Intervista con Ingvild Deila, attrice di Avengers: Age of Ultron

Comics / Intervista - 25 April 2019 10:40

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Intervista con Ingvild Deila, attrice di Avengers: Age of Ultron (2015).

Come descriverebbe la sua esperienza sul set di “Avengers: Age of Ultron”?

Avevo appena cominciato a recitare e mi sentivo come un pesce fuor d’acqua! Ma sul set sono stati tutti molto calorosi e gentili. È stato fantastico conoscere e chiacchierare con Robert Downey Jr., un attore che ammiro. Il set era enorme e sempre movimentato, come una colonia di formiche, ma non ti dava un senso di caos. Joss Whedon è un regista molto tranquillo e amichevole con cui lavorare.

Quali sono le parti del film che le sono piaciute di più?

I commenti arguti di Tony Stark, la dinamica tra Hulk e Vedova Nera, e le fantastiche scene d’azione.

Ci parli del suo personaggio.

Interpreto un tecnico del “centro internet mondiale” di Oslo, e scambio due chiacchiere con Tony Stark mentre usa il suo “tocco magico” su un computer per trovare JARVIS.

Può raccontarci un episodio divertente avvenuto durante le riprese?

Beh, una cosa buffa è il livello di segretezza con cui viene prodotto un film Marvel. Non ero sicura al 100% che stessi per recitare in “Avengers: Age of Ultron”, finché l’autista che mi stava accompagnando non mi ha chiesto se fossi eccitata all’idea di apparire in “Age of Ultron”. Ho fatto finta di saperlo già, e gli ho detto di sì.
Inoltre, quando sono arrivata sul set per la mia scena, per un momento ho scambiato la controfigura di Robert Downey Jr. per lui! Si somigliano molto. Ma in un certo senso è stata una cosa positiva, è stato un preludio all’incontro con il vero Downey. Era la mia prima volta sul set di un film di grosso budget, quindi ero molto nervosa. Mi sono preoccupata inutilmente, perché erano persone adorabili con cui lavorare.

Ha avuto delle difficoltà nel lavorare a questo film?

Non ho avuto particolari problemi, a parte il nervosismo iniziale. Una delle difficoltà tecniche è stata quella di capire che accento dovevo usare. Ho chiesto a Joss Whedon quanto voleva che fosse pesante il mio accento norvegese, e lui mi ha risposto: “Così pesante che ci vorranno i sottotitoli!”

Cosa pensa del capitolo del franchise "Avengers: Infinity War”?

È interessante vedere come i personaggi de “I Guardiani della Galassia” e “Doctor Strange” interagiranno con gli Avengers.



© Riproduzione riservata



Focus
img-news.png

Speciale Avengers

Avengers: interviste, news, recensioni, comics gallery, immagini del cast, protagonisti e approfondimenti della saga.Leggi tutto

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon