X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Zombie Wedding, il film horror comedy di Scott Spiegel

06/06/2015 08:00
Zombie Wedding il film horror comedy di Scott Spiegel

Scott Spiegel mischia umorismo e splatter col suo nuovo film "Zombie Wedding", prodotto dall'amico Boaz Yakin. Nelle sale nel 2016.

Zombie Wedding. E’ un film Usa di genere Comedy/Horror/Sci-Fi del 2015, diretto da Scott Spiegel su sceneggiatura dello stesso regista in collaborazione con Marc Seilz, autore dell’opera originale riadattata con Spiegel. Il progetto è iniziato già a settembre 2013 e dovrebbe arrivare nelle sale cinematografiche americane nel 2016. “Zombie Wedding”, prodotto dal famoso Boaz Yakin (ha investito economicamente come produttore in due horror divenuti cult: “Hostel” e “Hostel 2”), è un film low budget: il costo di produzione si aggira intorno ai 10 milioni di dollari.

Trama. Se le notizie riguardanti il nuovo film “Zombie Wedding” sono piuttosto avare al momento, quello che appare certo è che la trama terrà incollati gli spettatori amanti del genere alla sedia. La storia segue infatti una coppia di giovani amanti dell'orrore che, partecipando ad un reality show, decidono di organizzare un matrimonio a tema zombie nella notte di Halloween. Nozze alquanto strane, insomma, che subiranno l’irruzione di veri “mangiatori di carne”. Scott sta cercando di realizzare un film di zombie che si distingua dalle altre pellicole di “non morti”. “Zombie Wedding” sarà macabro, comico, bizzarro e romantico al tempo stesso.

Scott Spiegel e Boaz Yakin. Si rinnova la collaborazione tra gli amici Boaz Yakin e Scott Spiegel. L’ultima volta insieme è stata per il film splatter “Dal tramonto all'alba 2: Texas, sangue e denaro” (1999). Yakin, sceneggiatore e regista statunitense 48enne, ha al suo attivo anche le produzioni horror del franchise “Hostel” e “Hostel: Part II” insieme a Scott, con la loro casa di produzione "Raw Nerve". Segno che la loro visione si somiglia molto. L’intesa e la stima reciproca non mancano. “Scott ha una comprensione di orrore, umorismo e narrazione visiva che sono unici” ha dichiarato Yakin, annunciando ai media la ragione principale del suo coinvolgimento in “Zombie Wedding”. Ne vedremo delle belle?

Zombie. Uno dei generi cult e maggiormente prolifici del cinema horror è senza dubbio quello degli Zombie. Il capostipite è stato La notte dei morti viventi (1968), di George A. Romero, e da allora le produzioni cinematografiche hanno dato vita e numerosi “cloni” e remake. Spiegel aggiunge la salsa humour alla ricetta, aggiornando i tempi grazie all’occasione del reality show. Tradotto significa che situazioni umoristiche saranno accostate a colpi di scena davvero cruenti: se gli zombie “reali” cominciano a divorare gli invitati a nozze con le posate, e i presenti pensano faccia parte dello spettacolo, allora tutto diventa possibile. Senza dubbio, risate a parte, occorrerà uno stomaco forte, come da tradizione.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Simone Marri
Home
 
Personaggi correlati
Scott Spiegel



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni