YouTube, 20 mila video rimossi per gli artisti al centro della causa da 1 miliardo di dollari

Daily / News - 26 December 2014 10:50

YouTube potrebbe affrontare una causa da 1 miliardo di dollari: il manager di alcuni artisti, tra cui John Lennon intende trovare un accordo per il servizio Music Key. 20.000 video rischiano di essere

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Pharrell Williams è tra gli artisti che potrebbe intentare una causa a YouTube per violazione dei diritti nel lancio della nuova piattaforma Music Key.

20.000 video. L’ammontare del risarcimento richiesto da tutti i cantanti coinvolti potrebbe giungere ad un miliardo di dollari. Il contenzioso è nato da quando l’azienda di proprietà del manager musicale Irving Azoff, che gestisce i diritti di esecuzione di alcune canzoni tra cui 20.000 opere composte dai The Eagles, Pharrell Williams e John Lennon afferma che YouTube non disponga dei diritti di esecuzione.

Music Key. Irving Azoff ha informato YouTube che non possiede i diritti di alcuni artisti, tra cui quelli di Smokey Robinson, Chris Cornell, e Ira Gershwin. Dal mese di novembre, quando YouTube ha annunciato il prossimo lancio del servizio di abbonamento Music Key per competere con Spotify e Pandora, Azoff ha insistito per acquistare la licenza, ma Google non ha ancora accettato affermando di esserne già in possesso.

Youtube. Azoff promette che se YouTube non accetterà l’accordo rimuoverà le opere. Ma intanto entrambe le parti continueranno nelle loro scelte fino a quando un giudice non emetterà una sentenza sul contenzioso. Il legale di Google, David Kramer ha risposto in una lettera inviata il 4 dicembre affermando che YouTube permette già dal 2007 ai titolari di diritti di un contenuto di identificare quali video violino il copyright nei confronti del titolare.

Guadagno. Google remunera i proprietari dei video con una quota di circa il 55 per cento delle entrate pubblicitarie, per le inserzioni che appaiono all’inizio del contenuto o durante l’esecuzione. Il mese scorso YouTube ha annunciato di aver pagato più di 1 miliardo per le 5.000 aziende che hanno scelto questa forma di monetizzazione.

Irving Azoff, classe 1947 rappresenta artisti come Christina Aguilera, Journey, The Eagles, Joe Walsh, Van Halen, 30 Seconds to Mars, Steely Dan, Lindsey Buckingham. Nel 2012 è stato nominato la persona più potente nel settore della musica da Billboard. Con The Eagles lavora da più di 40 anni, ed è stato agente, personal manager, organizzatore di concerti, produttore cinematografico, proprietario di etichette discografiche indipendenti, merchandiser, editore musicale e amministratore delegato di una casa discografica.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon