I nuovi film e serie tv di Amazon Prime Video, da ‘Anni da cane’ alle serie tv crime

Tv / Approfondimenti - 27 May 2021 15:28

Amazon Prime Video prepone per i prossimi anni un viaggio nella fiction crime

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

 È stato presentato oggi il palinsesto fiction di Amazon Prime Video. L’inizio è con un film originale, Anni da cane: racconta di Stella (Aurora Giovinazzo) che al sedicesimo anno, pensa che la sua vita stia per finire e fa una lista di ciò che potrebbe realizzare. “La cosa che più ha colpito è raccontare una donna di 106 anni – dice il regista Fabio Mollo – la visione è piena di fantasia, la sua lista è frutto di questa immaginazione psichedelica. Abbiamo poi colorato il suo mondo anche nella messa in scena, e negli altri aspetti”. Il film è prodotta da Notorious Pictures. Nel cast ci sono anche Sabrina Impacciatore, Achille Lauro - presente anche nello show Celebrity Hunted e con la canzone Dovrai in Anni da cane. Il film sarà trasmesso in 240 territori nel mondo, dall’autunno 2021.


Jack Ryan la serie TV

La serie tv Bang Bang Baby

Nicole Morganti e Davide Nardini - responsabili delle produzioni Amazon Originals in Italia degli Scripted – presentano poi Bang Bang Baby è una serie tv: la storia è quella di una ragazza ingenua, Alice (Arianna Becheroni) che per conquistare l’amore del padre decide di entrare nel mondo criminale. “La madre è distratta e presente – dice l’attrice che interpreta la madre, Lucia Mascino – di partenza è una donna ingenua, che si era illusa di aver risolto i problemi”. Dora Romani interpreta la nonna di Alice: “è una donna dai sani principi, ma non so quanto sia sano essere ‘ndranghetista”.

Nel cast c’è anche Adriano Giannini: “è affascinante approfondire die ruoli da cattivo, con personaggi che hanno valori completamente lontani dai nostri. Anche il dialetto calabrese

La serie tv Everybody Loves Diamond 

Everybody Loves Diamond è la storia di una rapina che avvenne ad Amsterdam. Il protagonista è Kim Rossi Stuart. Mario Gianani di Wildside – che produce la serie afferma che si tratta di “è un action dove si unisce anche intelligenza e destrezza”. Lorenzo Gangarossa – produttore – dice che “le referenze narrative sono anche La grande scommessa, American Animals. E realizzare qualcosa di straordinario: i personaggi sono comuni, ma poi costruiscono un’intelligenza attraverso la quale perfezionano un sistema, e poi ci lavorano”. La serie uscirà nel 2023.

La serie tv The Bad Guy 

The Bad Guy è una serie thriller. “Nasce tanti anni fa, e poi rimase nel cassetto – dice il produttore Nicola Giuliano per Indigo Film – è una storia di mafia, perché è anche un bacino di potenziali storie. Ci ha colpito molto il modo nuovo di affrontare questo tema, lasciando intatta la consapevolezza di un fenomeno che è tragico. Ma poi cercando demolirlo con le armi della commedia nera, con aspetti comici”. Per la produttrice Carlotta Calori “il progetto ha anche un appeal internazionale”.

Per il regista Giuseppe G. Stasi “gli sceneggiatori Ludovica Rampoldi e Davide Serino hanno una esperienza di serialità notevole, e ciò è stato fondamentale. Abbiamo riso di qualcosa che leggiamo, perché raccontiamo una vicenda tragica in maniera ironica”. Per il co-regista Giuseppe Fontana è “un crimedy. Il nostro protagonista è un eroe italiano che diventa un anti-eroe, e con tutte le goffaggini che ne seguono”. La serie uscirà nel 2022.

La serie tv Prisma

Alice Orciolo e Ludovico Bessegato sono autori di Prisma, la serie tv che racconta di due gemelli. “Sono biologicamente identici, ma poi unici.  Dove c’è diversità c’è anche un concetto di normalità: siamo tutti diversi dagli altri e non classificabili. Oggi è difficile andare in una classe e trovare solo persone eterosessuali, cisgender. La complessità è diversa da quella che c’era nella nostra generazione. I ragazzi passano il tempo ad esplorarsi, con un’identità che non trova più perché è in divenire. Così come il prisma scompone la luce in molte sfumature”.

Alice racconta di aver incontrato “persone disabili, che ci hanno parlato della loro vita di tutti i giorni. Anche dei giovani musicisti: sono incontri durati per più di due anni. E dialogo è stata la cosa più importante della serie”. La serie uscirà nel 2022.

Viktoria Wasilewski di Amazon Studios International fornisce alcuni dettagli  della nuova produzione Monterossi: “è tratta da due romanzi di Alessandro Robecchi, editi da Sellerio.   Monterossi lavora in televisione come conduttore, ma diventa stufo di tale occupazione e lascia il suo ruolo. Così viene coinvolto in una serie di crimini, e proprio la televisione lo salva. Dopo un confronto, evita la morte, incontrando dei killer professionisti. La serie in sei episodi sarà disponibile all’inizio del 2022. Ad interpretare Monteorssi sarà Fabrizio Bentivoglio”.

Poi sarà prodotto un documentario su Benjamin Mascolo (B3N), dell’ex duo Benji e Fede. E per lo sport, saranno presenti alcune partite della Champions League


© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon