagna: continua, infatti, il Banff Mountain Film Festival World Tour Italy che giungerà poi a Lecco e Bergamo per proseguire lungo tutta la Penisola - dall'11 al 14 aprile è atteso a Firenze, Roma, Terni, L'Aquila per un totale di 24 città. Ogni tappa registra un entusiastico sold out.

Il successo. Il Banff Mountain Film and Book Festival debutta, tra l'ottobre e il novembre del 1976, nella cittadina omonima canadese, sita ai piedi delle Montagne Rocciose. Negli anni, diventa un appuntamento obbligato per tanti protagonisti sportivi, determinati a ridisegnare le mappe di un mondo noto attraverso nuovi approcci esplorativi. Terminato il festival, un'accurata selezione di contributi significativi e best moments raggiunge, oggi, oltre 40 Paesi nel mondo, tra cui Sudafrica, Cina, Libano e l'Australia.

Highlights. La selezione italiana comprende 7 filmati, tra cui i premiati Eclipse e Chasing Niagara.

Japan by Van (Sci, USA 2014, regia di Nick Waggoner). Carston Oliver, Eliel Hindert, Pep Fujas e Makoto Takeishi esplorano la wilderness innevata nei dintorni di Shirakawa-gō, antico villaggio riconosciuto Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, con gli sci. Lontano da paesaggi consueti, l'unica costante quotidiana è rappresentata dal furgoncino, con cui il gruppo si sposta alla ricerca di nuove immacolate cime da scoprire: un on the road sull'isola di Honshū che condensa il connubio perfetto di gioia, bellezza e armonia.

Curiosity (Trail Running, USA 2015, regia di Renan Ozturk e Tim Kemple). Seguiamo Rory Bosio, Timothy Olson e Hal Koerner prepararsi alla celebre UTMB (Ultra Trail du Mont Blanc) di Chamonix. Per qualcuno di questi atleti, praticare l'ultramaratona, è stato l'inizio di una vera e propria rinascita. I momenti difficili si superano mettendo a fuoco la pienezza di una scelta di vita a stretto contatto con la natura. Fortunatamente, la curiosità non ha alcuna linea di traguardo, può mostrarsi “bastarda” e condurre a sfide estremamente pericolose, ma anche permetterci di vivere esperienze straordinarie.

Golden Gate (Arrampicata, USA 2015, regia di Jon Glassberg). Emily Harrington è protagonista di un'emozionante storia di conquista, decisa ad affrontare il “mostro”: richiederà un'estenuante prova fisica e mentale da domare con la sola forza emotiva lungo la terribile Golden Gate. La perseveranza, tuttavia, accompagnerà Emily sulla vetta di El Captain: in 6 giorni e 40 tiri.

Living Rivers (Surf, USA 2015, regia di Max Lowe). Passione, grazia acrobatica e sete di avventura accompagnano le Immagini mozzafiato di Kevin Benhardt che predilige le acque fluviali sotto la tavola da surf.

Eclipse (Sci e Avventura, Canada 2015, regia di Anthony Bonello). Eccentrico quanto geniale, a 21 anni Reuben Krabbe fotografa l'aurora boreale. Tre anni dopo, insegue un altro sogno, immortalare uno sciatore che attraversa l'eclisse solare.
Marzo 2015, isole Svalbard: Krabbe e i suoi amici sciatori si procurano scorte di cibo per 12 giorni. Alla vigilia di “un Natale senza parenti serpenti”, il termometro segna meno 20° mentre un forte vento soffia dal Nord. Le probabilità, già scarse in partenza, si affievoliscono quando il fotografo, incredibilmente, riesce a scattare “la foto impossibile”. Premiato come Best Snow Sports Film, nella motivazione di Peter Popall, membro della giuria, si legge infine: “Il film dimostra che un sogno ancorato alla fede, alla determinazione e all'impegno, possono cambiare le condizioni metereologiche e spostare le nuvole, appena in tempo”.

Darklight (Bike, USA 2015, regia di Mike Brown). Colori e adrenalina accompagnano l'impraticabile discesa notturna dei biker Graham Agassiz, Matt Hunter e Matty Miles. Da brividi.

Chasing Niagara (Kayak, USA 2015, regia di Rush Sturges). Il desiderio di misurarsi con i propri limiti caratterizza anche il sogno del kayaker Rafa Ortiz che, insieme al proprio team, studia la riuscita del progetto per due anni: discendere le cascate del Niagara. Nel frattempo, non cambiano le cascate, ma le motivazioni di Rafa superano l'ambizione del successo personale. Premiato come Best Mountain Sports Film per il coraggio dimostrato: “l'idea del fallimento è relativa - scrive Corey Richards, membro della giuria - mentre la rinuncia può significare l'obiettivo più nobile per ogni atleta”.

Degrees North (Sci, Svizzera 2015, regia di Guido Perrini). Dotati di sci e paramotore, Xavier De Le Rue e Samuel Anthamatten esplorano la bellezza remota dell'emisfero Nord, sull'asse lungo l'immaginazione che nutre i propri “crazy dreams” alla proibitiva catena montuosa dell'Atomfjiella, nelle Svalbard. C'è da dubitare sulla capacità della mente di trattenere il ricordo futuro di tanta meraviglia circostante. Un sacco a pelo e una cena, sufficientemente caldi, cingono il segreto della felicità. Si scia e si dorme, indifferentemente, di notte e di giorno. Il salto e l'atterraggio di Xavier, infine, suggella l'eccezionale impresa. Ed è un nuovo mondo che si apre.

Beat Down (Bike, USA 2014, regia di Anson Fogel). Con Of Soul+Water. The Shapeshifter ha inaugurato la prima edizione del tour italiano nel 2013, mentre l'anno successivo si è inoltrato nella jungla messicana sulla via della cascata perfetta da immortalare: parliamo del pluripremiato Anson Fogel che con Beat Down chiude in bellezza la selezione del 2016: dal deserto fino a Moab, nello Utah, assistiamo alla sfida dei mountain bikers Tyson Swasey e Joey Schusler sulle note metal degli Slayer. Spettacolare.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Jerry Lewis, più di tre persone in una stanza

Le classi sociali inferiori potevano ambire ad innalzarsi, secondo la filosofia di Jerry Lewis, scomparso all’età di 91 anni. In “Dove vai sono guai” (1967) è innamorato di Barbara, e la madre di lei non ammette la bassa estrazione sociale del ragazzo. Lui è Piffer, lavora come dog sitter ed è convito ...

 

Norwegian International Film Festival: il cinema tra i fiordi, intervista al direttore

Il Norwegian International Film Festival è il maggior evento cinematografico della Norvegia, che si è sempre contraddistinto per saper alternare opere popolari con film indipendenti. Si svolge dal 20 al 26 agosto: Mauxa ha intervistato il direttore, Tonje Hardersen. D. Una sezione del Norvegian Film Festival è il nordic focus....

 

The Nun, nel 2018 lo spin off di The Conjuring Il caso Enfield

Si sono ufficialmente concluse le riprese di “The Nun”, spin-off di “The Conjuring – Il Caso Enfield”; a confermarlo è stato lo stesso regista, Corin Hardy. Quando il primo “The Conjuring - L’evocazione” è arrivato al cinema – era l’estate 2013 – nessuno si aspettava l...

 

Icarus, il film sullo scandalo sportivo del doping

Icarus è il documentario di Bryan Fogel disponibile on-demand, che racconta uno degli grandi scandali sportivi più recenti. Bryan Fogel per scoprire come gli atleti possano continuare a camuffare l’assunzione di sostanze dopanti, ha usato alcune sostanze e poi si è sottoposto ai alcuni test. Fogel è un cicli...

 

Il fantasma di mezzanotte, il film horror sulla diffidenza

Il fantasma di mezzanotte (“The ci and The Cannavaro”) è il film del 1939 diretto da Elliott Nugen, che usciva in questi giorni in Italia. Dieci anni dopo la morte del milionario Cyrus Norman, il suo avvocato Crosby e i suoi sei parenti giungono al suo castello gotico nel sobborgo vicino a New Orleans. Devono ascoltare la lettur...

 

Festival di Venezia 2017, première del film di Jean Rouch ambientato in città

Al Festival di Venezia 2017 sarà proiettato “Cousin, cousine” (“Cugino, cugina”, 1985-1987), cortometraggio dell’etnografo Jean Rouch girato nella città veneta. Il cortometraggio (lungo 34 minuti) vede Mariama e Damouré, due cugini che giungono a Venezia per cercare una reliquia persa molto tempo ...

 

Beautiful The Carole King Musical diventa un film prodotto da Tom Hanks

La Sony si occuperà dell’adattamento cinematografico di “Beautiful: The Carole King Musical”. Douglas McGrath, autore del libretto originale, scriverà la sceneggiatura; Tom Hanks e Gary Goetzma, tramite la loro Playton, produrranno la pellicola insieme a Paul Blake, già produttore della versione teatrale. La ...

 

Dwayne Johnson e lo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos in un film su Genghis Khan

Evan Spiliotopoulos, sceneggiatore del film “La bella e la bestia" (leggi l’intervista) e “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” (leggi l’intervista) lavorerà ad un film su Genghis Khan. La Universal Pictures ha infatti acquistato uno script di avventura scritto dal stesso Evan Spiliotopoulos, che ha come...

 

Brian De Palma, il nuovo film 'Domino' con Nikolaj Coster-Waldau

Brian De Palma per il nuovo film “Domino” sceglie un argomento europeo, quello degli attacchi terroristici. Ma ciò che si nota soprattutto è la scelta di un cast divenuto famoso per le serie televisive. “Domino” è infatti una pellicola che ha come protagonista Nikolaj Coster-Waldau, che nella saga &ldqu...

 

Leonardo DiCaprio interpreterà in un film il pittore Leonardo Da Vinci

Leonardo DiCaprio interpreterà Leonardo Da Vinci in un biopic. La Paramount sarà produttrice del film, che è tratto dal libro del biografo Walter Isaacson, il quale ha già lavorato alle biografie di Steve Jobs e Albert Einstein. L’idea del film è dello stesso DiCaprio, che risale a dei racconti paterni. In...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni