Un anno d'interviste tra cinema, serie tv e comics su Mauxa

Cinema / News - 07 January 2017 11:14

Ecco una rassegna delle interviste realizzate su Mauxa nel 2016: dal cinema alle serie tv, dai libri ai comics.

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Mauxa propone qui una rassegna delle interviste realizzate nel 2016: per i film si va da Elettra Capuano che ha lavorato a “Zoolander 2” con Ben Stiller e Owen Wilson, a Victoria Emslie che la recitato in “The Danish Girl”. Francois Adde interpreta uno dei banditi nel film di Alejandro Inarritu con Leonardo DiCaprio “The Revenant”, Cas Anvar è lo psichiatra in “Room” con l’attrice premio Oscar Brie Larson, Jed Rees ha recitato in “Deadpool”; Jason Stuart nell’impegnato “The Birth of a Nation”.

Tra i registi alle prime prove ci sono Domenica Cameron Scorsese con “Almost Paris”; James Franco con “In Dubious Battle”; Kim Rossi Stuart con “Tommaso”, commentato anche dalla protagonista Cristiana Capotondi. Il regista Steven Spielberg è stato raccontato dagli attori Jonathan Holmes e John Emmet Tracy, che hanno lavorato a “Il GGG - Il grande gigante gentile”.

“I Magnifici sette” è stato decritto dalle parole degli interpreti Carrie Lazar e Jody Mullins; “Inferno” di Ron Howard con Tom Hanks da Kata Sarbo.

Per l’horror James Russell è nel film “The Boy”, Oscar Jaenada in “The Shallow” con Blake Lively, Brittany Mirabile e Liza Colón-Zayas in “La notte del giudizio - The Purge 3”; Christian Zagia in “Man in the Dark”, Wes Robinson nel seguel “Blair Witch”.

Per le commedia Joey Fatone è uno dei protagonisti di “Il mio grosso grasso matrimonio greco 2”, Jillian Armenante ha lavorato in “Ave, Cesare!” dei fratelli Coen; Thomas Brophy nel film rivelazione “Captain Fantastic”. Mario Adorf, attore di molti film ci ha raccontato il suo rapporto con Billy Wilder in “Fedora”, Stephen Kunken in rapporto con Woody Allen in “Café Society”. Delphi Harrington il clima lavorativo nel film “Sully” di Clint Eastwood.

L’attrice Emmanuelle Seigner ci ha raccontato in esclusiva il suo ruolo in “Reparer le vivants”, in uscita a gennaio 2017. La cantante Elisa ha narrato episodi serate il doppiaggio in “Trolls”. Antje Traue ha descritto il lavoro in “Criminal” con Kevin Costner, Lola Le Lann è la protagonista del film francese controverso ”Un momento di follia” con Vincent Cassel, Alexia Barlier ha recito per Michael Bay nel mordente “13 Hours”; Sara Lindsey è in “Concussion” con Will Smith; Genevieve Adams in “Money Monster” di Jodie Foster, con George Clooney e Julia Roberts; Blanca Parés è la protagonista di “Julieta” di Pedro Almodovar. Anna Geislerova ha raccontato il lavoro nel “Anthropoid”, interpretato da Jamie Dornan e ancora inedito in Italia. Sharon Percy ha commentato il film “Io, Daniel Blake” di Ken Loach.

Gli autori intervistati sono Evan Spiliotopoulos, sceneggiatore de “Il cacciatore e la regina di ghiaccio”; Colm Tóibín è l’autore del libro ”Brooklyn” da cui è tratto il film con Saoirse Ronan; Lee Child, creatore del personaggio di ”Jack Reacher”, film interpretato da Tom Cruise; John M. Phillips, sceneggiatore di “Nonno scatenato” con Robert De Niro e Zac Efron; Edward Ricourt autore del film di successo “Now You See Me 2”. Paolo Eleuteri Serpieri, storico autore di fumetti ha raccontato il suo rapporto con il cinema.

Per i film italiani abbiamo raccolto le impressioni di Stefano Fresi, che interpreta Lorenzo nel film “Forever Young” di Fausto Brizzi; Lorenzo Gioielli è in “Veloce come il vento” di Matteo Rovere, Edoardo Gabbriellini è protagonista di “Banat - Il Viaggio” di Adriano Valerio; Gianluca Ansanelli è il regista di “Troppo napoletano”, Max Tortora protagonista de “La coppia dei campioni” con Massimo Boldi; Valentina Acca è interprete in “Pericle il Nero” con Riccardo Scamarcio; Bob Messini è ne “La pazza gioia” di Paolo Virzì; Emanuele Propizio ha lavorato in “Miami Beach”. Eugenio Franceschini è nel recente film “La cena di Natale” con Laura Chiatti. Il film rivelazione in Italia è “Lo chiamavano Jeeg Robot”, per cui abbiamo intervistato lo sceneggiatore Nicola Guaglianone.

Per i cinecomic James Malloch ha lavorato a “X-Men: Apocalisse”. David Glanzer è il direttore del San Diego ComiCon. Il fumettista Dan Jurgens ci ha racconto la sua invenzione nel comic "The Death of Superman”, presente in “Batman v Superman” e del nuovo progetto “Booster Gold". Juan Ferreyra il lavoro di disegnatore e sceneggiatore da  "New Suicide Squad" a "Green Arrow." 

Nell’ambito della serialità televisiva Mauxa ha intervistato numerosi interpreti di produzioni italiane ed estere.

Alcuni retroscena dell’acclamata serie fantasy “Il Trono di Spade” sono svelati da Natalia Tena e Tom Wlaschiha. Il racconto televisivo di genere fantastico è saldamente presente nel mercato della fiction e la sua proficuità può dedursi dalle dichiarazioni di Teresa Liane per “The Vampire Diares”, Julia Crockett per “Outcast”, Graham McTavish e Lucy Griffiths per “Preacher”, Chelsea Talmadge per “Stranger Things”, Stanley Weber per "Outlander" e Eaddy Mays per “Teen Wolf”.

Per le produzioni seriali appartenenti al genere crime Mauxa ha intervistato Fabio De Caro e Cristiana Dell’anna per “Gomorra - La serie” e J.R. Ramirez per “Power”.

Abbiamo concesso ampio spazio al thriller, evidenziandone i lati coinvolgenti attraverso l'osservazione di numerose serie e il racconto di Hoon Lee per “Banshee”, Madeleine Arthur e Rarmian Newton per “The Family”.

La nostra analisi della commistione tra commedia e investigazione è legata alle interviste a Nadir Caselli e Sara Zanier per la longeva serie “Don Matteo”.

Per la fiction poliziesca italiana, Gabriella Pession, Valeria Bilello e Antonio Gerardi per “Il sistema”, Daniela Marra per “Squadra Antimafia - Il ritorno del Boss” e Carlotta Antonelli per “Solo”.

Mauxa ha affrontato anche gli emozionanti risvolti delle serie fantascientifiche, intervistando Kate Rene Gleason per “Westworld” e Karina Lombard per “Timeless”, la dinamicità delle serie supereroistiche e dalla narrazione avventurosa, raggiungendo le attrici Violett Bean per “The Flash” e Clara Paget per “Black Sails”.

La nostra proposta editoriale del 2016 ha inoltre interessato la lunghissima serialità. Nell'intervista a Sean Kanan si sottolineano i motivi del successo di "Beautiful", la celebre soap opera statunitense. 

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon