Silvio Berlusconi, un film non autorizzato racconta la sua vicenda

Cinema / News - 26 February 2011 11:12

Silvio in Silvio Forever: il presidente del consiglio è protagonista di un film controverso

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Che Berlusconi sia un personaggio televisivo – quella stessa televisione che lui ha creato nel 1976 – è risaputo. Ed ora ci pensano Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo a creare una biografia non autorizzata su di lui in forma di film, Silvio Forever sempre nel concetto che tutto è lecito purché se ne parli.

“Silvio Berlusconi. Che, comunque la si pensi, al di là dei meriti per cui lo osannano e dei demeriti per cui lo disprezzano, è uno strepitoso personaggio della commedia dell’arte, capace di offrire miriadi di spunti per un’avventura cinematograficamente immaginabile…”. Così cita il film, diretto da Roberto Faenza (I Vicerè, 2007; Il caso dell\'infedele Klara, 2009) e Filippo Macelloni.

Nel trailer si scorge la madre di Berlusconi, Rosa che elogia il figlio, lui che dietro una scrivania dice: “sono uno che è nato povero, che si è costruito da solo, che si interessa di calcio, ama la via, ama divertirsi”, “se fossi nato nell’ Arabia Saudita avrei fatto lo sceicco”, “punto primo, sono simpatico; punto secondo, ho un po’ di grano; punto terzo, la leggenda dice che ci so fare”.

I due autori, Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo - giornalisti del Corriere della Sera - sono già autori del libro inchiesta La Casta - Così i politici italiani sono diventati intoccabili, uscito nel 2007 e che riporta sprechi e privilegi della politica italiana, vendendo il tetto di 1,2 milioni di copie.

La pellicola, distribuita da Lucky Red, sarà nella sale il 25 marzo. Silvio Berlusconi era già stato al centro di un documentario, Videocracy - Basta apparire (2009), di Erik Gandini e che analizza il degrado della televisione italiana, dalle trasmissioni televisive commerciali all\'impato mediatico del gossip, di cui è fautore Fabrizio Corona. Videocracy non è mai trasmesso nelle televisione pubbliche e visto solo su Current Tv.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon