Il linguaggio nei media per parlare di identità di genere, orientamento sessuale: l'intervista

Daily / Intervista - 25 January 2021 08:30

Molti sono i termini che incentivano la discriminazione

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Il Women's Liberation Front (WoLF) ha pubblicato una Guida allo stile dei media per i giornalisti, affinché si eviti un linguaggio non etico o confuso relativo ai diritti delle donne.

Voi avete promosso il Media Style Guide for Journalists Reporting on Sex and Gender. Di cosa si tratta?

La WoLF Media Style Guide è uno strumento per i giornalisti che informano su questioni che riguardano le donne e le ragazze. La guida propone un quadro di riferimento affinché ogni reportage sia etico e accurato, su temi come sesso e genere, identità di genere, orientamento sessuale, violenza maschile, commercio del sesso e diritti delle donne. La nostra guida, a differenza di altre popolari che sono state ampiamente adottate, riflette una comprensione scientifica, è informata da una prospettiva femminista, e aderisce ai principi più rigorosi dell'etica giornalistica tra cui "verità e accuratezza", "correttezza e imparzialità" e "umanità".


1 di 3

L'uguaglianza tra donna e uomo: Lidia Poët, prima avvocatessa d'Italia

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon