X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

L'ultimo film di Giorgia Cerere, In un posto bellissimo

26/08/2015 06:30
L'ultimo film di Giorgia Cerere In un posto bellissimo

In un posto bellissimo, con Isabella Ragonese e Alessio Boni, la storia di una donna raccontata da una donna.

Trama: In un posto bellissimo è la storia di Lucia, donna sposata con Andrea, i due hanno un bambino. Lucia ha una personalità debole, è sottomessa alla volontà del marito ed è dedita completamente a lui e al figlio, e al suo lavoro in un negozio di fiori. La sua vita trascorre banalmente e anche quando scopre i tradimenti del marito non riesce ad avere una vera reazione di rifiuto a tutto questo. Così vive, finchè non conosce per caso un venditore ambulante che lentamente, parola dopo parola le farà riscoprire la voglia di avere un'identità propria. Anche le lezioni prese per imparare a guidare la aiuteranno in questo percorso.

Recensione: In un posto bellissimo è un film sul percorso interiore di un personaggio femminile che passa da un'identità completamente negata ad avere una certezza di sè. Il film scorre lento, senza grandi azioni, e vediamo i personaggi principali abbastanza statici nel loro modo di essere. Alessio Boni è abbastanza freddo nei riguardi della moglie a parte qualche piccola accortezza per mascherare i suoi tradimenti, Isabella Ragonese vive quasi assente, in un mondo tutto suo, anche quando si iscrive a scuola guida e quando conosce il giovane ragazzo, venditore ambulante, vive quasi in una dimensione parallela, anche se non trascura mai il figlio. Queste piccole cose però la aiuteranno perchè nel finale c'è un colpo di scena, e solo nel finale vediamo le cose veramente cambiare.

Regia: La macchina da presa è concentrata sui primi piani della protagonista che la ritraggono spesso nelle stesse espressioni e segue i personaggi da vicino. La casa, il negozio di fiori e la strada sono i luoghi in cui avvengono maggiormente le azioni. La musica di Donatello Pisanello non è invadente, anzi accompagna piacevolmete il film.

Si può dire che il film scorre abbastanza staticamente, e per certi aspetti può risultare noioso. Solo nel finale abbiamo l'impressione che qualcosa di incisivo nella protagonista è cambiato, ma per tutto il film lo spettatore ha l'impressione che nonostante tutto, nulla cambi. Il film ha  dei risvolti positivi nella psicologia femminile: da vedere soprattutto per un pubblico femminile.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Isabella Ragonese, Alessio Boni

Articoli correlati

Fino a qui tutto bene film commedia, Roan Johnson dirige l'ultimo weekend di cinque studenti

Fino a qui tutto bene film commedia. Fino a qui tutto bene è un film commedia italiano del 2014, diretto da Roan Johnson su sceneggiatura dello stesso regista in collaborazione con Ottavia Madeddu. La pellicola, prodotta da Roan Johnson, si avvale della fotografia di Davide Manca e del montaggio di Paolo Landolfi e Davide Vizzini. Il film ve...

 

Il ritorno di Ulisse: anticipazione terza puntata 14 dicembre 2014

"Il ritorno di Ulisse", discussa serie tv in onda su Rai Uno, è giunta alla vigilia della terza puntata. Mercoledì sera infatti le vicende del navigatore greco più noto della storia avranno un sostanzioso sviluppo, ma non è certo questo il nodo centrale dei dibattiti tra pubblico e critica. Ciò che gli appassionat...

 

Fiction Rebecca - La prima moglie, una morte sospetta che ossessiona

Rebecca  - La prima moglie è la fiction ora in onda su Rai Un, che vede l'interpretazione di Mariangela Melato e Alessio Boni.   La trama è tratta dall’omonimo romanzo di Daphne du Maurier, da cui Alfred Hitchcock trasse il film del 1940. Un ricco vedovo e una giovane dama di compagnia si sposano, ma la loro felic...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni