Intervista a Federico De’ Robertis, con la band Fede e gli Infedeli si percorrono le stazioni della musica

Daily / Intervista - 12 November 2013 12:21

Federico De’ Robertis, compositore nonché cantante della band Fede & gli Infedeli risponde alle domande di Mauxa per la rubrica “Di che cultura sei?”. Federico e la band partecipano alla colonna sonor

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Mauxa intervista Federico De’ Robertis, cantante della band Fede & gli infedeli che ha pubblicato l’album “Gita per bambini”. Federico e la band sono al lavoro alla colonna sonora del nuovo film di Gabriele Salvatores, “Il Ragazzo Invisibile”.

\r\n

D. Nel vostro recente album \"Gita per bambini\" unite generi musicali eterogenei, da \"Il Frutto Proibito\" all\'ironia di \"Pum-Pum-Pum!\". Come mai?
R. Abbiamo intitolato il nostro disco  “Gita per Bambini” proprio per la ragione a cui hai appena accennato: si tratta come di un viaggio immaginario in tanti \"mondi\" diversi, ogni \"stazione\" è diversa da quella che ha preceduto e da quella che seguirà.
In realtà non mi sono dovuto sforzare neanche un po\' per scrivere le tracce di questo album. Non ho fatto che seguire la mia indole: a me piace scrivere in tanti modi e generi diversi, questo attitudine ha trovato pieno sfogo nel mio lavoro di compositore di colonne sonore, perché come puoi immaginare ogni volta che devi scrivere della musica per un film, le esigenze, le richieste sono le più varie (dalla musica concreta a quella elettronica, un quartetto d\'archi o un\'ensemble elettro-acustica..). E così in questo disco ho lavorato per un regista immaginario che mi chiedeva tante cose diverse.

\r\n

D. State collaborando alla colonna sonora del prossimo film di Gabriele Salvatores, “Il Ragazzo Invisibile”. Come è nata la collaborazione e procede il lavoro?
R. Lavoro con Gabriele dal 1991, lo avevo conosciuto grazie ad un\'amicizia comune due anni prima, fresco diplomato di pianoforte classico. Mi ero appena comprato un Atari con un mega di ram e un campionature roland, quando lo incontravo gli facevo sentire le mie strampalate composizioni elettroniche e così, un giorno, mi propose, un po\' per gioco, di scrivere un tema per il suo prossimo film \"Puerto Escondido\". lo scrissi, gli piacque e lo mise nei titoli di testa del film. Così tutto è cominciato.
Per quanto riguarda la musica per il “Ragazzo invisibile”, sto scrivendo delle cose come compositore singolo, ma abbiamo anche piazzato una canzone firmata Fede & gli Infedeli che molto didascalicamente si intitola \"The invisibile boy\" e che comparirà nel film con due o tre arrangiamenti diversi.

\r\n

D. Qual è la scena che hai preferito in un film e perché?
R. La scena a cui sono più legato è quella in cui Emmanuelle Seigner scivola, senza abiti, sotto la schiuma in una vecchia vasca da bagno nel film \"Nirvana\" di G. Salvatores: scrissi per quella scena (per lei, in realtà) un tema di pianoforte piuttosto struggente \"il tema di Lisa\" (che fra l\'altro è presente nel nostro disco intitolato \"Lisa mobile\"). Quando ci incontrammo alla festa per la prima del film, la bellissima moglie di Polansky mi cercò per abbracciarmi e  ringraziarmi di aver scritto \"quella  musica meravigliosa\". Devo ammettere che in quel momento rischiai lo svenimento.

\r\n

D. Qual è il tuo libro preferito e perché?
R. Non ce ne è uno solo, estraendo fra  i miei preferiti direi \"Narciso e Boccadoro\" di Hermann Hesse, un po\' perché mi sono sempre riconosciuto nella figura di  Boccadoro e  poi perché è un romanzo bellissimo che ti fa capire come le vie per raggiungere  la perfezione (artistica e umana) siano molte e diverse per ognuno di noi: si tratta di scegliere quella giusta e percorrerla, con convinzione.

\r\n

D. Qual è il tuo cantante e album preferito e ti ricordi dove lo hai ascoltato?
R. Sicuramente non sarà il più grande di tutti ma quando ho ricevuto \"l\'imprinting\" avevo 8 anni: era il 1970 e la voce di Jim Morrison dei Doors in \"Absolutely live\" fu una vera e propria iniziazione che cambiò da quel giorno, la mia maniera di intendere la musica. 

\r\n

D. Qual è il vostro prossimo progetto?
R. Sto scrivendo qualche nuova canzone per gli Infedeli che spero di riuscire a registrare presto in studio. Oltre a questo siamo al lavoro anche su “Italy in a day” il progetto di film collettivo di cui è coordinatore Gabriele Salvatores.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon