Venezia 76: recensione film The Laundromat

Cinema / Recensione - 01 September 2019 20:00

Con protagonisti Meryl Streep, Gary Oldman ed Antonio Banderas

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

The Laundromat svela, con leggerezza ed ironia, il laborioso sistema di evasione finanziaria progettato da due avvocati e basato sullo scandalo internazionale seguito alla pubblicazione dei Panama Papers. Il film è tratto dal romanzo del giornalista investigativo e Premio Pulitzer Jake Bernstein e narra le vicende che hanno sconvolto le vite dei protagonisti: ritrovatesi impotenti nel confronto con l’organizzazione di società fantasma collocate in paradisi fiscali. I Panama Papers hanno fatto emergere un mondo sommerso nel quale operava la società costituita dagli avvocati Mossack e Fonseca, che agiva in oltre quaranta paesi del mondo ed era composta da circa seicento dipendenti. Il compito della Mossack Fonseca era quello di costituire e gestire società in paradisi fiscali, tra i loro clienti figuravano personalità internazionali e politici. 

Festival del cinema di Venezia 2019

Meryl Streep veste magistralmente i panni della vedova che deve riscattare il premio assicurativo del marito e scopre quanto arduo possa essere scovare la via per riscuoterlo, impantanata tra burocrazia ed inganni. Con la regia di Steven Soderbergh, a tratti velata dalla flessibilità dei ruoli, che si giova della poliedricità della Streep, costruendo per lei una rappresentazione critica del senso di patriottismo. Come accaduto per i Panama Papers, pubblicati grazie all’intervento di una fonte anonima che lavorava presso la Mossack Fonseca, il regista sembra ammettere che il perpetuarsi di una simile diffusione sistemica possa essere spezzato solo con un atto di coscienza. Gary Oldman ed Antonio Banderas interpretano altrettanto brillantemente i due avvocati del malaffare, utilizzati come voce narrante per spiegare con ironia e spigliatezza un contesto altrimenti complesso, permettendo allo spettatore di percepire il loro punto di vista. 


The Laundromat ha il merito di affrontare un tema attuale, relativo all’evasione fiscale ed al collocamento di capitale in paradisi finanziari, dosando intelligenza ed ironia e raccogliendo l’applauso della sala grazie soprattutto all’interpretazione di un’intramontabile Meryl Streep.



© Riproduzione riservata



Focus
img-news.png

Speciale Festival del cinema di Venezia 2019

Venezia 2019: interviste, news, recensioni, gallery, immagini, protagonisti e approfondimenti sul Festival del cinemaLeggi tutto

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon