Recensione Serie Tv La casa di carta

Comics / Recensione - 30 March 2020 08:01

Quarta stagione della serie con protagonista Úrsula Corberó e Álvaro Morte

  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Sin dalla sua prima stagione la serie Tv, La casa di carta ha ottenuto il favore del pubblico, divenendo una delle serie Tv più viste nell’alveare delle piattaforme streaming. Un riconoscimento meritato e dovuto alla capacità degli autori di realizzare una narrazione dall’ottimo livello di tensione. 


La Casa di Carta
Una suspense elaborata grazie all’interazione costruita attorno ai personaggi ed ai legami o contraddizioni che li ancorava ad una trama essenziale ed immediata: penetrare nella Zecca di Stato per depredare la più importante delle lobby economiche. Una trama pervasa anche da quell’atmosfera patriottica, o populista, che ha aggiunto suggestività e compiacimento.

Stile narrativo che viene riproposto anche nella trama della quarta stagione

Uno stile narrativo che è stato mantenuto anche nei primi cinque episodi della quarta stagione de La casa di carta, visti in anteprima, e che andranno in onda in streaming sulla piattaforma Netflix a partire da prossimo 3 aprile. La stagione si compone complessivamente di otto episodi. Nella terza stagione avevamo lasciato i protagonisti, con i loro nomi tratti da note città, chiusi all’interno della Banca di Spagna per fonderne le riserve auree. Avevano ottenuto la vittoria della riconsegna del loro compagno Rio ma avevano dovuto fare i conti con la paura della perdita dei loro compagni. Nella quarta stagione il lavoro della squadra continua, l’importante è continuare a fondere l’oro. Tuttavia le tensioni interne al gruppo ed una minaccia inattesa sembrano minacciare la riuscita del piano. Ma cos’è un piano dinanzi all’amore, alle passioni che sembrano annientarsi o svilupparsi nel bel mezzo di un complotto criminale?

La casa di carta, diverte con leggerezza

La casa di carta rappresenta una delle serie Tv spagnole meglio riuscite, capace di catalizzare l’attenzione di milioni di spettatori in tutto il mondo. Ed in un momento in cui la forzata vita casalinga, peraltro necessaria e quantomai opportuna, affligge la società, questa seria sembra un buon momento di svago. Gli episodi si susseguono elaborando dinamiche personali sullo sfondo di un furto congegnato nella precedente stagione. I personaggi, almeno quelli più importanti, sono ben approfonditi. 


A tratti sembra che siano i legami e le tensioni a generare le caratteristiche del personaggio, comunque congeniali alla narrazione e ben calati nella trama che si sviluppa seguendo lo stile, a tratti schematico ma ben organizzato, delle precedenti stagioni. La sceneggiatura appare ben sviluppata, corroborata dalla presenza di alcune apprezzabili metafore. Nel cast de La casa di carta, tra gli altri:

© Riproduzione riservata



Focus
img-news.png

La casa di carta

Serie Tv La casa di carta 4. Attesa per aprile 2020 la quarta stagione de La Casa de PapelLeggi tutto

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon