Recensione film Venom

Comics / Recensione - 04 October 2018 11:15

Con protagonisti Tom Hardy e Michelle Williams

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Dai fumetti al cinema

Venom fa la sua comparsa nei fumetti Marvel sin dagli anni ottanta, divenendo un personaggio controverso, un antieroe. Nell’universo comics viene presentato come un alieno, denominato simbionte, formato da liquido nero e denso che unendosi in simbiosi con esseri umani ne potenzia le capacità. Il regista Ruben Fleischer propone un adattamento cinematografico caratterizzato dagli effetti speciali e dalla spettacolarità dell’azione, nel quale Venom verrà influenzato dal proprio ospite umano fino a mutare i piani originali, salvando l’umanità da una possibile e devastante minaccia aliena.
Venom

Trama del film Venom

Eddie Brock (Tom Hardy) è un giornalista d’inchiesta che vede la sua vita rovinata dalle proprie scelte. Dopo aver perso il lavoro e l’amore dell’avvenente Anne (Michelle Williams), tenta di smascherare i piani di un noto industriale ma viene contaminato da un parassita e si ritroverà a dover lottare per la propria sopravvivenza.

Venom: un film divertente ma con alcuni limiti

L’aspetto maggiormente interessante dei fumetti è sempre stato rappresentato dall’assenza di limiti, dalla possibilità di valicare la logica e raccontare storie fantastiche. Gli effetti speciali digitali hanno consentono una riproduzione fedele di quel mondo fantastico anche al cinema, dove la Marvel Comics propone sovente un contesto divertente, fatto d’ironia e spettacolarità. Anche Venom, seppur con qualche limite, fa parte dell’universo Marvel. Si tratta sicuramente di un film spettacolare con situazioni ironiche ma rispetto ai precedenti Marvel la narrazione appare meno approfondita. Nello specifico, il rapporto tra l’ospite Eddie Brock ed il suo simbionte Venom appare non del tutto elaborato. Venom sembra passare dai propositi iniziali ad una svolta finale in modo repentino, appaiono poco elaborate le motivazioni che hanno portato a tale snodo narrativo. Tuttavia è pur vero che i tempi cinematografici sono molto più contenuti rispetto al contesto dilatato proprio dei fumetti. Spettacolare è lo stile delle riprese, supportato da un’attenta elaborazione grafica, mentre la narrazione sembra a tratti troppo celere. Il cast si è invece calato nei ruoli rappresentando fedelmente i personaggi. Venom presenta un personaggio diverso dai più noti eroi Marvel, un antieroe simbiotico che ai tratti del malvagio unisce aspetti valorosi. Il film si pone sullo stesso filone antieroistico di Deadpool senza tuttavia riuscire ad eguagliarlo, divertendo comunque lo spettatore. Venom è disponibile nelle sale cinematografiche a partite dal 4 ottobre 2018.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon