Le attività quotidiane ci sembrano inaffrontabili: troppa stanchezza? Ecco come ovviare

Le attività quotidiane ci sembrano inaffrontabili: troppa stanchezza? Ecco come ovviare

Voto Mauxa.com

3 5 1 1000
Voto Lettori

  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
Daily
Le attività quotidiane ci sembrano inaffrontabili: troppa stanchezza? Ecco come ovviare
17-02-2021 11:15

Perché siamo pervasi da un senso di spossatezza che rende difficili le nostre giornate? Non è raro avvertire un senso di stanchezza eccessiva, soprattutto durante periodi di aumentato stress psicofisico. Quali sono le cause di questa condizione? Scopriamole e vediamo come ovviare.

Perché avvertiamo stanchezza, debolezza e sonnolenza?

Talvolta, per tutta la giornata, capita di avvertire stanchezza accompagnata da sonnolenza e debolezza, tali da rendere difficili le nostre attività quotidiane, sia domestiche sia lavorative e di studio.

Quando ci sentiamo stanchi e spossati, risulta faticoso svolgere attività anche poco impegnative e abbiamo la sensazione di non avere energie a sufficienza per affrontare la giornata.

La nostra percezione non è errata. Infatti, stiamo sperimentando un calo energetico, cioè uno squilibrio tra l’aumentata richiesta di energia da parte del nostro organismo e la riserva di energia a disposizione.

Spesso la stanchezza è accompagnata da sonnolenza, cioè una fastidiosa difficoltà a rimanere svegli. Il disturbo si manifesta anche in presenza di un regolare riposo notturno. Negli episodi più comuni, stanchezza e sonnolenza sono riconducibili ad alcune cause, vediamo quali:

  • Modifica del proprio stile di vita: stress per questioni lavorative e personali, giornate intense e impegnative, alimentazione non regolare, poche ore di sonno.
  • Allenamenti sportivi estenuanti: svolgere attività fisica molto intensa o prolungata può esaurire la nostra energia, rendendoci deboli anche per più giorni.
  • Cambio stagionale: la stanchezza si manifesta soprattutto a causa dell’aumento o diminuzione delle ore di luce, e dell’abbassarsi o innalzarsi delle temperature. Infatti, il nostro organismo ha bisogno di tempo per adattarsi alla nuova stagione.
  • Periodi di convalescenza: in seguito a periodi di malattia, il nostro organismo si ritrova spesso privo di energia e di forza: è normale avvertire sonnolenza e affaticamento anche per più giorni.

Calo energetico: quali altri sintomi possono insorgere?

In una condizione di generale calo energetico, potrebbero manifestarsi questi sintomi:

  • Ridotta forza muscolare e crampi;
  • Diminuita capacità di recupero;
  • Mancanza di concentrazione e di attenzione;
  • Vuoti di memoria e mal di testa;
  • Svogliatezza e umore altalenante.

A meno di non soffrire di patologie specifiche, da approfondire insieme al proprio medico, la stanchezza è una condizione transitoria e non deve preoccuparci. Tuttavia, non dobbiamo sottovalutare i segnali che il nostro organismo ci sta inviando, poiché potrebbero suggerirci di correggere alcune cattive abitudini. Vediamo subito quali pratiche seguire per ritrovare energia e carica.

Quali rimedi applicare per ritrovare energia?

Per contrastare un eccesso di stanchezza, i rimedi sono semplici e valgono per tutti noi:

  • Seguire una dieta completa, varia ed equilibrata. Vitamine, minerali, proteine, carboidrati e grassi buoni: la nostra alimentazione dovrà comprendere tutti i gruppi alimentari. Inoltre, beviamo almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, per mantenerci idratati. Se siamo sportivi, arriviamo a tre litri nell’arco della giornata.
  • Svolgere una regolare e moderata attività fisica. Fare regolare movimento farà bene all’umore e alla salute del nostro organismo, riattivandolo e rinnovando energia e positività.
  • Allentare lo stress. Non è facile. Tuttavia, suddividere gli impegni, porsi obiettivi raggiungibili, posticipare scadenze non urgenti aiuterà a concentrarci su studio e lavoro e ci consentirà di impiegare meglio le nostre energie.
  • Dormire a sufficienza. Il riposo notturno è fondamentale per affrontare la giornata nel migliore dei modi. Cerchiamo di dormire almeno 7- 8 ore per notte e di coricarci e alzarci più o meno sempre alla stessa ora.
  • Assumere un integratore alimentare in associazione a una dieta equilibrata. Quando l’alimentazione ha bisogno di un supporto in più, possiamo scegliere un prodotto con una formulazione equilibrata di vitamine, sali minerali e altri nutrienti, per fornire un valido sostegno all’organismo in tutti i casi di stress psicofisico e promuovere la normale funzione del sistema immunitario grazie a zinco e selenio. Inoltre, è possibile compensare il dispendio energetico ed equilibrare i sali minerali persi con abbondanti sudorazioni. Come? Scegliamo un prodotto che abbia una composizione a base di minerali, vitamine e altri nutrienti, per favorire la normale funzione muscolare e il mantenimento dell’equilibrio idrosalino.


Vota la Scheda

Registrati o Accedi su Mauxa.com per votare questa scheda

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon