La7 Si Rinnova: Mentana Direttore, E Nuovi Palinsesti Per La Stagione Autunnale 2010

Tv / News - 23 June 2010 18:15

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Si respira sin da subito aria da grande famiglia felice qui negli studi di LA7 di Milano, dove uno scenografico set fa da sfondo alla presentazione dei nuovi palinsesti previsti per i canali della rete televisiva, in vista della prossima stagione autunnale.

\r\n

L'atmosfera serena e rilassata non lascia dubbi, tutti sono soddisfatti delle ultime tendenze registrate in termini di ascolti medi e di share, e tra le prime file prendono posto tutti i maggiori protagonisti della fascia prime time, a cominciare da Lilli Gruber, Gad Lerner, Ilaria D'Amico, e a grande sorpresa, i due nuovi arrivati a casa La7: Ilaria Bignardi e l'attesissimo Enrico Mentana, al quale Victoria Cabello, volto ironico e spensierato di La7, da brava ragazza attenta ai dettagli si premura di sistemare il colletto della camicia prima che lo show cominci.

\r\n

Per la Bignardi, in realtà, si tratta di un gradito ritorno - una "figlia prodiga", diciamo pure - dopo la brusca interruzione del rapporto con Rai2 della passata stagione. Riusciamo a strapparle una confidenza a tal proposito. Alla domanda: "Come sono ora i rapporti tra lei e Rai2, signora Bignardi, vista la brusca interruzione che ha subito nella scorsa stagione il suo programma?", la conduttrice risponde:

\r\n

"Diciamo che non ho proprio più avuto rapporti con quell'ambiente. Semplicemente, non si sono più fatti sentire. Ma non ci sono rimasta male, io sono così. La considero comunque come un'esperienza".

\r\n

Ma andiamo con ordine.

\r\n

A fare gli onori di casa c'è la bellissima Cristina Fantoni, giornalista anche lei transitata per questi studi, che ci introduce le ultime novità in casa La7, come la neonata La7d del canale digitale terrestre di Telecom Italia Media, che punta ad un pubblico prevalentemente femminile, ma comunque ad una fascia più giovane e dinamica.

\r\n

Tanta la carne al fuoco, a cominciare dalle nuove proposte proprio per La7d, dove vedremo in onda personaggi del calibro di Oprah Winfrey col suo "The Oprah Winfrey Show" a partire dal 7 Luglio dal lunedì al venerdì alle ore 18:00, e l'irriverente Dr. Oz di "The Dr. Oz Show" a partire dall'11 Luglio. La7d inoltre riproporrà le puntate del serial televisivo più amato dalle donne, "Sex and the City", così come le puntate di celebri trasmissioni che hanno lasciato il segno, come "Markette" di Piero Chiambretti e "Le Invasioni Barbariche" della Bignardi.

\r\n

Un vero brand multi-piattaforma, che punta - come nelle parole di Lillo Tombolini, direttore di rete di LA7 - a contaminare la televisione e il Web, fornendo un'ampia possibilità di scelta, anche svincolata dagli orari dei palinsesti televisivi, e creando prodotti "sexy e smart".

\r\n

"Per creare una televisione di qualità" dice ancora Tombolini, "bisogna non accontentarsi mai! In televisione spesso vedo la creatività bisticciare con la capacità di programmazione e con il metodo di lavoro. Occorre saper integrare le due cose. La7 è stata in grado di fertilizzare il lato leggero di vivere".

\r\n

Ed è grazie al concetto di "lavoro di squadra" - come sempre nei prodotti vincenti - che si riesce a spiegare la grande crescita che il network ha registrato nell'ultimo anno. Nel solo mese di Giugno 2010, si è riscontrato un +3,20% di share. Un mosaico ricco e variegato, che si impone all'attenzione degli utenti anche con La7.it, la piattaforma Web nata nel 2005 e da allora in continua evoluzione, su cui è possibile rivedere gratuitamente tutti i contenuti della settimana in programmazione, e anche andare a cercare nell'archivio del network.

\r\n

Arrivano anche La7.tv e La7 on demand, il primo canale televisivo del digitale terrestre realizzato grazie all'integrazione tra tv e Web, e visibile su tutti i decoder di ultima generazione contraddistinti dal Bollino Gold DGTVi, collegati ad una linea ADSL, e selezionando sul telecomando il canale 777.

\r\n

Non meno importante, come ci insegnano i "markettari", ossia i grandi esperti di marketing e comunicazione, la forma del prodotto: una veste grafica completamente nuova per il brand, che ha affidato il suo restyling alla Redbee Media, società leader nella creazione di media brand di successo nel mondo, che conta tra i suoi clienti emittenti come la BBC, Virgin Media, Canal+ e Discovery International.

\r\n

Confermati tutti gli appuntamenti con i programmi di punta di La7: da Otto e Mezzo della Gruber a L'Infedele di Gad Lerner, così come le inchieste di Exit - Uscita di Sicurezza della neo-mamma D'Amico e l'approfondimento politico e sociale al mattino con Omnibus. Confermato Impero di Valerio Massimo Manfredi, che tornerà dal 28 Settembre, così come Atlantide - Storie di uomini e di mondi con Greta Mauro e l'irresistibile Victor Victoria - Niente è come sembra, condotto da Victoria Cabello.

\r\n

Confermati anche l'attenzione alla fiction, al reality e al cinema, con - nell'ordine - Elisabetta Canalis, che vedremo impegnata sugli schermi nella terza stagione del serial americano Leverage, al fianco del premio Oscar Timothy Hutton (accostamento bizzarro direte voi, ma con un fidanzato come George Clooney, tutto diventa possibile). In Onda vedrà impegnati due giornalisti come Luca Telese e Luisella Costamagna ad approfondire argomenti di attualità a partire dal 28 Giugno.

\r\n

La7 punta ad imporsi come riferimento cardine nel panorama confuso e complicato dell'offerta digitale: un filtro, come ci dice Marco Ghigliani, direttore generale di LA7. Ma anche una realtà che ha voglia di investire sulla novità e su nuovi modi di fare informazione.

\r\n

Ed ecco allora che entra in gioco la carta jolly, il vero protagonista della mattinata, un professionista come Enrico Mentana, che le voci di corridoio del giornalismo già avevano sdoganato come futuro Direttore del TGLA7. Ironizza l'amico di sempre, Gad Lerner, dicendo che Mentana in realtà è "solo in ritardo qui a La7, di appena 9 anni e mezzo". Sembrano due gemellini a guardarli insieme, uno con la "erre" moscia e l'altro con l'aria da bravo ragazzo; in realtà, Mentana è un professionista serio e scrupoloso, che non fa sconti e che non esita a rimarcare i termini economici del suo nuovo contratto.

\r\n

"Vorrei dire, tanto perché si sappia, che costerò al lordo circa 160 mila euro all'azienda. E non mi sembra affatto un contratto milionario, come avevano ipotizzato recentemente su alcuni quotidiani". Aggiunge con tono sornione strizzando l'occhio all'amico presente: "E tra l'altro posso dire che guadagnerò la metà di Gad Lerner".

\r\n

Non mancano frecciatine su presunti manager e/o editori che avrebbero volentieri evitato la presenza di Mentana alla conduzione di un Tg a La7, per vecchie gelosie, ma quello che ribadisce secco il giornalista e conduttore è che "contano i risultati". E allora vedremo se saranno premiati Mentana e le scelte compiute dall'a.d. Di Telecom Italia Media, Gianni Stella.

\r\n

Assenti giustificati alla conferenza stampa, Maurizio Crozza e Antonello Piroso. Per il primo, dopo la straordinaria performance di Crozza Alive, si è concordato un periodo di riposo, per studiare nuove soluzioni con autori e cast artistico, per dare ampio seguito a quella volontà di rinnovo che sembra dominare in questo momento. Per Piroso sembra che ci siano in atto dinamiche aziendali, e una proposta al vaglio del giornalista, che dovrà valutare se accettare o meno le condizioni per il rinnovo. Intanto, si aprirebbero anche nuovi spazi per Mentana, se Piroso decidesse di lasciare LA7 verso nuovi orizzonti.

\r\n

E allora non ci resta che attendere, e augurare buon lavoro a tutta la grande famiglia di LA7, con o senza Piroso.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon