L'emozione di Marco Mengoni e la sua straordinaria interpretazione di Ciao amore, ciao

Daily / News - 16 February 2013 08:00

Il cantante si è esibito cantando il brano scritto dal cantautore Luigi Tenco

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Ciao amore, ciao, il brano cantato ieri sera da Marco Mengoni durante la quarta puntata del 63esima edizione del Festival di Sanremo. L'artista è stato artefice di un'emozionante interpretazione, ed il pubblico ha davvero apprezzato l'esibizione del cantante originario di Ronciglione. Ciao amore, ciao è un brano molto famoso, scritto dal cantautore Luigi Tenco ed interpretata, in versioni separate, dallo stesso artista e da Dalida al Festival di Sanremo del 1967. Una canzone d'amore e di critica nei confronti della società moderna, "la solita strada, bianca come il sale il grano da crescere, i campi da arare. Guardare ogni giorno se piove o c'e' il sole, per saper se domani si vive o si muore", parla di una persone stanca della vita di campagna, decisa a partire per la città, "e un bel giorno dire basta e andare via. Ciao amore, ciao amore, ciao amore ciao", lasciando la persona amata, per cercare nuove opportunità, "andare via lontano a cercare un altro mondo dire addio al cortile, andarsene sognando". Dopo l'esclusione del brano dalla finale del Festival, Luigi Tenco si suicidò a Sanremo il 27 Gennaio 1967.


Le altre canzoni, gli Almamegretta hanno cantanto Il ragazzo della via Gluck, presentata da Adriano Celentano con il Trio del Clan nel 1966. Annalisa si è esibita sulle note del brano vittorioso nel 1981, Per Elisa, interpretata da Alice. La vincitrice dell'ultima edizione del talent show X Factor, Chiara, ha cantato Almeno tu nell'universo, brano scritto nel 1972 e presentato al Festival di Sanremo nel 1989 da Mia Martini. Daniele Silvestri si è esibito cantando Piazza Grande, portata a Sanremo nel 1972 da Lucio Dalla,  mentre Elio e le storie tese hanno cantato Con un bacio piccolissimo, brano presentato al Festival nel 1964 da Roberto Loreti, in arte Robertino, e da Bobby Rydel.  Maria nazionale si è esibita con Perdere l'amore, brano interpretato da Massimo Ranieri e vincitore del Festival del 1988, Marta sui tubi ha cantato Nessuno, brano con cui Betty Curtis debuttò al Festival nel 1959. Max Gazzè ha interpretato Ma che freddo fa, canzone che fu portata al Festival di Sanremo nel 1969 da Nada. I Modà si sono esibiti con Io che non vivo, brano di grande successo portato al Festival nel 1965 da Pino Donaggio, abbinata alla cantante country americana Jody Miller. Raphael Gualazzi ha cantato Luce, brano con cui Elisa partecipò a Sanremo nel 2001, Simona Molinari con Peter Cincotti hanno interpretato Tua, canzone che partecipò nel 1959 interpretata da Jula De Palma, infine Simone Cristicchi ha cantato Canzone per te, brano in gara al Festival del 1968 ed interpretata da Sergio Endrigo. 

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon