Un fine settimana sull’Isola d’Elba

Un fine settimana sull’Isola d’Elba

Voto Mauxa.com

3 5 1 1000
Voto Lettori

  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
Daily
Un fine settimana sull’Isola d’Elba
25-05-2021 17:30

L’isola d’Elba è un’ottima idea per un fine settimana diverso dal solito. Per altro dalla costa della Toscana l’isola si raggiunge in poco più di un’ora, il che la rende la meta ideale per un viaggio breve, che consente anche di rientrare in giornata o di poter trascorrere un weekend sull’isola.

Raggiungere l’isola in traghetto

Raggiungere l’isola è al quanto semplice, i porti che la collegano alla terraferma e quindi a Piombino sono tre: Portoferraio, Cavo e Rio Marina. La tratta maggiormente utilizzata è quella che giunge a Portoferraio, ogni giorno infatti sono numerosi i traghetti che salpano verso l’isola in direzione di questo porto. Naturalmente l’affluenza nel periodo di alta stagione è maggiore, tuttavia anche durante l’inverno le tratte sono regolarmente attive, in quanto sono numerosi coloro che abitano sull’isola e necessitano di raggiungere la terra ferma. Salpare verso l’Elba richiede un’ora circa, il tempo si riduce ulteriormente se si utilizzano degli aliscafi, i quali impiegano 15 minuti. In linea generale è consigliabile acquistare il biglietto in anticipo, così da evitare dei prezzi maggiorati in prossimità della vacanza, soprattutto se questa è programmata nel periodo estivo. Acquista online il biglietto per il traghetto Piombino Portoferraio ed inizia ad organizzare la tua splendida vacanza.

La costa a Est dell’isola d’Elba

A differenza di ciò che si possa pensare, l’isola non è solo mare e natura. Tra coloro che sbarcano all’Elba, infatti, un gran numero tende a prediligere la costa a nord dell’isola, giungendo a Portoferraio per poi spostarsi a ovest o a sud. Eppure anche la costa a est non solo ha mille attrazioni da visitare, ma offre anche due porti con un servizio di trasporto attivo per tutto l’arco dell’anno: Cavo e Rio Marina. Ovviamente il numero di traghetti che parte ogni giorno è maggiore in piena estate, queste due località si possono però raggiungere comodamente anche in pieno inverno. Oltre a questo la costa est dell’Elba è abitata da millenni; proprio qui si trovano alcune tra le principali miniere di ferro dell’isola, sfruttate fino ad alcuni decenni orsono. Oggi Cavo e Rio Marina ospitano un museo dedicato alle antiche miniere e un intero Parco Minerario, dove è possibile ancora oggi visitare le antiche miniere, ormai abbandonate. Si tratta della storia dell’isola, visto che qui le miniere sono presenti sin dai tempi degli antichi romani, e infatti vari storici ci hanno lasciato delle testimonianze dell’estrazione e della lavorazione del ferro all’Elba.

I resti antichi sull’isola d’Elba

Gli antichi romani, ma prima di loro anche gli etruschi, giunsero all’Elba già nell’antichità, attratti dalle sue ricche miniere di ferro. Oggi rimangono di questi antiche civiltà alcune vestigia, ancora visitabili. La Villa Romana delle Grotte è un mirabile esempio dell’abitato romano, con un incredibile panorama sul mare. Nelle vicinanze della villa si trova il Castello del Volterraio, un’antica fortificazione, probabilmente di epoca etrusca, almeno nella sua base originaria. Oggi è visitabile, ma solitamente solo su prenotazione. Per ammirare le fortificazioni da vicino è quindi bene prenotare una visita con un certo anticipo.




Vota la Scheda

Registrati o Accedi su Mauxa.com per votare questa scheda

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon