Storie di sopravvivenza estrema che hanno dell'incredibile, da Pepe Mujica a Sami Mondiano

Daily / Editoriali - 04 March 2021 08:00

Le storie di sopravvivenza raccontate in libri e film

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Anatolij Bukreev

Alpinista russo, naturalizzato kazako, Anatolij Bukreev è stato un protagonista indiscutibile degli Ottomila. Nato in una famiglia povera, Bukreev si afferma tra gli alpinisti più forti del mondo. Nel 1989 gli viene conferito da Michail Gorbacev il titolo di Onorevole Maestro di Sport dell'URSS, Classe Internazionale, riservato alle medaglie olimpiche. Tuttavia, dopo il crollo dell'Unione Sovietica, ex URSS, Bukreev si ritrova in difficoltà economiche. Scott Fischer lo vuole accanto a sé come guida della sua Mountain Madness, la spedizione commerciale che tentata la scalata all'Everest nel 1996, tristemente nota, in cui Bukreev conferma la sua grandezza: piazzò e rese sicure le corde per l'ascesa senza bisogno dell'ossigeno, il suo fisico e la sua forza si confermarono straordinari anche in quell'occasione in cui salvò vite umane, in circostanze incredibili.
Scrisse due libri, Everest 1996 con W. De Walt, e Un posto in cielo. I diari di un eroe inconsapevole.

2 di 14

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon