Claudio Abbado, il carismatico direttore d'orchestra si è spento a 80 anni

Daily / News - 20 January 2014 16:50

Claudio Abbado, grande direttore d'orchestra, è morto stamani a Bologna all'età di 80 anni. Era stato direttore della Scala, dell'Opera di Vienna e della Filarmonica di Berlino. Senatore

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Claudio Abbado, il celebre direttore milanese nato nel 1933, si è spento oggi a Bologna, nella sua casa. Era senatore a vita dal 30 agosto 2013, e lascia un'eredità pesante sia nel campo politico sia in quello culturale e musicale. Scompare una personalità autorevole e un signore di altri tempi.

La Scala. Il grande direttore aveva debuttato alla Scala di Milano nel 1960, per poi esibirsi a New York e al Covent Garden di Londra nel 1968. E' stato direttore artistico della Scala dal 1968 al 1986, e poi della Staatsoper di Vienna e della Philarmoniker di Berlino.

Napolitano. Unanime il cordoglio da parte di politici, colleghi e uomini di cultura: Giorgio Napolitano ha ricordato di come Abbado abbia portato la grande tradizione musicale italiana nel mondo, e Claudio Chailly ha dichiarato che "la scomparsa di Claudio Abbado lascia un grande vuoto nella storia dell'interpretazione musicale."

Risonanza. La notizia è apparsa su tutti i maggiori quotidiani europei e mondiali: El Pais, Figaro, Libération e il New York TImes le hanno dedicato ampi spazi. Assente invece la notizia dalla home page di Cnn, Washington Post, Usa Today che evidentemente avevano notizie più importanti da dare, anche se forse è meglio non sapere quali.

Bologna. Anche Bologna si è stretta intorno all’illustre concittadino, sebbene fosse originario di Milano. Il consiglio comunale ha osservato un minuto di silenzio all’inizio della seduta e svariati sono stati i messaggi postati sui social network da autorità e semplici cittadini.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon