Recensione Film Jumanji The Next Level

Cinema / Recensione - 13 December 2019 08:00

Con Karen Gillan e Danny DeVito

  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Jumanji, un apprezzato remake

Avventuroso ed ironico, come nello stile del precedente episodio. Deve ammettersi che dalle reminiscenze del film proiettato per la prima volta nel 1995, con protagonista Robin Williams, c’era stato un approccio diffidente già per il remake del 2017 che si è invece dimostrato capace di rilanciare in stile moderno l’avventurosa trama degli anni novanta. In questo nuovo episodio, o livello se si vuole aderire all’orientamento dello stile videogame, viene confermata la vena picaresca degli autori. Con una narrazione dinamica, supportata da sequenze raffiguranti scenari suggestivi e spettacolari, oltre all'azzeccata attitudine, peraltro mai malevola, di ridicolizzare quegli aspetti maggiormente ossessivi dei personaggi dei videogiochi.

Film Jumanji: The Next Level

Jumanji The Next Level: un nuovo livello di divertimento

Il successo di Jumanji è probabilmente dato dal gusto di tuffarsi in un mondo immaginario dove i personaggi possono indossare le loro idealizzazioni. Casa può esserci di meglio se non entrare nelle vesti di un personaggi e partecipare ad un gioco di ruolo? Qualcuno potrebbe obiettare che esiste una realtà da sostenere - forse gli stessi che nelle sequenze di questa divertente trama riscontrano criticità dello stile narrativo - va comunque confutato che si tratta di un bel film d’intrattenimento per famiglie: spassoso e vaporoso. Il cast di Jumanji si conferma eccelso. Da Karen Gillian che dismessi i panni di Nebula, nella saga dei Guardiani della Galassia, e prima ancora di Amy Pond, in Doctor Who, veste quelli dell’imbranata eroina o apprensiva sicaria, affiancata dai soliti Dwayne Johnson e Jack Black, con Danny DeVito nel personaggio di un burbero buono e Danny Glover in quello di un flemmatico novelliere di aneddoti.

Il film per Natale

È pur vero che nei confronti dei remake c’è sempre un minimo di diffidenza, almeno prima di sedersi in sala, ma la regia di Jumanji The Nex Level ha saputo riproporre lo stile ironico di un’avventura che sembra avere una giustificabile attrattiva. Ha rinnovato l’insieme dei personaggi per supportare quel confronto generazionale che seppur scontato resta dilettevole, e probabilmente l’intera narrazione ha perso un poco di tonicità proprio quando questo confronto è stato ridimensionato, ma a quel punto erano trascorse quasi due ore ed il film doveva pur finire. Tutto lascia presagire che la saga di Jumanji possa proseguire, tuttavia, e per il momento, le famiglie che vorranno trascorre un piacevole intrattenimento al cinema possono godere di Jumanji a partire dal prossimo Natale.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon