Michael Jackson: forse Paris vuole andare da papà, pubblicati audio SOS e scatti camera Jacko

Tv / News - 12 June 2013 14:02

Mentre la polizia rende pubbliche le foto della stanza dove la memorabile star ha perso la vita, il Los Angeles County Fire Department rilascia l\'audio relativo alla telefonata con richiesta d\'aiut

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Michael Jackson detto Jacko si è spento improvvisamente nel 2009, lasciando tre figli: il primogenito Prince Michael Jackson e la secondogenita Paris Michael Katherine Jackson, avuti dalla sua seconda moglie Deborah Jeanne Rowe, e Prince Michael Jackson II soprannominato “Blanket”, nato da mamma surrogata. Adesso la polizia di Los Angeles ha reso pubbliche le foto-shock della stanza dov\'è morto, impugnate in tribunale dalla madre di Jackson contro l\'azienda d\'eventi AEG Live.

Si tratta d\'immagini che mostrano farmaci dappertutto, boccette vuote in terra ed allineate su un comodino, bombole d\'ossigeno, una flebo montata su un asta metallica. Nell\'armadio aperto si vedono appese le giacche ed i vestiti della popstar. C\'è inoltre una borsa colma di medicinali, probabilmente usata dal medico personale di Jacko, quel Conrad Murray condannato nel 2011 a quattro anni di carcere con l\'accusa di omicidio colposo per aver somministrato al cantante una dose letale di anestetico.

È notizia di una settimana fa che la giovane Paris, unica figlia femmina di Michael Jackson, nata a Parigi il 3 aprile 1998, abbia tentato il suicidio: il Los Angeles County Fire Department ha ora rilasciato l\'audio relativo alla telefonata con richiesta d\'aiuto fatta in seguito allo sconsiderato gesto della ragazzina. Dal suo contenuto si evince come Paris abbia ingoiato venti pasticche di ibuprofene ed abbia provato a recidersi le vene utilizzando un coltello da cucina. La situazione è delicatissima per l\'adolescente, che è molto sensibile e - secondo alcune indiscrezioni - non sarebbe nuova a gesti autolesionistici di questo tipo. Ricoverata in ospedale, non è in pericolo di vita. Il processo intentato dai Jackson contro la società che avrebbe dovuto promuovere la tourneé “That Is It”, in cui gli stessi chiedono quaranta miliardi di risarcimento danni, ha portato alla luce molte vicende legate a Jacko che potrebbero aver spinto la fanciulla in una spirale depressiva.


© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon