Libro The Marriage Portrait, il nuovo romanzo di Maggie O'Farrell su Lucrezia de' Medici

Daily / News - 07 September 2022 09:30

Maggie O'Farrell, esce il nuovo romanzo ambientato nell'Italia rinascimentale

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

The Marriage Portrait, il nuovo romanzo di Maggie O'Farrell esce nell'edizione originale il 6 settembre per l'editore Knopf. L'autrice di Hamnet - bestseller del New York Times e vincitrice del National Book Critics Circle Award - fa rivivere l'Italia rinascimentale grazie al ritratto romanzato della duchessa Lucrezia de' Medici.


Serie tv I Medici


Firenze, anni 1550. Lucrezia, terza figlia del granduca, si dedica ai passatempi artistici preferiti. La sorella maggiore muore alla vigilia delle nozze con il sovrano di Ferrara, Modena e Reggio: Lucrezia sposa il duca con il benestare del padre.

Giovane e affascinante, Lucrezia è costretta a tarsferirsi nella corte del marito - la routine è mesta, il suo arrivo non è accolto con favore. Ambigua anche la personalità del marito Alfonso - esteta giocoso e sofisticato o spietato stratega politico?

Mentre Lucrezia siede in una veste costrittiva per un dipinto destinato a preservare la sua immagine per i secoli a venire, comprende di avere un solo dovere: partorire l'erede della dinastia ferrarese. Fino ad allora, il suo futuro è in bilico.

La critica ha accolto con plauso e ottime recensioni il nuovo romanzo - "O'Farrell tira fuori piccoli fili di dettagli storici per tessere la storia di una ragazza precoce e sensibile alle contraddizioni della sua posizione... Potreste conoscere la storia e pensare di sapere cosa succederà, ma non siate così sicuri", scrive il Washington Post.

"[O'Farrell] ha tratto oro puro da questa storia tragica. . . The Marriage Portrait costruisce un ricco mondo interiore mentre ricrea vividamente un'epoca, in questo caso il Rinascimento italiano, un periodo traboccante di intrighi e sfarzo, di pesanti tessuti fruscianti e affreschi splendenti, di sangue e lussuria e desiderio di potere", recensisce il Minneapolis Star-Tribune.




"O'Farrell ha una straordinaria capacità di metterci nei panni insoliti di Lucrezia. Si vivono visceralmente la stanchezza e il terrore di Lucrezia quando viene abbandonata in un luogo sconosciuto poche ore dopo il matrimonio, la sua eccitazione vertiginosa e l'espansiva sensazione di libertà nei primi giorni del matrimonio, la sua repulsione e la paura quando emergono la 'furia e il disprezzo' del marito...Il colpo di scena finale è così inaspettato e così splendidamente eseguito che porta il lettore alle lacrime", secondo il Boston Globe.

Anche il Globe and Mail recensisce positivamente il romanzo: "Questo affascinante racconto sul potere, la politica e la lotta di una donna per la propria autonomia è l'ennesimo capolavoro dell'autrice di Hamnet".

© Riproduzione riservata





Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Advertisement " >