Gli ultimi saranno ultimi, il nuovo film con Paola Cortellesi e Alessandro Gassmann

Cinema / Comedy / News - 10 August 2015 08:00

Gli ultimi saranno ultimi, nuovo film di Massimiliano Bruno, racconta la vicenda estrema di una lavoratrice che, licenziata al nono mese di gravidanza, prende in mano la pistola. Nel cast Paola Cortel

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Gli ultimi saranno gli ultimi. E’ un film commedia italiano del 2015, diretto da Massimiliano Bruno (Viva l’Italia), e prende spunto dall'omonimo spettacolo teatrale con protagonista Paola Cortellesi. L’attrice (“Sotto una buona stella”) è protagonista di questa trasposizione cinematografica insieme ad Alessandro Gassmann, regista ed interprete di Razzabastarda; nel cast anche Fabrizio Bentivoglio, interprete del film di Virzì, Il capitale umano; Ilaria Spada, vista nella commedia di vanzina, Un matrimonio da favola. "Gli ultimi saranno gli ultimi" è in uscita nelle sale cinematografiche il 26 novembre, distribuito da 01 Distribution.

Trama. Un’operaia incinta, Luciana Colacci (Paola Cortellesi), si ritrova disoccupata alla vigilia del parto. La donna è disperata e la sua reazione è improvvisa quanto maldestra: decide di irrompere sul posto di lavoro per prendere in ostaggio la responsabile del suo licenziamento, l’amministratrice delegata. E’ questo l’incipit de ”Gli ultimi saranno ultimi”, la nuova tragicommedia italiana firmata Massimiliano Bruno. La pellicola ruota intorno al mondo del lavoro, caratterizzato da precarietà sistematica, indifferenza e cinismo sociale. In questa vicenda, vissuta di notte, si andranno ad incrociare i destini di persone diverse tra loro: da una fredda dirigente d’azienda piegata alle leggi di mercato a un’ingenua poliziotta di provincia, da un transessuale disilluso a una saggia donna delle pulizie. E se il bambino decidesse di venire al mondo proprio quella strana notte?

Cast e personaggi. Paola Cortellesi aveva già vestito per tre anni i panni di Luciana Colacci, quando, sempre diretta da Bruno, aveva portato in tournée lo spettacolo teatrale da cui prende spunto il film. Il personaggio della Cortellesi, Luciana Colacci, licenziata al nono mese di gravidanza, impugnerà una pistola per far valere i proprio diritti. Il marito Stefano è interpretato da Alessandro Gassman (“Il nome del figlio”): è un laziale sfegatato, innamoratissimo di sua moglie ma senza un soldo. Oltre agli amici come Rossana, che presta alla coppia passeggini e girelli che la coppia non può permettersi, c’è Fabrizio Bentivoglio nei panni del poliziotto. Sarà proprio lui a ritrovarsi con una pistola puntata addosso: sarà l’ultimo disperato tentativo di Luciana, col pancione della dolce attesa, di non rimanere per sempre ultima.

Massimiliano Bruno. Il regista, attore e sceneggiatore romano, classe 1970, adatta ai tempi della crisi il passo del Vangelo di Matteo. Il suo film, Gli ultimi saranno ultimi, è una provocazione che affronta problematiche legate al mondo del lavoro, e lo fa con leggerezza, facendo pensare lo spettatore tra una risata e l’altra. Il film, rielaborazione dell'omonimo spettacolo teatrale con cui Bruno e la Cortellesi hanno girato l'Italia dal 2005 al 2008, segna un nuovo sodalizio cinematografico tra due amici di vecchia data, più volte collaboratori sulle tavole del palcoscenico. Bruno, in una recente intervista a Comingsoon.it, ha definito questa sua quarta regia il punto di svolta della propria carriera.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon