Recensione film November – I cinque giorni dopo il Bataclan

Cinema / Recensione - 20 April 2023 14:00

November – I cinque giorni dopo il Bataclan è il film al cinema

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Più di un docufilm, meno di un thriller. Il lavoro di Cedric Jimenez ripercorre una delle pagine più tragiche della Francia e dell’Europa, il colpo al cuore che ha portato il terrorismo islamico al centro delle cronache e delle strategie geopolitiche di Bruxelles e dintorni. Gli attentati del 13 novembre 2015 sono il fulcro del film del regista francese November – I cinque giorni dopo il Bataclan, presentato al festival di Cannes 2022. Non solo un documentario quindi, perché la costruzione della trama e la caratterizzazione dei personaggi sono uno dei punti di forza della pellicola. Ma nemmeno un thriller, perché si tratta sempre di un lavoro che ha una imponente forza documentale: Jimenez infatti non lascia niente al caso, e ripercorre le indagini e i momenti che hanno portato alle indagini di polizia con tutta una serie di approfondimenti basati su elementi certificati e atti giudiziari. Ne esce quindi un lavoro che ha l’imponenza di un fatto, con la sua narrazione storica e fondativa, ma anche un prodotto piacevole alla vista, con una trama che ha il suo appeal.


Mostra Parigi - Dessins bolonais du XVIe siècle dans les collections du Louvre - immagini

La trama del film November – I cinque giorni dopo il Bataclan

November prende in considerazione le indagini della polizia di Francia nei cinque giorni successivi agli attacchi del 13 novembre 2015 in Francia, che causarono 130 morti e oltre 400 feriti. Una storia che parte dal gennaio 2015, quando Abdelhamid Abaaoud sfrutta un buco nella rete di controllo degli agenti internazionali e riesce a far perdere le proprie tracce ad Atene, dove era di base. Sulle sue tracce c’è Fred, commissario della sezione Antiterrorismo francese. La trama arriva poi fino a dieci mesi dopo, proprio alla sera del 13 novembre, quando i terroristi entrano in azione colpendo in particolare la zona dell’Ile-de-France. A quel punto partono nuove e più stringenti indagini da parte dell’antiterrorismo, non solo francese ma anche internazionale, con l’obiettivo di mettere le mani sui terroristi in fuga. Una corsa contro il tempo, messa in piedi sfruttando anche intercettazioni telefoniche e ambientali, soffiate, testimoni. Un lavoro che dura cinque giorni: cinque giorni sotto la pressione di tutto il mondo, con l’opinione pubblica e la politica che vogliono necessariamente nomi e cognomi dei responsabili. Tutta la Francia viene messa al setaccio: Parigi e la sua periferia, poi Bruxelles e il Marocco. Il tutto con la conclusione delle indagini e l’operazione finale del 18 novembre a Saint-Denis.


Il regista

November è la quinta produzione di Cédric Jimenez. Il regista, cresciuto nei quartieri settentrionali di Marsiglia, sin da subito ha iniziato a lavorare su documentari e produzioni indipendenti, fino al suo trasferimento dalla Francia a New York. Il suo primo lavoro arriva nel 2003, quando firma il documentario Who's the Boss, in cui segue l'omonimo collettivo fondato da Joey Starr dopo la separazione da NTM. Poi arriva la co-sceneggiatura e la produzione di Scorpion (2007), diretto da Julien Seri. Nello stesso anno, ecco Eden Log (2007), un film di fantascienza diretto da Franck Vestiel, con la sua produzione.

La sua prima firma da regista è con Aux Yeux de tous, co-diretto da Arnaud Duprey, in cui si affronta, anche qui, il tema del terrorismo. Nel 2014 lavora a La French, ispirato all'assassinio del giudice Michel, ottenendo due nomination ai César 2015 per migliori costumi e migliori scene. Tre anni dopo, affronta il suo primo film in inglese: HHhH (2017), tratto dall'omonimo libro di Laurent Binet. Nel 2020 si è ricongiunto con Gilles Lellouche dirigendo BAC Nord , in cui segue un gruppo di agenti di polizia che attraversano i limiti della legalità nei difficili quartieri di Marsiglia.

Gli attori

Nel cast Jean Dujardin - in un'intensa intepretazione - Anaïs Demoustier, Sandrine Kiberlain, Jérémie Renier, Lyna Khoudri.

La data di uscita del film

Il film November – I cinque giorni dopo il Bataclan esce nei cinema il 20 aprile 2023.


© Riproduzione riservata



SOCIALMARKET

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon