X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Gianni e Pinotto detectives, il film classico dalla comicitŕ intellettuale compie 71 anni

06/11/2013 09:49
Gianni Pinotto detectives il film classico dalla comicitŕ intellettuale compie 71 anni

Bud Abbott e Lou Costello, tradotti in Gianni e Pinotto nel 1942 lavoravano alla pellicola “Gianni e Pinotto detectives”, che segna il loro successo cinematografico. La loro comicitŕ si pone tra quella di Stanley e Oliver e l'altra coppia formata da Dean Martin e Jerry Lewis

Gianni e Pinotto detectives è il film che usciva nelle sale americane il 6 novembre 1942, mentre in Italia giungerà più tardi. Il titolo della pellicola, ormai un classico del cinema comico è “Who Done It?", e segna il successo della coppia comica formata da Bud Abbott e Lou Costello, tradotti in Gianni e Pinotto.

In “Gianni e pinotto detectives” Chick Larkin (Abbott) e Mervyn Milgrim (Costello) lavorano in una radio locale, con l’obiettivo di scrivere drammi misteriosi. Anche se alternano l'incombenza con frasi: “Devo tornare al piano di sopra e di ottenere qualcosa”, “Che cosa devi ottenere?”, “Il mio stomaco”. All’inizio dello spettacolo “Omicidio a mezzanotte” accade però un reale assassinio: i due vedono nell’episodio la possibilità di diventare veri scrittori radiofonici, e s’improvvisano detective tentando di risolvere il crimine. Intanto i due detective reali sospettano di Chick e Mervyn, e inizia un inseguimento per tutto lo studio mentre altri omicidi cominciano ad emergere.

I due fuggono ma Milgrim pare aver vinto 10.000 dollari a “La Ruota della Fortuna”, cosicché deve tornare in studio per ritirare il premio. In realtà sono arrestati dai veri poliziotti, i quali però per accertarsi della soluzione del caso decidono di inscenare di nuovo il programma “Omicidio a mezzanotte”. Anche una spia nazista che utilizza la stazione radio per trasmettere informazioni partecipa alla trasmissione. Si scopre così che è lei l'omicida, e mentre fugge sul tetto è bloccato da Larkin e Milgrim.

La trama diretta da Erle C. Kenton è semplice, come la comicità da vaudeville che Gianni e Pinotto dispensano. Basti pensare che la commedia per la vigente legge sull’embargo di prodotti statunitensi non venne distribuita in Italia fino al termine della guerra. E lo stesso assassino del film è un nazista, a testimonianza del clima bellicoso che anche sullo schermo seminava attacchi.

La loro comicità si basa spesso sul non-sense, tanto che lo sketch che li rese famosi era “Who's on First?” del 1938, ambientato nel baseball e proclamato dalla rivista Time come il migliore del XX secolo. Lo sketch nel momento clou procedeva con queste battute: “Si lancia il pallone verso la prima base”, “Allora chi lo riceve?”, “Naturalmente”, “Naturalmente”, “Ora ce l'hai”, “Butto la palla naturalmente”, “Non lo sai! Devi buttarla”, “Naturalmente”, “Beh, questo è tutto. Dire che era tutto qui”, “E’ ciò che ho detto”, “Non l'hai fatto”, ”Ho detto che butto la palla naturalmente”. 

Il successo della serie comica li portò ad avere un programma interamente dedicato a loro. Furono scritturati dalla Universal, e sullo schermo presentarono “One Night in the Tropics”. Il secondo film, “Gianni e Pinotto reclute” (1941) fu un successo, tanto che costò 245.000 dollari e ne incasso quattro miliardi. Così tra il 1940 e il 1956 lavorano a trentasei pellicole, con una clausola contrattuale che prevedeva una percentuale sugli incassi. 

Rispetto alla comicità di Stanley e Oliver rappresentano un'evoluzione che si evince con trame maggiormente costruite, e un senso della battuta più maturo nonché intellettuale. Relegato ad una certa cultura americana, e proprio lì più facilmente intuibile. Dall’altra parte traghettano la comicità verso l’ironia della coppia formata da Dean Martin e Jerry Lewis, più ingenua e umana. Un localismo che invece non ha contagiato Laurel & Hardy, tuttora attuali.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film Elle

Elle è il film di Paul Verhoeven con Isabelle Huppert, Laurent Lafitte, Anne Consigny e Charles Berling (leggi l'articolo sull'incontro con il regista). Paul Verhoeven mostra la propria chiarezza già all’inizi del film, con lo schermo nero invaso dalle urla di Michèle, mentre viene violentata sul pavimento di casa. L&rsq...

 

Baywatch: Zac Efron urlante nel nuovo trailer del film commedia con Priyanka Chopra

Un nuovo trailer è stato diffuso del film “Baywatch”, diretto da Seth Gordon. Nel trailer ci sono i protagonisti Mitch Buchanan (Dwayne Johnson) e Matt Brody (Zac Efron) che pattugliano una spiaggia in California. Quando giunge Victoria Leeds (Priyanka Chopra), manager che vuole trasformare il luogo in una zona residenziale si s...

 

Stockholm, Ethan Hawke e Noomi Rapace nel nuovo film di Robert Budreau

Ethan Hawke e Noomi Rapace saranno i protagonisti di “Stockholm”, il nuovo film di Robert Brudeau. Hawke di recente è apparso nel remake de “I magnifici sette” diretto da Antoine Fuqua, e al momento ha molti altri progetti in ballo: presto lo vedremo in “The Kid”, “First Reformed” (il ritorno a...

 

Recensione del film In viaggio con Jacqueline

In viaggio con Jacqueline (“La vache” e “One Man and His Cow” in inglese) è il film commedia francese di Mohamed Hamidi. Nel cast ci sono Fatsah Bouyahmed, Lambert Wilson, Jamel Debbouze, Christian Ameri. Fatah è un modesto contadino algerino che non ha mai lasciato la sua campagna. Vive con la mucca Jacquelin...

 

Festival di Cannes 2017, il pungente Cristian Mungiu è Presidente di giuria della Cinéfondation

Al Festival di Cannes 2017 presiederà la giuria della Cinéfondation e Short Film Competition il regista Cristian Mungiu. Il Festival si svolgerà dal 17 al 28 maggio, e Mungiu seguirà il ruolo che ebbe Steven Spielberg nel 2013, nonché Abbas Kiarostami e Jane Campion. Cristian Mungiu vinse la Palma d’Oro co...

 

La bella e la bestia, 'sul set le scene sono avvenute in maniera naturale': intervista all'attrice Simone Sault

La bella e la bestia (“Beauty and the Beast”) è il film di Bill Condon con Emma Watson, Dan Stevens, Luke Evans, Kevin Kline, Ian McKellen ed Emma Thompson (leggi l’intervista allo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos). La storia è ambientata alla fine del XVIII secolo, in un castello nei pressi di un piccolo villaggio...

 

Film più visti della settimana: è record d'incasso per La bella e la bestia

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 17 al 19 marzo 2017 vede al primo posto “La Bella e la bestia" (“Beauty and the Beast”): la storia di Bella e dell’amore per il principe deformato da un incantesimo incassa 170.000.000 milioni di dollari. Al secondo posto si sposta “Kong: Skull Island&rdquo...

 

Vi presento Toni Erdmann, 'il desiderio di essere visti come siamo': intervista all'attore del film Trystan Pütter

Vi presento Toni Erdmann è il film di Maren Ade con Peter Simonischek, Sandra Hüller, Michael Wittenborn, Thomas Loibl e Trystan Pütter. La storia è quella di un uomo anziano, Winfried Conradi cui piace burlare le persone. Non vede spesso sua figlia Ines,e per farle una sorpresa la va a trovare dopo la morte dell’anzi...

 

Un tirchio quasi perfetto, il film commedia sull'avarizia di Fred Cavayé

Un tirchio quasi perfetto è il film nelle sale diretto da Fred Cavayé, con Dany Boon, Laurence Arné e Noémie Schmidt. La storia è quella di François Gautier, che fa dell’avidità un’esigenza. Non spende mai più del necessario, ma quando incontra una donna la situazione muta. Inoltr...

 

La Bella e la Bestia, il libro da cui è tratto il film con Emma Watson

La Bella e la Bestia è il libro che - in concomitanza dell’uscita del film - ripropone alcuni aspetti della pellicola intepretata da Emma Watson (leggi l'intervista allo sceneggiatore del film Evan Spiliotopoulos). Il libro illustrato racconta la storia del film, usando uno stile di scrittura semplice e adatto anche alla lettura dei b...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni