Recensione del film The Front Runner con Hugh Jackman

Cinema / Recensione - 18 February 2019 11:00

Il film con con Vera Farmiga e Hugh Jackman.

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

The Front Runner è il film diretto da Jason Reitman con protagonisti Hugh Jackman e Vera Farmiga, tratto dal libro di Matt Bai dal titolo “All the Truth Is Out: The Week Politics", che ripropone le tappe fondamentali dello scandalo che nel 1987 colpì il senatore Gary Hart, una relazione extraconiugale che ha condizionato la carriera politica del protagonista determinando il ritiro della candidatura per la corsa alle elezioni primarie. 

Film The Front Runner
Un film che pone inevitabili tematiche morali inerenti il rapporto tra la vita pubblica e quella privata, con lo sconvolgimento famigliare che ne consegue ed il quesito che irrimediabilmente impone, relativo all’opportunità di far prevalere il diritto degli elettori di conoscere l’onestà dei propri rappresentanti o invece debba imporsi la privacy dell’uomo. Quest’ultima se riguarda un politico si assottiglia obbligatoriamente in favore della maggiore trasparenza per la funzione sociale inerente la carica ricoperta.  


Lo scandalo politico che distrugge la carriera

Il senatore democratico Gary Hart, interpretato da Hugh Jackman, è il candidato favorito dai sondaggi nelle primarie per poi conquistare l’ambito scranno della presidenza degli Stati Uniti. Sembra l’uomo giusto, che il popolo ama e la gente acclama, marito fedele e padre presente, almeno fino a quando il quotidiano Miami Herald pubblica un articolo relativo alla sua presunta relazione extraconiugale determinando la fine della sua carriera politica e le inevitabili complicazioni famigliari.

La regia di The Front Runner si alterna tra lo stile documentaristico espresso principalmente per caratterizzare le scene in pubblico e sequenze maggiormente filmiche che definiscono il contesto privato dell’uomo politico, con una sceneggiatura copiosa e dettagliata che pone l’accento sulle abitudini del potere e le fa emergere compiutamente.



Vera Farmiga interpreta la moglie di Hugh Jackman

Si tratta di un caso politico, non certamente di una storia originale, consumatosi sullo sfondo di una possibile conquista della presidenza di un uomo che poteva raggiungere la vetta ma è caduto durante la corsa, inciampando sulle proprie debolezze. Circostanza che al protagonista è costata la carriera mentre ad altri illustri personaggi che sono stati colpiti da scandali similari dopo la conquista dello scranno, è costata solo la reputazione ed hanno mantenuto il potere per una valutazioni di opportunità politica e forse costituzionale. Pertanto pone una sostanziale ed inevitabile differenza tra chi al potere concorre e chi il potere lo ha già assunto nelle proprie mani, con l’inevitabile conclusione che la fedeltà coniugale viene utilizzata come strumento, giusto o sbagliato che sia, di lotta politica. 

Nel cast Vera Farmiga compie, accanto al protagonista Hugh Jackman, una performance matura e ben calata nella parte della moglie dell’uomo e del politico.   

The Front Runner uscirà nelle sale cinematografiche a partire dal 21 febbraio 2019.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon