Orlando Bloom: con Noomi Rapace nel nuovo film e ospite al Giffoni Festival

Cinema / News - 24 June 2015 22:12

Orlando Bloom è ospite al Giffoni Film Festival: sarà con Noomi Rapace nella nuova pellicola "Unlocked", dopo i successi della serie "Pirati dei Caraibi".

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Orlando Bloom sarà tra gli ospiti della 45esima edizione del Giffoni Experience, che svolgerà dal 17 al 24 luglio 2015. L’attore si allinea infatti al tema di quest’anno, che è “carpe diem”: Bloom ha interpretato il personaggio di Legolas, arciere della trilogia de “Il Signore degli Anelli”.

Orlando Bloom ha poi lavorato “Lo Hobbit”, “Pirati dei Caraibi– La maledizione della prima luna” (2003) con Johnny Depp e Keira Knightley, fino a “Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma” (2006) e “Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo” (2007).

Unlocked. Orlando Bloom sarà anche al cinema con “Unlocked”, film in uscita nel 2016 e la cui trama s’incentra su un funzionario della CIA attirato in una trappola che mette Londra a rischio di un attacco biologico. La regia è di Michael Apted, che ha diretto film come “Gorky Park” (1983) o “Gorilla nella nebbia” (1988). Nel cast ci sono Michael Douglas e Noomi Rapace, che sarà al cinema con “Callas”, nel ruolo della soprano.

Orlando Bloom sarà anche al cinema con “Digging for Fire”, dove la scoperta di un osso e una pistola inviati ad un marito e ad una moglie convogliano due avventure distinte che si svolgono in un week-end. La regia è di Joe Swanberg, con un cast composto da Jane Adams, Jeff Baena e Steve Berg.

Pirates of the Caribbean: Dead Men Tell No Tales. Del 2017 è il film sequel della saga piratesca: con Orlando Bloom ci saranno Johnny Depp e Kaya Scodelario, per la regia di Joachim Rønning e Espen Sandberg. Il suo ruolo è quello di Will Turner.

L’attore è dal 2009 Ambasciatore di buona volontà dell'Unicef, per il suo impegno verso i diritti dei bambini; nel 2008 Orlando Bloom visitò le scuole nel distretto occidentale di Kaski e Chitwan, tra le regioni più povere del Nepal. Ha visitato la Siria e nel marzo 2015 la Liberia, nell’area colpita dal virus mortale dell' Ebola per portare sostegno alla comunità locale.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon