Joker di Todd Phillips con Joaquin Phoenix, gli aggiornamenti sul sequel

Comics / Editoriali - 19 November 2019 08:00

Joker 2, aspettative alle stelle per il film in odore di Oscar 2020.

  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Joker continua a macinare numeri record al botteghino, superando il miliardo di dollari. Cifre impensabili, fino a qualche mese, per un film vietato ai minori di 17 anni in USA - 14 in Italia.
Il cinecomic d'autore che, di fatto, poco ha a che fare con i blockbuster legati al mondo dei fumetti, ma molto con un certo modo di fare cinema degli Anni Settanta, e in particolare modo con la visione di cinema di Martin Scorsese, è stato premiato a Venezia come Miglior film confermando la lungimiranza del festival sotto la guida del direttore Alberto Barbera.

Joker


Joker, la sceneggiatura online

Per ringraziare il pubblico cinematografico accorso nelle sale di tutto il mondo, Warner Bros. ha deciso di rendere disponibile online la sceneggiatura di Joker (la trovate a questo link): scelta affatto scontata per un blockbuster come si è rivelato, a sorpresa, il film di Todd Phillips. Lo script è a cura dello stesso regista in collaborazione con Scott Silver. La premessa della genesi di Joker è riassunto nel preambolo, di cui vi proponiamo la traduzione: “Questa storia si svolge in un universo autonomo. Non ha alcun legame con i precedenti film targati DC. Lo concepiamo come un classico della Warner Bros. Coraggioso, intimo e paradossalmente divertente. I personaggi vivono nel mondo reale e la posta in gioco è personale. Anche se non è mai menzionato nel film, questa storia si svolge nel passato. Immaginiamo nel 1981. È un periodo di turbamenti. Il tasso di criminalità a Gotham City ha raggiunto livelli record. Uno sciopero degli addetti alla spazzatura sta paralizzando la città da sei settimane. E il divario tra i "benestanti” e gli “invisibili” è palpabile. I sogni sono preclusi, scivolando nel delirio”.


Joker, il successo e l'opportunità del sequel

Visto il successo senza precedenti di un cinecomic ibrido così concepito, il grande interrogativo riguarda l'opportunità di un sequel. La bella notizia: molto probabilmente possiamo attenderci un sequel considerando la politica degli studios hollywoodiani. Rimane da chiedersi circa la possibilità e l'aspettativa di un secondo atto del Joker interpretato da Joaquin Phoenix in odore di Oscar 2020.

A riguardo, Phillips esprime idee chiare intervistato dal Los Angeles Times: “E' un fatto che ho ricevuto email da persone che mi hanno scritto raccontandomi che, attraverso il film, sono riuscite a comprendere meglio la sorella affetta da schizofrenia. In definitiva, Joker è un film sul potere dell'amore verso il prossimo e la mancanza di compassione nel nostro mondo”. Ne segue un ragionamento per cui il regista accetterà - lo ha dichiarato - di occuparsi del sequel a patto che sia un film fedele allo spirito del suo Joker con una tematica sociale altrettanto potente. Vale a dire, scavare in profondità e mostrare la polvere che si nasconde sotto il proverbiale tappetto: il che ci riconduce a un modo di fare cinema, certi film di Martin Scorsese in particolare, degli Anni Settanta.


© Riproduzione riservata



Monografie
img-news.png

Speciale Festival del cinema di Venezia 2019

Venezia 2019: interviste, news, recensioni, gallery, immagini, protagonisti e approfondimenti sul Festival del cinemaLeggi tutto

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon