Sanremo, incontro con Coma_Cose: 'Il testo racconta la nostra storia, tra alti e bassi'

Tv / Intervista - 04 March 2021 12:15

Coma_Cose canta 'Momento Perfetto ' a Sanremo

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Coma_Cose hanno partecipato alla prima serata del Festival di Sanremo con il brano Fiamme negli occhi: nella classifica generale è attualmente al 18esimo posto.

Come nasce questo progetto musicale?

Fausto. All'inizio avevamo un altro progetto, e invece con questo ci piacerebbe che gli spettatori si identificassero in noi. Soprattutto coloro che ambiscono ad entrare nel mondo dell'arte, affinché sia possibile accedere ad una modalità di esprimersi. Io stesso mi ero ritrovato a 35 anni e dire “è finita”, infatti mi ero messo a fare il commesso. Coma_Cose era una quelle cose che facevo a tempo perso, la sera. E forse questo tipo di attività occasionale, sono quelle che funzionano di più.

Francesca. Credo che occorra rendersi conto che quando è meglio cambiare stategia, è venuto il momento di modificare il tiro.


Voi siete anche una coppia nella vita.

Fausto. Trovare Francesca mi ha anche tranquillizzato da punto di vista emotivo. Ma soprattutto mi sono rimesso in gioco: quattro anni fa eravamo in un negozio a cercare di sbarcare il lunario, e ora siamo a Sanremo. Ci piaceva che questa cosa arrivasse a più persone possibili.

Quali sono i vostri riferimenti musicali?

Fausto. Lucio Battisti è un cantante che abbiamo già pennellato nel nostro excursus, autore che come ispirazione ci accompagna sempre. È molto moderno, tanto che per me era più indie di molti attuali artisti. Stravolgerlo non era possibile, ma ci sono suoni che sono il linea con l'arrangiamento dell'epoca, come quello di archi che alterna ballade.


Coma_Cose album e tour - immagini

Il testo ripercorre la vostra vicenda?

Francesca. Ci sembrava che il testo raccontasse la nostra storia appieno, tra alti e bassi, e la passione che è quella per la musica.

Come vi siete conosciuti?

Francesca. Lavoravamo in un negozio di borse e accessori. Ci siamo conosciuti lì, e Fausto era commesso: poi abbiamo lasciato il lavoro, ci hanno licenziato. Avevamo molte canzoni. Io le ho sentite e mi sono piaciute molto, anche se all'inizio ero titubante dall'interpretarle.


Come è evoluto il percorso musicale?

Fausto. Ho cambiato molto me stesso stando con lei, limando cose del mio carattere che forse erano “sgradevoli”. Forse il mio progetto precedente era tropo cervellotico, e trasformavo le idee in disillusione. Con lei invece ho trovato un'altra prospettiva, e la presenza di Francesca ha fatto la differenza.

© Riproduzione riservata



Focus
img-news.png

Speciale Festival di Sanremo

Sanremo: interviste, news, gallery, immagini del, protagonisti e approfondimenti sul Festival della Canzone italianaLeggi tutto

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon