Personaggi dei comics iconici nei cambiamenti sociali

Comics / News - 05 November 2020 16:00

Alcuni dei personaggi che hanno segnato dei cambiamenti importanti

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Il mondo dei fumetti, nel corso degli anni, ha avuto un grande impatto sociale. Gli autori così come le case editrici hanno cercato nel corso del tempo di risvegliare le coscienze individuali su diversi temi, come quelli dei diritti e delle disuguaglianze. I comics sono riusciti ad avvicinarsi sempre di più ai lettori grazie al loro modo di approcciarsi ai cambiamenti della società. Riuscire ad andare di pari passo con i cambiamenti sociali è sempre stata una priorità per i fumettisti, così da riuscire a collocarsi nelle fasi temporali più importanti degli ultimi sessant’anni.

Il mondo dei comics è sempre servito per dare sicurezza ai lettori e questo ha portato nel corso degli anni a dover fare dei cambiamenti. La Marvel, come le altre case editrici, ha dato spazio a sempre più personaggi che rappresentassero tutte le diverse sfumature della società. Negli anni ’60-70 si è affacciato al mondo il personaggio di Pantera Nera: un eroe africano che è riuscito a conquistare i lettori, mentre nel mondo e soprattutto negli Stati Uniti si scatenavano le proteste per i diritti civili. T’Challa è il sovrano del regno di Wakanda, uno stato africano prospero e nascosto al mondo per le sue grandi ricchezze. Combatterà contro tutti quelli che vorranno rovinare il suo paese, ma si troverà sempre dalla parte del più debole.


Personaggi Marvel

Successivamente è stato presentato tra le pagine dei fumetti Marvel il personaggio di Falcon, un ragazzo afroamericano che a differenza di T’Challa è cresciuto in America e ha dovuto subire diversi episodi di razzismo. Anche lui presentato dagli autori alla fine degli anni ’60, sarà un personaggio molto apprezzato dal pubblico e riuscirà a mettere in evidenza tanti problemi sociali nelle sue storie.

Luke Cage è stato il primo personaggio di colore ad aver avuto una serie propria. Protagonista di una storia molto tormentata, avrà la capacità di redimersi agli occhi della società e di fare delle sue capacità straordinarie un punto di forza. Dopo il carcere cambia nome e decide di combattere come mercenario, nel corso dei fumetti riuscirà a riscattare la sua vita e a diventare un supereroe.



Anche nel mondo femminile nella metà degli anni ’70 vediamo arrivare un personaggio che cambierà molto la storia, Tempesta. Sarà la prima donna di colore che ricopre il ruolo di una eroina. Tempesta è un personaggio con dei poteri enormi, riesce a fare strada all’interno di un gruppo formato solo da supereroi uomini e riesce a prendere il posto che merita, quello del leader.

Uno dei personaggi più rappresentativi degli ultimi anni è stato sicuramente Miles Morales nei panni di Spider-Man. Morales è un ragazzo afro-americano con origini latino-portoricane, è stato presentato nel 2012 dopo la morte di Peter Parker. Il nuovo Spider-Man è un giovane ragazzo amante della scienza che si trova costretto a prendere il posto di un grande supereroe. Inizialmente si sente fuori posto, ma poi riesce a trovare il suo posto nella storia: un costume tutto nuovo e tanta fiducia in sé stesso faranno di lui un grande eroe.

Riuscire ad interpretare i cambiamenti storici mentre questi avvenivano non è stato mai semplice, ma sicuramente il mondo dei fumetti ha cercato di aiutare intere generazioni a comprendere il mondo che li circondava in maniera ironica e sottile.


© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon