Recensione Film The Grudge

Cinema / Recensione - 08 March 2020 03:15

Con protagonista Tara Westwood e Andrea Riseborough

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

La scena iniziale di The Grudge, inserita come prologo del personaggio, è realmente scioccante. Al buongiorno dal dolce sorriso gli autori sorprendono con una risposta esageratamente drammaticamente che per la sua portata paradossale esprime una sottile ironica, o sarcasmo, che deve essere valutata in relazione alle sequenze della scena e non certo per la sostanza dell’effetto, disperatamente sconcertante.


Film The Grudge
Superato la tenebrosità profondità dell’animo umano, utilizzata come elemento destabilizzante dagli autori, viene elaborata una narrazione organizzata amalgamando elementi musicali ed effetti sonori alla sequenza scenica, con il fine, o tentativo, di proiettare lo spettatore nella crescente tensione della trama.


The Grudge, il nuovo capitolo della saga

Quello che maggiormente caratterizza la trama di The Grudge e la costruzione della contraddizione tra la sicurezza delle mura domestiche, o almeno della protezione che dovrebbero offrire a chi le abita, e la scoperta dell’imponderabile presenza che viene inconsapevolmente ospitata tra di esse.


Una casa viene maledetta dalla presenza di un fantasma che vive tra le ombre e sembra dare la caccia agli ignari abitanti. In questo nuovo episodio della saga, l’inquietante presenza sembra creare collegamenti tra gli ambienti che sono stati teatro di inspiegabili fatti di cronaca, e tra i protagonisti della trama.


The Grudge, con la regia di Nicolas Pesce

La regia di Nicolas Pesce propone una narrazione che si sviluppa sulla costruzione di elementi inquietanti, puntando sulle paure primordiali che risalgono al folklore o alle leggende particolarmente tenebrose e calate nella trama con l’ausilio di una colonna colonna sonora attenta ad amplificare la tensione che comunque viene espresse con una buon ritmo, creando un’ambientazione dalle dinamiche proprie della suggestività. A tratti la trama sembra scorrere con un andamento poco centrato, per poi rientrare negli aspetti che maggiormente la determinavano. Supportata da un ottimo cast.

The Grudge, già uscito in alcuni paesi, è atteso nelle sale cinematografiche italiane dal 5 marzo 2020.

© Riproduzione riservata



Focus
img-news.png

The Grudge

The Grudge, film con Andrea Riseboroug, Tara Westwood, Junko Bailey, David Lawrence BrownLeggi tutto

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon