Charles Burns’ Black Hole il nuovo graphic novel pubblicato da Fantagraphics

Comics / Approfondimenti - 17 December 2017 11:00

Fantagraphics Studio Edition: Charles Burns’ Black Hole è il nuovo graphic novel che la casa editrice ha deciso di pubblicare per raccogliere tutte le tavole originali e anche alcuni bran

  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Fantagraphics Studio Edition: Charles Burns’ Black Hole questo nuovo graphic novel di 160 pagine raccoglie l’intero lavoro fatto per la serie di Back Hole. All’interno abbiamo oltre centocinquanta tavole originali dell’artista nella loro dimensione reale, inoltre troviamo interi capitoli originali della storia e alcuni brani selezionati che riescono ad esprimere al meglio l’arte di questo graphic novel.

La trama di Black Hole accompagna il lettore nella Seattle degli anni ’70. Una strana epidemia si sta diffondendo tra gli adolescenti della periferia, una malattia che si trasmette per via sessuale e che causa ai ragazzi delle strane mutazioni genetiche che li porta ad essere degli emarginati sociali. La storia si snoda tra i quattro protagonisti principali Chris, Rob, Keith ed Eliza. Ognuno di loro vivrà la mutazione in modo diverso alcuni cercheranno di scappare ai confini della città isolati dal mondo, altri proveranno a mantenere una vita normale, tutti dovranno iniziare a fare i conti con i cambiamenti che ormai sembrano irreversibili.

Questo graphic novel uscito per la prima volta ben 15 anni fa, ha avuto molto successo di pubblico e di critica, è stato candidato a diversi premi ed ha vinto il premio Harvey Award per “Best Graphic Album of Previously Published Work”. L’autore Charles Burns parlando di questa sua opera, ha paragonato l’epidemia che descrivere nel libro come i cambiamenti adolescenziali che avvengono in tutti i ragazzi, trasformazioni che spesso fanno soffrire. Uno degli argomenti principali è la scoperta del corpo e la paura di doverlo affrontare nel corso del suo cambiamento.

Il Italia il fumetto è stato pubblicato grazie alla casa editrice Coconito Press. Inoltre nel tempo si è pensato di poterne fare anche un film, il regista David Fincher ha dichiarato ben due volte il suo assenso a lavorare a questo progetto. Per ora è stato fatto solo un riadattamento live-action che si può vedere sul sito del regista Rupert Sanders.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon