Imu, sospesa per la prima casa ma non per ville e abitazioni signorili

Tv / News - 18 May 2013 10:55

L’Imu è una derivazione dell’Ici, nata nel 1992

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

L’IMU, la tassa sugli immobili nella riunione dei ministri del 17 maggio è stata sottoposta ad una revisione. Il governo ha stabilito la sospensione del pagamento della prima rata Imu sulla prima casa, sulle unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale nonché alle pertinenze dei soci assegnatari, alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (Iacp) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, i terreni e i fabbricati rurali.

\r\n

Da questa sospensione restano escluse le ville, le abitazioni di tipo signorile, i castelli o i palazzi di pregio storico o artistico.

\r\n

L’IMU (Imposta municipale unica) ha la funzione di accorpare in un unico tributo l'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) e le addizionali dovute in relazione ai redditi fondiari su beni non locati, assieme all'imposta comunale sugli immobili ossia l’Ici. La stessa ICI nacque come Imposta straordinaria sugli immobili nel 1992, con il Governo Amato divenendo una delle entrate più importanti nel bilancio dei comuni italiani: grava sul valore del fabbricato con una percentuale fissa decisa dal Comune con apposita delibera del Consiglio Comunale.

© Riproduzione riservata





Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Advertisement " >